Abou Diaby

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Abou Diaby
Abou Diaby Arsenal vs Birmingham 2010-11.jpg
Dati biografici
Nome Vassiriki Abou Diaby
Nazionalità Francia Francia
Altezza 190[1][2] cm
Peso 82 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Arsenal Arsenal
Carriera
Giovanili
1999-2001
2002-2004
Paris SG Paris SG
Auxerre Auxerre
Squadre di club1
2003-2004 Auxerre Auxerre 2 20 (5)
2004-2006 Auxerre Auxerre 10 (1)
2006- Arsenal Arsenal 123 (14)
Nazionale
2004-2005
2006-2007
2007-
Francia Francia U-19
Francia Francia U-21
Francia Francia
12 (0)
2 (0)
16 (1)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 febbraio 2014

Vassiriki Abou Diaby (Parigi, 11 maggio 1986) è un calciatore francese, centrocampista dell'Arsenal.

Il 13 marzo 2006 ha simbolicamente installato la prima poltroncina dell'Emirates Stadium, il nuovo stadio dell'Arsenal.[3]

Dopo aver frequentato l'Accademia di Clairefontaine nei pressi di Parigi, ha capitanato con successo la selezione Under-19 francese riuscendo a vincere il campionato d'Europa nel 2005.[4]

Dal gennaio del 2006 milita nell'Arsenal, ma la sua carriera nei Gunners è stata falcidiata dai numerosi infortuni[5].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Centrocampista molto forte fisicamente[3] e dotato di ottime qualità tecniche[3], gioca prevalentemente come mediano e per la sua fisicità e il suo passo viene considerato da molti come l'erede di Vieira. Dal 2006, anno in cui è stato acquistato dall'Arsenal, la sua carriera è stata condizionata da numerosi infortuni, che ne hanno compromesso le prestazioni ed hanno limitato le sue presenze con il club e con la Nazionale francese. È considerato uno dei centrocampisti più forti ed eleganti al mondo[6].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Auxerre[modifica | modifica sorgente]

Diaby entrò nelle giovanili del Paris Saint-Germain a 13 anni. Lasciò il club 2 anni dopo, per andare all'Auxerre, con il quale vinse il campionato giovanile Under-16. Il suo allenatore (a quel tempo Christian Henna) lo descriveva come un tipo "molto bravo tecnicamente, elegante e veloce".[7] Qui, diventò un centrocampista difensivo, sfruttando il suo fisico alto e imponente.

Diventò un calciatore professionista nell'Auxerre, dove giocò 10 partite in due stagioni. Il suo debutto arrivò quando entrò in campo, all'ultimo minuto, nella partita contro il Rennes, il 14 agosto 2004.[8]

Arsenal[modifica | modifica sorgente]

Il 12 gennaio 2006, Diaby firmò per l'Arsenal, in cambio di 2 milioni di sterline. Anche il Chelsea si interessò a lui, ma il ragazzo preferì i Gunners.[9] Scelse la maglia numero 2, libera dal ritiro di Lee Dixon. Diaby fu acquistato per sostituire Patrick Vieira: i due, infatti, oltre al ruolo, hanno in comune anche il fisico. È in grado di giocare sia da centrocampista offensivo, che da schermo davanti alla difesa.

Debuttò nella partita tra Arsenal ed Everton del 21 gennaio 2006, mentre segnò il suo primo gol per i Gunners il 1º aprile del 2006, contro l'Aston Villa. Esattamente un mese dopo, però, si infortunò alla caviglia e restò fuori per 8 mesi. Tornò in campo il 9 gennaio 2007, quando sostituì Theo Walcott nel match di Coppa di Lega contro il Liverpool. Durante la finale del torneo, a Cardiff, Diaby fu coinvolto in uno scontro di gioco con John Terry: il ragazzo colpì con il suo piede, infatti, il capitano del Chelsea sulla mascella, in maniera assolutamente involontaria.

Terry restò incosciente per diversi minuti e fu poi ricoverato in ospedale, ma fu dimesso nel tardo pomeriggio, senza apparenti problemi. Iniziò il campionato 2007-2008 in maniera radiosa: Arsène Wenger lo impiegò al posto dell'infortunato Tomáš Rosický. Segnò una rete spettacolare contro il Derby County, da oltre 20 metri di distanza dalla porta. Il 12 dicembre 2007 segnò il suo primo gol in Champions League, contro la Steaua Bucarest. Fu il gol del momentaneo 1 a 0, in una partita terminata 2 a 1 per gli inglesi. Il 29 marzo 2008, Diaby fu espulso per la prima volta in carriera, a causa di un fallo su Grétar Rafn Steinsson del Bolton.

Segnò la seconda rete in Champions League contro il Liverpool, dando il vantaggio all'Arsenal. Dopo la partenza di Mathieu Flamini, lottò per un posto da titolare con Alexandre Song, Samir Nasri, Amaury Bischoff e Denílson. Nel mese di agosto, prima del campionato 2008-2009, Abou si procurò un infortunio alla coscia che lo tenne fuori fino al mese di ottobre. Il suo ritorno era previsto per dopo Euro 2008, ma così non fu. Ritornò dopo l'infortunio il 14 ottobre all'82º minuto della partita contro l'Everton. Il centrocampista è parso in gran forma, avendo fornito l'assist vincente per il goal di Theo Walcott contro i Toffees.

Segnò intanto il suo terzo centro in Champions League contro il Fenerbahçe il 21 ottobre. Nel mese di novembre Abou si infortunò nuovamente, stavolta all'addome, e saltò gli ultimi due impegni del mese; tuttavia, la stagione 2008-2009 è stata la sua migliore annata sin da quando è all'Arsenal; ha concluso con 36 presenze e 4 reti. Negli anni seguenti ha continuato ad essere bersagliato dalla sfortuna: nel marzo del 2013 si rompe il del crociato e nell'ottobre dello stesso anno ha una ricaduta - il 39° infortunio della sua carriera - che lo costringe a subire una nuova operazione[5].

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Diaby fu convocato per 14 volte dalla Francia Under-19, capitanando la squadra durante gli europei di categoria del 2005. A febbraio 2006, debuttò nella Francia Under-21. A causa di un infortunio, però, saltò gli Europei Under-21 del 2006, così come la finale di Champions League.

Il 15 marzo 2007 arrivò la prima convocazione dalla Nazionale maggiore della Francia: debuttò sostituendo Florent Malouda nella partita valida per le qualificazioni ai campionato d'Europa 2008 contro la Lituania. Giocò 57 minuti nella partita successiva, contro l'Austria, terminata 1 a 0 per i transalpini. Mette a segno la sua prima rete in nazionale contro la Finlandia il 7 settembre del 2012, era una gara valida per le qualificazioni ai mondiali di Brasile 2014.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 14 febbraio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe europee Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2003-2004 Francia Auxerre 2 CFA 6 1 - - - - - - - - - 6 1
2004-gen. 2005 CFA 14 4 - - - - - - - - - 14 4
Totale Auxerre 2 20 5 20 5
gen.-giu. 2005 Francia Auxerre L1 5 0 CF+CdL 0+0 0 CU 2 0 - - - 7 0
2005-gen. 2006 L1 5 1 CF+CdL 0+0 0 CU 2 0 SF - - 7 1
Totale Auxerre 10 1 0 0 4 0 14 1
gen.-giu. 2006 Inghilterra Arsenal PL 12 1 FACup+CdL 1+1 0 UCL 2 0 - - - 16 1
2006-2007 PL 12 1 FACup+CdL 1+4 0 UCL 1 0 - - - 18 1
2007-2008 PL 15 1 FACup+CdL 2+5 0+1 UCL 6[10] 2 - - - 28 4
2008-2009 PL 24 3 FACup+CdL 5+0 0 UCL 7 1 - - - 36 4
2009-2010 PL 29 6 FACup+CdL 1+0 0 UCL 10[11] 1 - - - 40 7
2010-2011 PL 16 2 FACup+CdL 3+0 0 UCL 1 0 - - - 20 2
2011-2012 PL 4 0 FACup+CdL 0+0 0 UCL 1 0 - - - 5 0
2012-2013 PL 11 0 FACup+CdL 3+0 0 UCL 1 0 - - - 15 0
2013-2014 PL 0 0 FACup+CdL 0+0 0 UCL 0 0 - - - 0 0
Totale Arsenal 123 14 26 1 29 4 178 19
Totale carriera 153 20 26 1 33 4 212 25

Cronologia di presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 7 settembre 2012.

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Francia Francia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
24-3-2007 Kaunas Lituania Lituania 0 – 1 Francia Francia Qual. Euro 2008 - Ingresso al 89’ 89’
28-3-2007 Parigi Francia Francia 1 – 0 Austria Austria Amichevole - Uscita al 77’ 77’
26-5-2010 Lens Francia Francia 2 – 1 Costa Rica Costa Rica Amichevole - Ingresso al 77’ 77’
30-5-2010 Radès Tunisia Tunisia 1 – 1 Francia Francia Amichevole - Ingresso al 63’ 63’
4-6-2010 Saint-Pierre Francia Francia 0 – 1 Cina Cina Amichevole - Ingresso al 62’ 62’
11-6-2010 Città del Capo Uruguay Uruguay 0 – 0 Francia Francia Mondiali 2010 - 1º Turno -
17-6-2010 Polokwane Francia Francia 0 – 2 Messico Messico Mondiali 2010 - 1º Turno -
22-6-2010 Bloemfontein Francia Francia 1 – 2 Sudafrica Sudafrica Mondiali 2010 - 1º Turno -
3-9-2010 Parigi Francia Francia 0 – 1 Bielorussia Bielorussia Qual. Euro 2012 -
7-9-2010 Sarajevo Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 0 – 2 Francia Francia Qual. Euro 2012 -
12-10-2010 Parigi Francia Francia 2 – 0 Lussemburgo Lussemburgo Qual. Euro 2012 -
9-2-2011 Parigi Francia Francia 1 – 0 Brasile Brasile Amichevole - Ingresso al 59’ 59’
3-6-2011 Minsk Bielorussia Bielorussia 1 – 1 Francia Francia Qual. Euro 2012 - Uscita al 72’ 72’
7-6-2011 Donec'k Ucraina Ucraina 1 – 4 Francia Francia Amichevole - Ingresso al 77’ 77’
9-6-2011 Varsavia Polonia Polonia 0 – 1 Francia Francia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
7-9-2012 Helsinki Finlandia Finlandia 0 – 1 Francia Francia Qual. Mondiali 2014 1
Totale Presenze 16 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Arsenal: 2014

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ PFA Profile, PFA, 4 novembre 2008. URL consultato il 4 novembre 2008.
  2. ^ Profilo di Abou Diaby, BBC Sport. URL consultato il 28 aprile 2008.
  3. ^ a b c Diaby grabs a Seat for Success, arsenal.com. URL consultato il 27 agosto 2008.
  4. ^ Abou Diaby.
  5. ^ a b Premier, Diaby ritorna dopo 39 infortuni "Ora mi riprendo l'Arsenal", Gazzetta dello Sport, 29 luglio 2014
  6. ^ http://massimousai.typepad.com/arsenal/2014/04/il-ritorno-di-abou.html
  7. ^ Abou Diaby's career statistics, roulf. URL consultato il 27 agosto 2008.
  8. ^ La fiche de Vassiriki Diaby, LFP.fr. URL consultato il 27 agosto 2008.
  9. ^ Arsenal complete signing of Diaby, BBC. URL consultato il 27 agosto 2008.
  10. ^ 1 presenza nel turno preliminare
  11. ^ 2 presenze nei play-off

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]