Audi A1

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Audi A1
Audi A1 1.6 TDI Ambition front 20100901.jpg
Descrizione generale
Costruttore Germania  Audi
Tipo principale berlina 2 volumi
Produzione dal 2010
Sostituisce la Audi A2
Euro NCAP 5 stelle
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 3.910 mm
Larghezza 1.739 mm
Altezza 1.400 mm
Passo 2.469 mm
Altro
Assemblaggio Bruxelles, Belgio
Stessa famiglia Seat Ibiza
Volkswagen Polo
Auto simili Alfa Romeo MiTo
Citroën DS3
Lancia Ypsilon (2011)
Mini
Audi A1 1.4 TFSI Ambition S-line – Heckansicht, 16. April 2011, Düsseldorf.jpg

L'Audi A1 è una berlina a 2 volumi compatta del Segmento B prodotta dalla casa automobilistica tedesca Audi a partire dal 2010.

Le vendite del primo modello sono incominciate in Europa nell'estate del 2010. La presentazione in Italia è ufficialmente avvenuta nel settembre 2010.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La A1 è una vettura compatta a due volumi e tre porte che la Audi ha creato principalmente per contrastare il successo di, Mini, Citroën DS3 e Alfa Romeo Mito. Ha fatto la sua prima apparizione attraverso la concept Metroproject Quattro nel 2007 al Tokyo Motor Show.

Metroproject Quattro

Il modello definitivo è stato presentato ufficialmente il 2 marzo 2010 al Salone di Ginevra. Le motorizzazioni disponibili al lancio erano il 1.4 TFSI da 122 CV in versione con emissioni a 122g/km e a 119 g/km e il 1.6 TDI da 105 CV. Nell'estate 2010 è stato introdotto il 1.2 TFSI da 86 CV. A dicembre 2010 viene lanciata la variante sportiva del 1.4 TFSI, con una potenza di 185 CV, cambio S-Tronic. A giugno 2010 viene messo in commercio il 1.6 TDI da 90 CV che adegua la gamma alle esigenze dei neopatentati grazie al favorevole rapporto peso/potenza. Ad agosto 2011 fa il suo debutto il 2.0 TDI da 143 CV con cambio manuale a 6 marce, il cui scopo è principalmente creare concorrenza commerciale alla Mini Cooper SD. A ottobre 2011 viene introdotto il cambio automatico S-Tronic sul 1.6 TDI da 90 CV, che va a colmare la lacuna di una motorizzazione diesel con cambio automatico. L'auto è stata presentata con una particolare colorazione bicolore rosso con montanti argento in contrasto, soluzione simile a quella adottata dalla Citroën con il modello C3 Pluriel del 2003, in questo caso però i montanti non sono asportabili. Il 18 novembre 2011 viene presentata la variante a 5 porte, denominata A1 Sportback.

Motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Modello Disponibilità Motore Cilindrata Potenza Coppia Massima Emissioni CO2
(g/Km)
0–100 km/h
(secondi)
Velocità max
(Km/h)
Consumo medio
(Km/l)
1.2 TFSI dal debutto Benzina 1197 63 Kw (86 Cv) 160 118 11.7 180 19.6
1.4 TFSI dal debutto Benzina 1390 90 Kw (122 Cv) 200 124 8.9 203 18.9
1.4 TFSI S Tronic 119g dal debutto Benzina 1390 90 Kw (122 Cv) 200 119 8,9 203 19.2
1.4 TFSI S Tronic dal debutto Benzina 1390 136 Kw (185 Cv) 250 139 6.9 227 16.9
1.6 TDI 90 dal debutto Diesel 1598 66 Kw (90 Cv) 230 99 11.4 182 26.3
1.6 TDI 105 dal debutto Diesel 1598 77 Kw (105 Cv) 250 103 10.5 190 25.6
2.0 TDI dal debutto Diesel 1968 105 Kw (143 Cv) 320 108 8.2 217 24.4

Cambio[modifica | modifica wikitesto]

L'Audi A1 è dotabile del Cambio Manuale a 5 o 6 marce, o dell'innovativo cambio automatico robotizzato S-Tronic, rielaborazione in chiave Audi del DSG prodotto da Volkswagen.

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

Il pianale utilizzato è il medesimo della Volkswagen Polo del 2009, che a sua volta utilizza un aggiornamento del pianale del modello precedente; tale pianale è condiviso anche con la Seat Ibiza e Skoda Fabia. Le sospensioni anteriori sono a schema MacPherson, mentre al retrotreno troviamo una struttura a ponte interconnesso. La trazione è anteriore con Start&Stop (tranne per la 1.4 185CV TFSI e per la 1.6TDI 90CV S-Tronic) e dispositivo di recupero dell'energia in fase di frenata.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili