Killers of the Flower Moon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Killers of the Flower Moon
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2023
Rapporto2,39:1
Generebiografico, thriller, storico, drammatico
RegiaMartin Scorsese
Soggettodal libro Gli assassini della terra rossa di David Grann
SceneggiaturaMartin Scorsese, Eric Roth
ProduttoreDan Friedkin, Daniel Lupi, Martin Scorsese, Bradley Thomas
Produttore esecutivoMarianne Bower, Niels Juul, Shea Kammer, Adam Somner, Rick Yorn
Casa di produzioneAppian Way, Apple TV+, Imperative Entertainment
FotografiaRodrigo Prieto
MontaggioThelma Schoonmaker
MusicheRobbie Robertson
ScenografiaJack Fisk
CostumiJacqueline West
Interpreti e personaggi

Killers of the Flower Moon è un film statunitense diretto da Martin Scorsese con protagonisti Leonardo DiCaprio, Robert De Niro, Jesse Plemons, Lily Gladstone e Brendan Fraser. La sceneggiatura è di Scorsese ed Eric Roth, basata sul libro Gli assassini della terra rossa di David Grann, a sua volta tratto da fatti realmente accaduti.

Il film è prodotto dalla Imperative Entertainment di Dan Friedkin e Bradley Thomas, dalla Sikelia Productions di Scorsese e dalla Appian Way Productions di DiCaprio, per un budget di 200 milioni di dollari, e distribuito da Apple TV+. Si tratta della sesto lungometraggio di Scorsese con DiCaprio e del decimo con De Niro.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ambientato nell'Oklahoma degli anni venti, il film racconta la storia dell'assassinio di numerosi membri della Nazione Osage, una zona ricca di insediamenti petroliferi; una misteriosa serie di crimini brutali che divennero noti come “il regno del terrore di Osage”.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 marzo 2016 la Imperative Entertainment si è aggiudicata i diritti per realizzare un adattamento cinematografico del libro di saggistica di David Grann Gli assassini della terra rossa, per la cifra di 5 milioni di dollari. Nell'aprile 2017 è stato rivelato che Martin Scorsese, Leonardo DiCaprio e Robert De Niro stavano valutando il coinvolgimento nel film, adattato da Eric Roth. Nel luglio 2017 lo scenografo Dante Ferretti ha rivelato che le riprese sarebbero partite all'inizio del 2018, con la regia di Scorsese e con DiCaprio nel ruolo di protagonista[1]. Tuttavia la produzione è rimasta bloccata fino ad ottobre 2018, quando è stato annunciato che il film sarebbe stato il successivo lavoro di Scorsese dopo aver completato The Irishman. A quel punto le riprese sarebbero dovute iniziare nell'estate del 2019.

Pre-produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel giugno 2019 è stato annunciato che la Paramount Pictures avrebbe distribuito il film. Il 26 luglio 2019 Scorsese si è recato nella Nazione Osage a Pawhuska (Oklahoma) per incontrare il capo Geoffrey Standing Bear e discutere di come la nazione stessa potesse essere coinvolta nella produzione del film. Qualche giorno dopo è stato svelato che De Niro si era unito al cast e che le riprese sarebbero iniziate nell'estate del 2020.

Nel dicembre 2019, il direttore della fotografia Rodrigo Prieto ha confermato che le riprese principali del film sarebbero iniziate a marzo 2020, aggiungendo che l'aspetto del film era ancora in fase di definizione. Agli Screen Actors Guild Awards del 19 gennaio 2020, DiCaprio ha annunciato ufficialmente che lui e De Niro avrebbero recitato nel film. Nell'aprile 2020 è stato rivelato che le riprese erano invece state posticipate a tempo indeterminato a causa della pandemia di COVID-19. Nel frattempo Scorsese aveva contattato sia Netflix che Apple TV+ per finanziare e distribuire il film, poiché la Paramount temeva che il budget raggiungesse i 200 milioni di dollari, rendendosi comunque ancora disponibile ad un accordo con un partner aggiuntivo. Nel maggio 2020 Apple TV+ è stata annunciata come co-finanziatore e co-distributore del film, con la Paramount rimasta come distributore[2].

Nel febbraio 2021 Lily Gladstone e Jesse Plemons sono stati aggiunti al cast. Nonostante il ruolo di Tom White, l'agente dell'FBI protagonista, fosse stato inizialmente scritto per DiCaprio, l'attore ha scelto invece di interpretare Ernest Burkhart, nipote del principale antagonista del film (interpretato da De Niro); di conseguenza per il ruolo di White è stato scelto Jesse Plemons. A marzo sono stati aggiunti al cast Tantoo Cardinal, Cara Jade Myers, JaNae Collins e Jillian Dion, ad aprile William Belleau, Louis Cancelmi, Jason Isbell, Sturgill Simpson, Tatanka Means, Michael Abbott Jr., Pat Healy e Scott Shepherd; a giugno Steve Eastin, Gary Basaraba e Barry Corbin; infine ad agosto è stato annunciato che anche Brendan Fraser e John Lithgow si sarebbero uniti al cast. Sempre ad aprile Jack Fisk ha firmato come scenografo del film, segnando la prima collaborazione con Scorsese. La colonna sonora è stata invece composta da Robbie Robertson, che collabora con il regista da decenni.

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

La produzione di Killers of the Flower Moon sarebbe dovuta iniziare nel febbraio 2021, ma le riprese principali sono iniziate il 19 aprile 2021 in Oklahoma, svolgendosi nella Contea di Osage e nella Contea di Washington, nelle città di Pawhuska, Fairfax e Bartlesville. In un comunicato stampa Scorsese ha dichiarato: "Siamo entusiasti di iniziare finalmente la produzione di Killers of the Flower Moon in Oklahoma. Poter raccontare questa storia sulla terra in cui si sono verificati questi eventi è incredibilmente importante e fondamentale per permetterci di ritrarre una rappresentazione accurata del tempo e delle persone. Siamo grati ad Apple, all'Oklahoma Film and Music Office e alla Nazione Osage, in particolare a tutti i nostri consulenti Osage e ai consulenti culturali, mentre ci prepariamo per queste riprese. Siamo entusiasti di iniziare a lavorare con il cast e la troupe locale per dare vita a questa storia sullo schermo e immortalare un periodo della storia americana che non dovrebbe essere dimenticato"[3].

Il 13 maggio, Robert De Niro si è infortunato al muscolo quadricipite della gamba mentre era in casa in Oklahoma (non sul set) ed è tornato a New York per curarsi; la produzione non ha subito ritardi, poiché le successive scene di De Niro erano previste non prima di tre settimane dopo[4]. Le riprese si sono poi concluse il 1° ottobre 2021. Il 25 marzo 2022 Geoffrey Standing Bear ha detto al Tulsa Press Club di essere stato informato che "a metà maggio nella Contea di Osage sarebbero state provvisoriamente programmate le riprese di scene aggiuntive di un ballo tradizionale della comunità".

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 maggio 2021 viene diffusa la prima immagine del film[5], che ritrae Leonardo DiCaprio e Lily Gladstone.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film sarà distribuito nel 2023[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema