Ali Smith

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ali Smith (Inverness, 1962) è una scrittrice scozzese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si è laureata ad Aberdeen ed ha cominciato a Cambridge un dottorato sul postmodernismo nord-americano e irlandese che non ha mai finito.

In un'intervista del 2004 pubblicata dalla rivista britannica Mslexia, Ali Smith ha parlato delle difficoltà che la sindrome da fatica cronica le crea, e di come ha dovuto interrompere la carriera di lecturer all'Università di Strathclyde. Si occupa ora solamente di scrivere.

Apertamente lesbica, è stata insieme alla partner Sarah Wood per 17 anni, fino al 2006. A lei, Ali ha dedicato tutti i libri.

È autrice di quattro romanzi e quattro raccolte di racconti. In Italia sono stati pubblicati Hotel World e Altre Storie (e altre storie). Hotel World ha vinto lo Scottish Arts Council Book of The Year Award ed è stato finalista al Booker Prize e all'Orange Prize.

Oggi Ali Smith vive ancora a Cambridge e scrive regolarmente articoli e recensioni per The Scotsman e per il Times Literary Supplement.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte di racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Free Love (Free Love and Other Stories, Virago, 1995) - Feltrinelli, 2007 - vincitore del premio Saltire First Book of the Year
  • Scottish Love Stories (autori vari), Polygon, 1995
  • Wild Ways: New Stories About Women on the Road (autori vari), Sceptre, 1998
  • Altre storie (e altre storie) (Other Stories and Other Stories, Granta, 1999) - Minimum Fax, 2005
  • The Whole Story and Other Stories, Hamish Hamilton, 2003
  • La prima persona (The First Person and Other Stories) (2008) - Feltrinelli, 2010

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 118024365 LCCN: no/95/51389