Cossombrato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cossombrato
comune
Cossombrato – Stemma Cossombrato – Bandiera
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Asti-Stemma.png Asti
Amministrazione
SindacoElsa Ormea (lista civica Insieme per il paese) dal 10-6-2014
Territorio
Coordinate44°59′38″N 8°08′14″E / 44.993889°N 8.137222°E44.993889; 8.137222 (Cossombrato)Coordinate: 44°59′38″N 8°08′14″E / 44.993889°N 8.137222°E44.993889; 8.137222 (Cossombrato)
Altitudine275 m s.l.m.
Superficie5,4 km²
Abitanti511[1] (30-6-2017)
Densità94,63 ab./km²
FrazioniMadonna dell'Olmetto
Comuni confinantiAsti, Castell'Alfero, Chiusano d'Asti, Corsione, Montechiaro d'Asti, Villa San Secondo
Altre informazioni
Cod. postale14020
Prefisso0141
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT005049
Cod. catastaleD101
TargaAT
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanticossombratesi
Patronosanto Stefano
Giorno festivo27 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cossombrato
Cossombrato
Cossombrato – Mappa
Mappa di localizzazione del comune di Cossombrato nella provincia di Asti
Sito istituzionale

Cossombrato (Cossombrà in piemontese) è un comune di 511 abitanti della provincia di Asti.

Il comune fa parte dell'Unione Comunale Comunità Collinare Val Rilate

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Di origine antichissima, nel medioevo fu possesso dei vescovi di Asti. Nel 1290 fu teatro della lotta tra guelfi e ghibellini. Nel 1320 i Pelletta eressero un castello, in cui si rifugiarono durante il periodo di lotta contro i Solaro. Dell’imponente castello rimangono ora le strutture più importanti, anche se in parte sono state rammodernate in varie epoche successive. La chiesa di San Rocco è del 1700: a quanto riferiscono gli scritti del tempo, fu eretta per debellare la pestilenza dell’afta epizootica. [2]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La stazione di Chiusano-Cossombrato fu attivata nel 1912 lungo la cessata ferrovia Chivasso-Asti, il cui esercizio fu definitivamente sospeso nel 2011.

Tra il 1882 e il 1915 Cossombrato fu servito dalla tranvia Asti-Cortanze.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
19 giugno 1985 21 maggio 1990 Renato Brochetto Democrazia Cristiana Sindaco [4]
21 maggio 1990 10 maggio 1994 Pierpaolo Gherlone Democrazia Cristiana Sindaco [4]
30 maggio 1994 24 aprile 1995 Carlo Cellino Democrazia Cristiana Sindaco [4]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Carlo Cellino centro Sindaco [4]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Carlo Cellino lista civica Sindaco [4]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Daniela Garbero lista civica Sindaco [4]
8 giugno 2009 25 maggio 2014 Daniela Garbero lista civica Sindaco [4]
10 giugno 2014 in carica Elsa Ormea lista civica: insieme per il paese Sindaco [4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 giugno 2017.
  2. ^ http://www.comune.cossombrato.at.it/
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/
Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte