Dornier Do 228

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dornier Do 228
Un Do 228 della compagnia aerea Air West Coast all'aeroporto Internazionale di Wellington, Nuova Zelanda
Descrizione
Tipo aereo di linea regionale
Costruttore Germania Dornier GmbH
India HAL
Data primo volo 21 marzo 1981
Data entrata in servizio 1982
Altri utilizzatori Aviazione dell'Esercito
Esemplari 270
Sviluppato dal Dornier Do 28
Dimensioni e pesi
Tavole prospettiche
Lunghezza 15,04 m (49 ft 4,1 in)
Apertura alare 16,97 m (55 ft 8 in)
Altezza 4,86 m (15 ft 11,5 in)
Superficie alare 32,0 (344,3 ft²)
Peso a vuoto 2 990 kg (6 592 lb)
Peso max al decollo 5 980 kg (13 183 lb)
Propulsione
Motore 2 turboelica Garrett AiResearch TPE-331-5-252D
Potenza 715 shp (533 kW) ciascuno
Prestazioni
Velocità di crociera 428 km/h (266 mph, 231 kt) a 3 050 m (10 000 ft)
Velocità di salita 585 m/min (1 919 ft/min) (iniziale)
Autonomia 1 740 km (1 081 mi) con 15 passeggeri
Quota di servizio 8 535 m (28 000 ft)
Note dati riferiti alla versione Do 228-101

The Encyclopedia of Modern Warplanes[1]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Dornier Do 228 è un biturboelica di linea regionale ad ala alta con capacità STOL, prodotto dall'azienda tedesca Dornier GmbH (successivamente DASA Dornier, Fairchild-Dornier) dal 1981 al 1998.

Nel 1983 Hindustan Aeronautics ha acquisito una licenza di produzione e costruisce il modello 228 per il mercato asiatico. Approssimativamente 270 Dornier 228 sono stati costruiti ad Oberpfaffenhofen (Germania) e Kanpur (India). Fino all'Agosto 2006, sono entrati in servizio 127 Dornier Do 228 (tutte le varianti). RUAG comincerà a costruire un Dornier 228 New Generation nello stesso stabilimento tedesco usando parti strutturali fornite da HAL. Sarà di base lo stesso aereo con tecnologia aggiornata, tra cui eliche a cinque pale e raggio operativo più ampio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Il successo commerciale ottenuto dai precedenti modelli da trasporto leggero, il Do 28 seguito dal suo sviluppo Do 128 Skyservant, permise alla Dornier di fare degli investimenti nella ricerca finalizzati a realizzare tecnologie per aumentare l'efficienza dell'ala. Lo sviluppo del programma, designato Tragflügel Neue Technologie (TNT) (ala a nuova tecnologia), permise di progettare una nuova ala che permetteva di poter diminuire sensibilmente la distanza che occorreva all'aeromobile per effettuare le manovre di decollo ed atterraggio.[1]

Impiego operativo[modifica | modifica wikitesto]

Civile[modifica | modifica wikitesto]

Militare[modifica | modifica wikitesto]

Le caratteristiche complessive del Do 228, anche in funzione delle capacità STOL del modello, ne hanno determinato il successo commerciale anche nel settore difesa, nei ruoli di aereo da trasporto militare leggero, aereo da collegamento, nelle missioni di ricerca e salvataggio e, equipaggiato con l'apposita attrezzatura di ricerca, come aereo da pattugliamento marittimo.[1]

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

Civili[modifica | modifica wikitesto]

Do 228-100
versione base; lunghezza complessiva di 15,04 m per una capacità di 15 passeggeri.
Do 228-101
Do 228-200
Do 228-201
Do 228-201(K)
Do 228-202
Do 228-202(K)
Do 228-203F
Do 228-212
Do 228 NG

Su licenza[modifica | modifica wikitesto]

L'azienda aeronautica indiana Hindustan Aeronautics Limited di Bangalore ha ottenuto la licenza per la produzione per il mercato asiatico di quattro diverse versioni.

La prima, destinata al trasporto regionale di linea, viene commercializzata con la designazione HAL 228-201, affiancata da una similare versione militare destinata al trasporto di truppe e materiali caratterizzata da un allestimento più spartano. Una terza versione, destinata al pattugliamento marittimo, è equipaggiata, tra l'altro, con un radar Marec 2 installato in un radome ventrale, un sistema di navigazione Litton Omega ed uno scanner IR/UV per l'acquisizione di dati ambientali. L'ultima è finalizzata all'acquisizione e interdizione di obiettivi navali e dotata di armamento antinave convenzionale.

Una collaborazione con l'israeliana Israel Aircraft Industries (IAI) sta sviluppando una nuova versione atta ad ottimizzare il rapporto costo-efficacia.

Militari[modifica | modifica wikitesto]

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Civili[modifica | modifica wikitesto]

Un Do 228 in livrea Daily Air.

(lista parziale) dati ricavati dalla visione delle livree riprese nelle gallerie fotografiche.[2][3]

Australia Australia
Cile Cile
Guadalupa Guadalupa
Germania Germania
Grecia Grecia
Irlanda Irlanda
Nigeria Nigeria

Norvegia

  • Lufttransport
Nuova Caledonia Nuova Caledonia
Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Regno Unito Regno Unito
Taiwan Taiwan

Militari[modifica | modifica wikitesto]

Angola Angola
Birmania Birmania
Bhutan Bhutan
opera con un esemplare nel ruolo di aereo da trasporto.
Capo Verde Capo Verde
Germania Germania
India India
Iran Iran
Italia Italia
Malawi Malawi
Mauritius Mauritius
Niger Niger
Nigeria Nigeria
Oman Oman
Paesi Bassi Paesi Bassi
Thailandia Thailandia

Governativi[modifica | modifica wikitesto]

Il Do 228 utilizzato dalla Rajavartiolaitos, la guardia di frontiera finlandese.
Finlandia Finlandia
opera con due esemplari.[5]
Oman Oman
  • Oman Police Air Wing

Velivoli comparabili[modifica | modifica wikitesto]

Australia Australia
Israele Israele
Polonia Polonia
Spagna Spagna

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) The Encyclopedia of Modern Warplanes, pag. 110.
  2. ^ (EN) Aircraft Made by Dornier Luftfahrt GmbH in Airport-Data.com, http://www.airport-data.com. URL consultato l'8 mar 2010.
  3. ^ (EN) Dornier 228: Photo Search Results in Airliners.net, http://www.airliners.net/. URL consultato l'8 mar 2010.
  4. ^ (EN) Equipaggiamenti» Gli Aeromobili » Gli Aerei in Esercito Italiano, http://www.esercito.difesa.it/default.asp. URL consultato l'8 mar 2010.
  5. ^ The Border Guard's vessels and aircraft

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Guston, Bill. The Encyclopedia of Modern Warplanes. Blitz Editions (1995). ISBN 1-85605-290-7.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]