Celle Enomondo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Celle Enomondo
comune
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Asti-Stemma.png Asti
Amministrazione
Sindaco Andrea Bovero (lista civica) dal 2014
Territorio
Coordinate 44°51′28″N 8°07′29″E / 44.857778°N 8.124722°E44.857778; 8.124722 (Celle Enomondo)Coordinate: 44°51′28″N 8°07′29″E / 44.857778°N 8.124722°E44.857778; 8.124722 (Celle Enomondo)
Altitudine 234 m s.l.m.
Superficie 5,59 km²
Abitanti 481[1] (31-12-2010)
Densità 86,05 ab./km²
Frazioni Merlazza
Comuni confinanti Antignano, Asti, Revigliasco d'Asti, San Damiano d'Asti
Altre informazioni
Cod. postale 14010
Prefisso 0141
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 005034
Cod. catastale C440
Targa AT
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti cellesi
Patrono san Rocco
Giorno festivo 16 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Celle Enomondo
Celle Enomondo
Mappa di localizzazione del comune di Celle Enomondo nella provincia di Asti
Mappa di localizzazione del comune di Celle Enomondo nella provincia di Asti
Sito istituzionale

Celle Enomondo (Sele in piemontese) è un comune di 477 abitanti della provincia di Asti.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
12 giugno 1985 11 marzo 1988 Eugenio Torchio Democrazia Cristiana Sindaco [2]
11 marzo 1988 6 giugno 1990 Vincenzo Perosino lista civica Sindaco [2]
6 giugno 1990 24 aprile 1995 Piero Montrucchio Democrazia Cristiana Sindaco [2]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Piero Montrucchio centro Sindaco [2]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Piero Montrucchio lista civica Sindaco [2]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Walter Vercelli lista civica Sindaco [2]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Walter Vercelli lista civica Sindaco [2]
26 maggio 2014 in carica Andrea Bovero Sindaco [2]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]


Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 1882 e il 1935 il comune fu servito dalla tranvia Asti-Canale.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra cittadina è il Colline Alfieri Don Bosco e milita in Promozione.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Colline Alfieri Don Bosco
  • 2007-08 - 4ª nel girone N della Seconda Categoria.
  • 2008-09 - 1ª nel girone P della Seconda Categoria. Promosso in Prima Categoria.
  • 2009-10 - 5ª nel girone F della Prima Categoria. Vince la Coppa Italia battendo il Pianezza in finale. Ripescato in Promozione.
  • 2010. Cambia denominazione in Colline Alfieri Don Bosco.
  • 2010-11 - 7ª nel girone D di Promozione.
  • 2011-12 - 5ª nel girone D di Promozione.
  • 2012-13 - nel girone D di Promozione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte