Gruppo Volkswagen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Volkswagen AG
Logo
Stato Germania Germania
Tipo Società per azioni
Borse valori Borsa di Francoforte: VOW
Fondazione 28 maggio 1937
Sede principale Wolfsburg
Gruppo Volkswagen
Persone chiave Ferdinand Piëch, presidente del consiglio di sorveglianza
Martin Winterkorn, presidente del consiglio di gestione
Settore Autoveicoli
Prodotti Automobili
Camion
Fatturato Green Arrow Up.svg197 miliardi [1] (2013)
Risultato operativo 11,7 miliardi [1] (2013)
Utile netto Red Arrow Down.svg 9,1 miliardi (2013)
Dipendenti 549,763[2] (2012)
Slogan «Das Auto»
Sito web www.volkswagen.com

Il Volkswagen Group è un gruppo industriale tedesco operante nel settore dei trasporti, controllato dalla holding Volkswagen AG.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le acquisizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 1964 la Volkswagen, nata nel 1937, cominciò la sua espansione societaria acquistando la Auto Union (società proprietaria del marchio Audi) dalla Daimler-Benz.
  • Nel 1981 Carl Hahn divenne presidente del gruppo Volkswagen. Costui sarà ricordato per aver aumentato la produzione, durante il suo mandato, da 2 a 3,5 milioni e per aver acquistato la casa spagnola SEAT nel 1985, dopo la rottura degli accordi tra la SEAT e la FIAT.
  • Nel 1991 si aggiunge al gruppo il marchio Škoda, con l'acquisizione della Škoda Auto (divisione automobilistica della Škoda Holding, da cui è ora indipendente).
  • Nel 1998 vengono acquisiti i marchi Bentley, Bugatti e Lamborghini.
  • Nel 2008 Volkswagen acquisisce la quota di maggioranza di Scania AB, con il 70% dei diritti di voto e il 45,5% dei diritti di capitale.
  • Nel luglio 2009 è definita l'operazione di integrazione di Porsche nel gruppo Volkswagen, acquistandone il 49,9% delle azioni.
  • A gennaio 2010 diventa socio della Suzuki, grazie ad un investimento di 1,6 miliardi di euro, necessari per l'acquisto di 107,95 milioni di azioni (19,9%) della casa giapponese. Sempre nello stesso anno, il 25 maggio 2010, il gruppo Volkswagen acquisisce il 90,1% della Italdesign Giugiaro, compresi i diritti di marchio e brevetti[3][4].
  • Il 4 luglio 2011 si assicura la maggioranza in MAN SE, con il 53,7 % del capitale e il 55,9 % dei diritti di voto. Questa acquisizione ha la finalità di creare un polo di mezzi pesanti in Europa, tramite la fusione della neo acquistata e della controllata svedese Scania AB.
  • Nell'aprile 2012 acquista il marchio Ducati[5] e nell'agosto dello stesso anno anche il restante 50,1% delle azioni di Porsche.[6]

Struttura del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Il Gruppo Volkswagen detiene la proprietà delle seguenti società:

  • Audi Il 99,55% è di proprietà della Volkswagen AG. È stata acquistata dalla Daimler-Benz nel 1964.
  • Lamborghini Il 100% è di proprietà dell'Audi. È stata acquistata nel 1998.
  • Ducati Il 100% è di proprietà di Lamborghini. È stata acquistata nel 2012.
  • Bentley Il 100% è di proprietà della Volkswagen AG. È stata acquistata nel 1998
  • Bugatti Il 100% è di proprietà della Volkswagen AG. La Bugatti Automobiles SAS è stata creata dopo l'acquisto del marchio "Bugatti" nel 1998
  • Porsche Il 100% è di proprietà della Volkswagen AG dal 2012.
  • SEAT Il 100% è di proprietà della Volkswagen AG dal 1990.
  • Škoda Auto Di proprietà del gruppo dal 1991 (dal 2000 al 100%).
  • Volkswagen Auto Il marchio fondatore del gruppo
  • Volkswagen Veicoli Commerciali Ha iniziato le operazioni indipendentemente nel 1995
  • Scania AB Acquistata nel 2008 diventando così il nono marchio del gruppo. 70.94% dei diritti di voto il 30 novembre 2009.
  • MAN SE Acquistata nel 2011 diventando così il decimo marchio del gruppo. 55,9% dei diritti di voto il 4 luglio 2011.
  • Italdesign Giugiaro Il 90,1% è di proprietà della Volkswagen AG.[3][4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Volkswagen, utile di gestione 2013 a 11,7 mld, ricavi +2,2%, l'Unità. URL consultato il 23 luglio 2014.
  2. ^ (EN) Volkswagen Group - Annual Report 2012 - Employees, Volkswagen AG. URL consultato il 23 luglio 2014.
  3. ^ a b La Volkswagen rileva l'Italdesign di Giugiaro, AlVolante.it, 25 maggio 2010. URL consultato il 2 marzo 2011.
  4. ^ a b Volkswagen AG: ufficiale l'acquisto di Italdesign, AutoBlog.it, 25 maggio 2010. URL consultato il 2 marzo 2011.
  5. ^ Audi: ufficiale l'acquisto di Ducati. URL consultato il 7 agosto 2012.
  6. ^ conclusa integrazione di Porsche nel gruppo. URL consultato il 3 agosto 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]