Gran Premio del Belgio 1995

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Belgio Gran Premio del Belgio 1995
575º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 11 di 17 del Campionato 1995
Il circuito di Spa-Francorchamps
Il circuito di Spa-Francorchamps
Data 27 agosto 1995
Nome ufficiale LIII Grand Prix de Belgique
Circuito Circuito di Spa-Francorchamps
Percorso 6.974 km / 4.358 US mi
Circuito permanente
Distanza 44 giri, 306.856 km/ 191.785 US mi
Clima Nuvoloso, Pioggia battente
Risultati
Pole position Giro più veloce
Austria Gerhard Berger Regno Unito David Coulthard
Ferrari in 1:54.392 Williams-Renault in 1:53.412
(nel giro 11)
Podio
1. Germania Michael Schumacher
Benetton-Renault
2. Regno Unito Damon Hill
Williams-Renault
3. Regno Unito Martin Brundle
Ligier-Mugen-Honda

Il Gran Premio del Belgio 1995 è stata l'undicesima prova del Campionato mondiale di Formula 1 1995. Disputatasi il 27 agosto 1995 sul circuito di Spa-Francorchamps ha visto la vittoria di Michael Schumacher su Benetton-Renault, seguito da Damon Hill e da Martin Brundle che sale sul podio per l'ultima volta in carriera, la nona complessivamente, senza riuscire dunque ad aggiudicarsi nemmeno una prova mondiale di Formula 1 dopo aver partecipato a 158 Gran Premi.

Qualifiche[modifica | modifica sorgente]

Cronaca[modifica | modifica sorgente]

Le qualifiche videro prevalere le due Ferrari di Berger ed Alesi, autori rispettivamente del primo e del secondo tempo. Questa prestazione fu in larga parte favorita da una corretta strategia elaborata al muretto, in quanto i due piloti vennero fatti uscire dai box all'inizio della sessione di prove prima che un violento scroscio si abbattesse sul circuito.[1] Dietro di loro si classificarono la McLaren di Häkkinen e la Benetton di Herbert.

Maggiori difficoltà ebbero invece i due principali contendenti al titolo iridato: Damon Hill non andò oltre l'ottavo posto, compromettendo il suo miglior giro con un'uscita di pista,[1] mentre Michael Schumacher, complice il fatto di dover correre con la vettura di riserva[2] e un guasto al cambio,[1] concluse le qualifiche con il sedicesimo tempo.

Nonostante il buon risultato ottenuto i ferraristi si dichiararono preoccupati per l'affidabilità della vettura in gara e lo stesso Jean Todt invitò alla prudenza.[1]

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Pos N Pilota Costruttore/Motore Tempo Gap
1 28 Austria Gerhard Berger Ferrari 1:54.392
2 27 Francia Jean Alesi Ferrari 1:54.631 +0.239
3 8 Finlandia Mika Häkkinen McLaren-Mercedes 1:55.435 +1.043
4 2 Regno Unito Johnny Herbert Benetton-Renault 1:56.085 +1.693
5 6 Regno Unito David Coulthard Williams-Renault 1:56.254 +1.862
6 7 Regno Unito Mark Blundell McLaren-Mercedes 1:56.622 +2.230
7 15 Regno Unito Eddie Irvine Jordan-Peugeot 1:57.001 +2.609
8 5 Regno Unito Damon Hill Williams-Renault 1:57.768 +3.376
9 26 Francia Olivier Panis Ligier-Mugen-Honda 1:58.021 +3.629
10 30 Germania Heinz-Harald Frentzen Sauber-Ford 1:58.148 +3.756
11 4 Finlandia Mika Salo Tyrrell-Yamaha 1:58.224 +3.832
12 14 Brasile Rubens Barrichello Jordan-Peugeot 1:58.293 +3.901
13 26 Regno Unito Martin Brundle Ligier-Mugen-Honda 1:58.314 +3.922
14 29 Francia Jean-Christophe Boullion Sauber-Ford 1:58.356 +3.964
15 3 Giappone Ukyo Katayama Tyrrell-Yamaha 1:58.551 +4.159
16 1 Germania Michael Schumacher Benetton-Renault 1:59.079 +4.687
17 23 Portogallo Pedro Lamy Minardi-Ford 1:59.256 +4.864
18 10 Giappone Taki Inoue Footwork-Hart 2:00.990 +6.598
19 24 Italia Luca Badoer Minardi-Ford 2:01.013 +6.621
20 9 Italia Massimiliano Papis Footwork-Hart 2:01.685 +7.293
21 17 Italia Andrea Montermini Pacific-Ford 2:02.405 +8.013
22 22 Brasile Roberto Moreno Forti-Ford 2:03.817 +9.425
23 16 Italia Giovanni Lavaggi Pacific-Ford 2:06.407 +12.015
24 21 Brasile Pedro Diniz Forti-Ford 2:09.537 +15.145

Gara[modifica | modifica sorgente]

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Pos N. Pilota Costruttore/Motore Giri Tempo/Ritiro Griglia Punti
1 1 Germania Michael Schumacher Benetton-Renault 44 1:36:47.875 16 10
2 5 Regno Unito Damon Hill Williams-Renault 44 +19.493 8 6
3 25 Regno Unito Martin Brundle Ligier-Mugen-Honda 44 +24.998 13 4
4 30 Germania Heinz-Harald Frentzen Sauber-Ford 44 +26.972 10 3
5 7 Regno Unito Mark Blundell McLaren-Mercedes 44 +33.772 6 2
6 14 Brasile Rubens Barrichello Jordan-Peugeot 44 +39.674 12 1
7 2 Regno Unito Johnny Herbert Benetton-Renault 44 +54.043 4
8 4 Finlandia Mika Salo Tyrrell-Yamaha 44 +54.548 11
9 26 Francia Olivier Panis Ligier-Mugen-Honda 44 +1:06.170 9
10 23 Portogallo Pedro Lamy Minardi-Ford 44 +1:19.789 17
11 29 Francia Jean-Christophe Boullion Sauber-Ford 43 +1 Giro 14
12 10 Giappone Taki Inoue Footwork-Hart 43 +1 Giro 18
13 21 Brasile Pedro Diniz Forti-Ford 42 +2 Giri 24
14 22 Brasile Roberto Moreno Forti-Ford 42 +2 Giri 22
Rit 3 Giappone Ukyo Katayama Tyrrell-Yamaha 28 Testacoda 15
Rit 16 Italia Giovanni Lavaggi Pacific-Ford 27 Cambio 23
Rit 24 Italia Luca Badoer Minardi-Ford 23 Testacoda 19
Rit 28 Austria Gerhard Berger Ferrari 22 Problema elettrico 1
Rit 15 Regno Unito Eddie Irvine Jordan-Peugeot 21 Fuoco 7
Rit 9 Italia Massimiliano Papis Footwork-Hart 20 Testacoda 20
Rit 17 Italia Andrea Montermini Pacific-Ford 18 Fine benzina 21
Rit 6 Regno Unito David Coulthard Williams-Renault 13 Cambio 5
Rit 27 Francia Jean Alesi Ferrari 4 Sospensioni 2
Rit 8 Finlandia Mika Häkkinen McLaren-Mercedes 1 Testacoda 3

Classifiche Mondiali[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

Salvo indicazioni diverse le classifiche sono tratte da Sito di The Official Formula 1. URL consultato il 29 maggio 2009.

  1. ^ a b c d Alessandro Tommasi, Ferrari dea di pioggia in La Repubblica, 27 agosto 1995, p. 41.
  2. ^ Nestore Morosini, Le Ferrari battono tutti sul tempo in Corriere della Sera, 27 settembre 1995, p. 32.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Bryn Williams, Colin McMaster, F1 '95. World championship photographic review, Milano, Vallardi&Associati, 1995. ISBN 88-85202-48-4.
Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1995
Flag of Brazil.svg Flag of Argentina.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of Europe.svg Flag of the Pacific Community.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1994
Gran Premio del Belgio
Edizione successiva:
1996
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1