Rolando Jorge Pires da Fonseca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rolando
Rolando – Portugal vs. Argentina, 9th February 2011.jpg
Rolando con la maglia della Nazionale portoghese
Dati biografici
Nome Rolando Jorge Pires da Fonseca
Nazionalità Portogallo Portogallo
Altezza 190[1] cm
Peso 80[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Squadra Inter Inter
Carriera
Giovanili
1999-2003
2003-2004
Campomaiorense Campomaiorense
Belenenses Belenenses
Squadre di club1
2004-2008 Belenenses Belenenses 97 (7)
2008-2013 Porto Porto 112 (7)
2013 Napoli Napoli 7 (0)
2013- Inter Inter 26 (3)
Nazionale
2004-2007
2009-
Portogallo Portogallo U-21
Portogallo Portogallo
7 (0)
19 (0)
Palmarès
UEFA European Cup.svg  Europei di calcio
Bronzo Polonia-Ucraina 2012
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 aprile 2014

Rolando Jorge Pires da Fonseca, noto semplicemente come Rolando (São Vicente, 31 agosto 1985), è un calciatore capoverdiano naturalizzato portoghese, difensore dell'Inter, in prestito dal Porto, e della Nazionale portoghese.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Considerato uno dei difensori più abili nel gioco aereo, è stato paragonato a Ricardo Carvalho.[2]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver militato nel settore giovanile del Campomaiorense dal 1999 al 2003, passa al Belenenses. Dopo una stagione con la squadra giovanile del club di Lisbona, nel 2004 entra a far parte della prima squadra. Con la squadra portoghese colleziona complessivamente 103 presenze e 8 reti ed esordisce nelle Coppe europee, disputando il doppio confronto contro il Bayern Monaco nella Coppa UEFA 2007-2008.

Porto[modifica | modifica sorgente]

Il 16 aprile 2008 firma un contratto con il Porto a decorrere dalla stagione 2008-2009,[3] dove prende il posto del partente Bruno Alves.[2] Nella sua prima annata ad Oporto vince il campionato e la Coppa nazionale.

Saldamente titolare nel reparto arretrato dei lusitani, nel 2011 vince nuovamente l'accoppiata Campionato-Coppa nazionale. La stagione, iniziata con un altro successo nella Supercoppa di Portogallo, è suggellata il 18 maggio 2011 con la vittoria dell'Europa League, ottenuta battendo in finale a Dublino i connazionali dello Sporting Braga per 1-0.[4][5][6] Il 7 agosto successivo decide con una doppietta la gara di Supercoppa contro il Vitória Guimarães, vinta dal Porto per 2-1.[7]

Nell'estate del 2012, dopo aver vinto il terzo titolo nazionale, l'allenatore dei lusitani Vítor Pereira lo relega ai margini della squadra e di conseguenza si limita ad una presenza in campionato ed un'altra nella coppa portoghese fino a gennaio.

Con il Porto, in totale, vince 11 trofei – 3 Campionati, 3 Coppe nazionali, 4 Supercoppe e un'Europa League – e colleziona 175 presenze impreziosite da 17 reti.

Napoli[modifica | modifica sorgente]

Il 31 gennaio 2013 passa in prestito con diritto di riscatto alla società italiana del Napoli.[8] Colleziona 7 presenze in campionato e 3 in Europa League e al termine della stagione non viene riscattato, e perciò fa rientro al Porto.

Inter[modifica | modifica sorgente]

Il 10 agosto 2013 è ingaggiato, sempre con la formula del prestito, dall'Inter[9] dove ritrova Walter Mazzarri (che lo aveva già allenato a Napoli). Esordisce in nerazzurro il 29 settembre, contro il Cagliari: nei minuti finali della gara, la sua devazione sul tiro di Radja Nainggolan regala il pareggio ai sardi. Il 26 ottobre, in Inter-Verona 4-2, trova la prima rete in Serie A. Riesce a guadagnarsi un posto da titolare a discapito di Andrea Ranocchia e Hugo Campagnaro. Il 2 febbraio, nella partita persa contro la Juventus segna la rete della bandiera per i milanesi (3-1). Il 23 febbraio realizza la sua terza rete stagionale che permette all'Inter di pareggiare contro il Cagliari.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Colleziona 7 presenze nella Nazionale portoghese Under-21.

L'esordio in Nazionale maggiore avviene sotto la guida di Carlos Queiroz l'11 febbraio 2009 nell'amichevole contro la Finlandia.[10] Entrato stabilmente nel gruppo dei convocati, partecipa al Mondiale 2010, senza essere utilizzato, con il Portogallo che viene eliminato negli ottavi di finale.

Due anni dopo fa parte del gruppo dei convocati per Euro 2012, collezionando 3 presenze in una competizione che vede i lusitani arrivare fino in semifinale, dove vengono eliminati ai calci di rigore nel derby iberico contro la Spagna.

Rolando si allena con la Nazionale portoghese


Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 13 aprile 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005 Portogallo Belenenses PL 16 2 CP+CdL 1+0 1+0 - - - - - - 17 3
2005-2006 PL 25 3 CP+CdL 0+0 0 - - - - - - 25 3
2006-2007 PL 26 0 CP+CdL 2+0 0 - - - - - - 28 0
2007-2008 PL 30 2 CP+CdL 0+1 0 CU 2 0 - - - 33 2
Totale Belenenses 97 7 4 1 2 0 103 8
2008-2009 Portogallo Porto PL 28 3 CP+CdL 4+0 0 UCL 10 1 - - - 42 4
2009-2010 PL 28 3 CP+CdL 5+2 2+0 UCL 7 1 SP 1 0 43 6
2010-2011 PL 29 0 CP+CdL 5+1 1+0 UEL 15 2 SP 1 1 51 4
2011-2012 PL 26 1 CP+CdL 1+1 0 UCL+UEL 5+2 0 SP+SU 1+1 2+0 37 3
2012-gen. 2013 PL 1 0 CP+CdL 1+0 0 UCL 0 0 SP 0 0 2 0
Totale Porto 112 7 20 3 39 4 4 3 175 17
gen.-giu. 2013 Italia Napoli A 7 0 CI 0 0 UEL 2 0 SI - - 9 0
2013-2014 Italia Inter A 26 3 CI 0 0 - - - - - - 26 3
Totale carriera 242 17 24 4 43 4 4 3 313 28

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Porto: 2008-2009, 2010-2011, 2011-2012
Porto: 2008-2009, 2009-2010, 2010-2011
Porto: 2009, 2010, 2011, 2012

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Porto: 2010-2011

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Rolando Jorge Pires da Fonseca, sscnapoli.it. URL consultato il 31 gennaio 2013.
  2. ^ a b Luciano Cremona, Hulk, Falcao, Fernando: ecco gli affari da mandare in Porto, Sky Sport, 19-05-2011. URL consultato il 15-07-2012.
  3. ^ Francesco Letizia, Ufficiale: Porto, preso Rolando, tuttomercatoweb.com, 16-04-2008. URL consultato il 15-07-2012.
  4. ^ Francesco Corda, Falcao regala la UEFA Europa League al Porto, uefa.com, 18-05-2011. URL consultato il 15-07-2012.
  5. ^ Giusto Ferronato, Europa League, vince il Porto. Villas Boas sulle orme di Mou, La Gazzetta dello Sport, 18-05-2011. URL consultato il 15-07-2012.
  6. ^ Europa League al Porto. Trionfo per Villas Boas, Corriere dello Sport, 18-05-2011. URL consultato il 15-07-2012.
  7. ^ FC Porto- Guimarães 2-1, transfermarkt.it. URL consultato il 1º febbraio 2013.
  8. ^ Ufficiale: Rolando e Radosevic al Napoli. Ceduti Uvini al Siena e Fernandez al Getafe, sscnapoli.it. URL consultato il 31 gennaio 2013.
  9. ^ Per la difesa nerazzurra arriva Rolando Inter.it
  10. ^ Portogallo-Finlandia 1 - 0, worldfootball.net. URL consultato il 31 gennaio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]