Isola d'Asti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Isola d'Asti
comune
Isola d'Asti – Stemma Isola d'Asti – Bandiera
Isola d'Asti – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Asti-Stemma.svg Asti
Amministrazione
SindacoMichael Vitello (lista civica Isola c'è - Vitello sindaco) dal 27-5-2019
Territorio
Coordinate44°50′03″N 8°10′53″E / 44.834167°N 8.181389°E44.834167; 8.181389 (Isola d'Asti)
Altitudine136 m s.l.m.
Superficie13,5 km²
Abitanti2 023[1] (31-12-2019)
Densità149,85 ab./km²
FrazioniChiappa, Mongovone, Piano, Repergo, Villa
Comuni confinantiAntignano, Asti, Costigliole d'Asti, Mongardino, Montegrosso d'Asti, Revigliasco d'Asti, Vigliano d'Asti
Altre informazioni
Cod. postale14057
Prefisso0141
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT005059
Cod. catastaleE338
TargaAT
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 628 GG[3]
Nome abitantiisolani
Patronosanta Caterina
Giorno festivo25 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Isola d'Asti
Isola d'Asti
Isola d'Asti – Mappa
Mappa di localizzazione del comune di Isola d'Asti nella provincia di Asti
Sito istituzionale

Isola d'Asti (Ìsola d'Ast in piemontese) è un comune italiano di 2 023 abitanti della provincia di Asti in Piemonte.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma del comune di Isola d'Asti è stato concesso con regio decreto del 28 settembre 1929.[4]

«D'azzurro, alla torre quadrata d'oro, murata, aperta e finestrata di nero, coperta di rosso, cimata da una crocetta d'oro, la torre posta sopra un ristretto di terreno naturale. Ornamenti esteriori al da Comune»

Nello stemma è rappresentata la torre civica medievale che è stata adattata a campanile della parrocchiale di San Pietro.

Il gonfalone municipale è stato concesso con il decreto del presidente della Repubblica del 2 ottobre 1989.[4]

«Drappo di azzurro.»

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

L'abitato è interessato dal percorso della ex Strada Statale 456 del Turchino.

La stazione di Isola d'Asti e la fermata di Molini d'Isola, quest'ultima a servizio dell'omonima frazione e soppressa nel 2003, sorgono lungo la ferrovia Castagnole-Asti-Mortara, chiusa al traffico nel 2012 e riaperta nel 2018 ai treni turistici lungo la tratta Asti-Castagnole Lanze-Nizza Monferrato.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Il comune è composto dal capoluogo, denominato Isola Piano, e dalle frazioni di Mongovone, Villa, Repergo, Chiappa, Molini.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Il municipio

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
11 giugno 1985 29 giugno 1990 Piero Vastadore Democrazia Cristiana Sindaco [6]
29 giugno 1990 24 aprile 1995 Piero Vastadore Democrazia Cristiana Sindaco [6]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Alberto Carlo Botto Partito Popolare Italiano Sindaco [6]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Erildo Ferro lista civica Sindaco [6]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Alberto Carlo Botto lista civica Sindaco [6]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Franco Giovanni Cavagnino lista civica Sindaco [6]
26 maggio 2014 26 maggio 2019 Fabrizio Pace lista civica Insieme per Isola Sindaco [6]
27 maggio 2019 in carica Michael Vitello lista civica Isola c'è Sindaco [6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2019.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ a b Isola d'Asti, su dati.acs.beniculturali.it.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN247866860
Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Piemonte