Scurzolengo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Scurzolengo
comune
Scurzolengo – Stemma Scurzolengo – Bandiera
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Asti-Stemma.svg Asti
Amministrazione
SindacoGianni Maiocco (lista civica) dal 2011 (3º mandato dal 3-10-2021)
Territorio
Coordinate44°57′57″N 8°16′49″E / 44.965833°N 8.280278°E44.965833; 8.280278 (Scurzolengo)
Altitudine253 m s.l.m.
Superficie5,34 km²
Abitanti539[1] (31-12-2019)
Densità100,94 ab./km²
FrazioniGioia, Monterosso, Monterovere
Comuni confinantiCalliano, Castagnole Monferrato, Portacomaro
Altre informazioni
Cod. postale14030
Prefisso0141
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT005103
Cod. catastaleI555
TargaAT
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 695 GG[3]
Nome abitantiscurzolenghesi
Patronosan Lorenzo
Giorno festivo10 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Scurzolengo
Scurzolengo
Scurzolengo – Mappa
Mappa di localizzazione del comune di Scurzolengo nella provincia di Asti
Sito istituzionale

Scurzolengo (Scurslengh in piemontese) è un comune italiano di 539 abitanti della provincia di Asti in Piemonte.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il paese ha dato i natali a Primo Nebiolo, che è stato Presidente della IAAF (Federazione mondiale di atletica leggera) dal 1981 alla morte, avvenuta nel 1999, e a Piero Dusio, industriale che fu tra le altre cose anche presidente della Juventus negli anni della seconda guerra mondiale e fondatore della Cisitalia (Compagnia Industriale Sportiva Italiana), sulle cui vetture corse Tazio Nuvolari.

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

«Stemma partito semitroncato: nel primo, di azzurro, alle quattro stelle di otto raggi, d'oro, ordinate in palo; nel secondo, d'oro, al grappolo d'uva, di porpora, unito al tralcio di verde, posto in fascia, pampinoso di due, dello stesso; nel terzo, di rosso, al riccio di castagno, d'oro, fogliato di due, dello stesso. Ornamenti esteriori da Comune.»

(D.P.R. del 8 gennaio 1999)

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Il Comune di Scurzolengo è tra le città decorate al valor militare per la guerra di liberazione, insignito della medaglia di bronzo al valor militare per i sacrifici delle sue popolazioni e per l'attività nella lotta partigiana durante la seconda guerra mondiale[4]:

Medaglia di bronzo al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di bronzo al valor militare

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 1900 e il 1935 Scurzolengo fu servito dalla tranvia Asti-Montemagno-Altavilla.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
31 maggio 1985 27 maggio 1990 Pier Giorgio Robella - Sindaco [6]
27 maggio 1990 24 marzo 1993 Pier Giorgio Robella - Sindaco [6]
26 marzo 1993 24 aprile 1995 Giovanni Pane - Sindaco [6]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Giuseppe Poncini Partito Popolare Italiano Sindaco [6]
14 giugno 1999 13 febbraio 2001 Paolo Colombati lista civica Sindaco [6]
13 febbraio 2001 14 maggio 2001 Tancredi Bruno Di Clarafond Comm. pref. [6]
14 maggio 2001 30 maggio 2006 Giovanna Beccuti lista civica Sindaco [6]
30 maggio 2006 16 maggio 2011 Giovanna Beccuti lista civica Sindaco [6]
16 maggio 2011 14 maggio 2016 Gianni Maiocco lista civica Per l'amore del paese Sindaco [6]
18 maggio 2016 3 ottobre 2021 Gianni Maiocco lista civica Per l'amore del paese Sindaco [6]
3 ottobre 2021 in carica Gianni Maiocco lista civica Per l'amore del paese Sindaco [6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2019.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Istituzioni decorate di medaglia di bronzo al valor militare, su istitutonastroazzurro.it.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ a b c d e f g h i j k http://amministratori.interno.it/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Piemonte