Spironolattone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Spironolattone
Spironolactone structure.svg
Spironolactone 3D ball.png
Nome IUPAC
7α-acetiltio-3-osso-17α-pregn-4-ene-21,17-carbolattone
Nomi alternativi
Aldatone
Spirotone
Spirolattone
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC24H32O4S
Massa molecolare (u)416.574 g/mol
Numero CAS52-01-7
Numero EINECS200-133-6
Codice ATCC03DA01
PubChem5833
DrugBankDB00421
SMILES
CC(=O)SC1CC2=CC(=O)CCC2(C3C1C4CCC5(C4(CC3)C)CCC(=O)O5)C
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di fusione207–208
Dati farmacologici
Modalità di
somministrazione
Orale
Dati farmacocinetici
Emivita10 minuti
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
tossico a lungo termine
pericolo
Frasi H360
Consigli P201 - 308+313 [1]

Lo spironolattone è un composto steroideo sintetico con struttura analoga a quella dell'aldosterone e del progesterone [2]. Una caratteristica della sua struttura molecolare è un gruppo tioacetico (tiosolforico) posto in posizione 7-alfa, che provoca durante l'uso topico della molecola un forte e sgradevole odore sulfureo.

Farmacocinetica[modifica | modifica wikitesto]

Lo spironolattone dopo somministrazione per via orale è assorbito in modo rapido (tmax 1 -2 ore). Presenta un metabolismo epatico di primo passaggio. È metabolizzato a 7-alfa-tio-spironolattone, canrenone e canrenoato, 7-alfa-tiometil-spironolattone e 6-beta-idrossi-7-alfa-tiometil-spironolattone. I suoi metaboliti raggiungono dopo circa 2 -4 ore la concentrazione massima. La biodisponibilità assoluta del metabolita canrenone, in seguito a somministrazione orale di spironolattone, è del 25% della dose somministrata. Alcuni metaboliti possiedono anche attività mineralcorticoide.

Ai dosaggi terapeutici di spironolattone vi è una correlazione all'incirca lineare tra la dose di spironolattone e le concentrazioni plasmatiche del metabolita canrenone. L'emivita plasmatica di spironolattone è di 1,5 ore; quella di canrenone varia da 9 a 24 ore. Sia spironolattone sia canrenone si legano alle proteine plasmatiche per circa il 90 %.

Lo spironolattone viene eliminato rapidamente principalmente per via renale ed in misura minore per via biliare; i suoi metaboliti vengono eliminati più lentamente.

L'assorbimento di spironolattone è aumentato dalla presenza di cibo (aumento delle concentrazioni plasmatiche del farmaco immodificato e dei metaboliti di circa il 50% - 100%). Spironolattone ed i suoi metaboliti attraversano la barriera placentare.

Meccanismo d'azione[modifica | modifica wikitesto]

Lo spironolattone [3] è un antagonista specifico dell'aldosterone, l'ormone secreto dalla corticale surrenale in seguito allo stimolo indotto dall'angiotensina; agisce a livello del tubulo distale renale, bloccando gli effetti normalmente indotti dai mineralcorticoidi, cioè l'aumento del riassorbimento del sodio e del cloro e l'aumento dell'escrezione del potassio [4].

Uso farmaceutico[modifica | modifica wikitesto]

Appartiene alla categoria dei diuretici risparmiatori di potassio. Le indicazioni sono:

La forma farmaceutica è la compressa rivestita da 100 mg e la capsula rigida da 25 mg.

Viene utilizzato off-label (cioè con indicazione non riconosciuta dalle autorità regolatorie) come farmaco per combattere l'alopecia androgenetica, per uso topico, poiché evita che i recettori dei follicoli piliferi leghino con le molecole del diidrotestosterone (DHT). L'effetto cessa con la sospensione della somministrazione e nell'uomo può provocare effetti femminilizzanti [9]. Sempre off-label viene utilizzato nell'acne severa, resistente al trattamento soprattutto in donne con dimostrato iperandrogenismo [10].

Lo spironolattone viene anche associato ad altri farmaci ormonali, biguanidi e topici nella Sindrome dell'ovaio policistico, con irsutismo, acne e alopecia androgenetica (l'uso è sempre off-label) [11].

Controindicazioni ed effetti collaterali[modifica | modifica wikitesto]

Lo spironolattone è controindicato in pazienti con iperkaliemia, iponatriemia, ipovolemia o disidratazione; può infatti peggiorare queste condizioni. Lo spironolattone è controindicato durante la gravidanza e nelle donne durante l'allattamento.

Particolare attenzione deve essere riposta nei pazienti con ridotta funzionalità renale (per via di un aumento del rischio di iperkaliemia). La terapia con Aldactone richiede regolari controlli dei livelli sierici di sodio, potassio, creatinina e glucosio, soprattutto in pazienti con ridotta funzionalità renale e clearance della creatinina inferiore a 60 mL/min per 1,73 m2 di superficie corporea e in pazienti che assumono altri farmaci che possono portare ad aumento della potassiemia. Il farmaco deve essere associato con prudenza ad altre molecole, come gli ACE-inibitori e i sartani, per il pericolo di iperpotassiemia e peggioramento della funzione renale.

La molecola dello spironolattone presenta somiglianza chimica con gli ormoni sessuali, per questo può causare mastodinia (dolore delle ghiandole mammarie) e ginecomastia [12] (ingrossamento delle ghiandole mammarie nell'uomo). Occasionalmente nella donna può causare irregolarità mestruale e nell'uomo diminuzione della potenza sessuale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 17.04.2012
  2. ^ Goodman & Gilman2012
  3. ^ per la scheda tecnica http://www.torrinomedica.it/farmaci/schedetecniche/Aldactone.asp#ixzz3nLJc6pMw
  4. ^ Mancia G. et al., 2013 Practice guidelines for the management of arterial hypertension of the European Society of Hypertension (ESH) and the European Society of Cardiology (ESC): ESH/ESC Task Force for the Management of Arterial Hypertension, in J Hypertens, 31(10), 2013, pp. 1925-38, DOI:10.1097/HJH.0b013e328364ca4c, PMID 24107724.
  5. ^ Guo H. e Xiao Q, Clinical efficacy of spironolactone for resistant hypertension: a meta analysis from randomized controlled clinical trials, in Int J Clin Exp Med., 15;8(5, 2015, pp. 7270-8, PMID 26221266.
  6. ^ Qavi AH, Kamal R. e Schrier R.W., Clinical Use of Diuretics in Heart Failure, Cirrhosis, and Nephrotic Syndrome, in Int J Nephrol, nº 2015, 2015, p. 975934, DOI:10.1155/2015/975934, PMID 26294976.
  7. ^ Greco C et al., New evidences on the use of aldosterone receptor antagonists in left ventricular dysfunction: from myocardial infarction to heart failure, in G Ital Cardiol, 13(12), 2012, pp. 809-16, DOI:10.1714/1188.13164, PMID 23196683.
  8. ^ Qavi AH et al., Clinical Use of Diuretics in Heart Failure, Cirrhosis, and Nephrotic Syndrome, in Int J Nephrol, 2015:975934, 2015, DOI:10.1155/2015/975934, PMID 26294976).
  9. ^ Rathnayake D. e Sinclair R., Innovative use of spironolactone as an antiandrogen in the treatment of female pattern hair loss, in Dermatol Clin., 28(3), 2010, DOI:10.1016/j.det.2010.03.011, PMID 20510769.
  10. ^ Bettoli V et al., Is hormonal treatment still an option in acne today?, in Br J Dermatol, 172 Suppl1, 2015, pp. 37-46, DOI:10.1111/bjd.13681, PMID 25627824.
  11. ^ Buzney E et al., Polycystic ovary syndrome: a review for dermatologists: Part II. Treatment, in J Am Acad Dermatol., 71(5), 2014, pp. 859, DOI:10.1016/j.jaad.2014.05.009, PMID 25437978.
  12. ^ Narula HS e Carlson HE, Gynaecomastia--pathophysiology, diagnosis and treatment, in Nat Rev Endocrinol, 10(11), 2014, pp. 684-98, DOI:10.1038/nrendo.2014.139, PMID 25112235.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Goodman & Gilman, Le basi farmacologiche della terapia, dodicesima edizione, Zanichelli, 2012, ISBN 978-88-08-26130-4.
  • Lionel H. Opie et al., Drugs for the Heart, 8th Edition, Saunders, 2013, ISBN 978-1-4557-3322-4.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]