Quinapril

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Quinapril
Quinapril.svg
Nome IUPAC
acido (3S)-2-[(2S)-2-[[(1S)-1-(etossicarbonil)-3-fenilpropil]ammino]-1-ossopropil]-1,2,3,4-tetraidro-3-isochinolincarbossilico
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC25H30N2O5
Massa molecolare (u)438.516 g/mol
Numero CAS85441-61-8
Codice ATCC09AA06
PubChem54892
DrugBankDB00881
SMILES
CCOC(=O)C(CCC1=CC=CC=C1)NC(C)C(=O)N2CC3=CC=CC=C3CC2C(=O)O
Dati farmacologici
Modalità di
somministrazione
Orale
Dati farmacocinetici
Emivita2 ore
Indicazioni di sicurezza
Frasi H---
Consigli P---[1]

Il Quinapril è un ACE-inibitore con indicazione specifica contro l'ipertensione arteriosa. È utilizzato in cardiologia anche per lo scompenso cardiaco e nella terapia post-infartuale

Si associa ai diuretici per il suo effetto positivo sul "risparmio" di K+ da parte del rene, poiché la maggior parte dei diuretici, al contrario, sono potassio-disperdenti.

Dosaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Scompenso cardiaco, 2,5 mg al giorno (sotto controllo medico), (dose massima 40 mg al giorno)
  • Ipertensione, 10 mg al giorno (dose massima 80 mg al giorno)

Farmacodinamica[modifica | modifica wikitesto]

Gli ace inibitori, inibiscono l'enzima di conversione dell'angiotensina I alla forma II, agendo sulla funzione del sistema renina-angiotensina-aldosterone.

Effetti indesiderati[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni degli effetti indesiderati sono angioedema, cefalea, vertigini, vasculiti, ipotensione, rash, artralgia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 03.09.2012, riferita al cloridrato (CAS [82586-55-8])

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • British national formulary, Guida all'uso dei farmaci 4ª edizione, Lavis, Agenzia italiana del farmaco, 2007.
  • Aldo Zangara, Terapia medica ragionata delle malattie del cuore e dei vasi, Padova, Piccin, 2000, ISBN 88-299-1501-7.
Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina