Cima della Fascia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cima della Fascia
Cima della Fascia da nord.png
La sommità vista dalla spalla nord
StatoItalia Italia
Regione  Piemonte
Provincia  Cuneo
Altezza2 495 m s.l.m.
Prominenza276 m
CatenaAlpi
Coordinate44°11′04.62″N 7°37′44.86″E / 44.184617°N 7.629128°E44.184617; 7.629128
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Cima della Fascia
Cima della Fascia
Mappa di localizzazione: Alpi
Cima della Fascia
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Occidentali
Grande SettoreAlpi Sud-occidentali
SezioneAlpi Liguri
SottosezioneAlpi del Marguareis
SupergruppoCatena Marguareis-Mongioie
GruppoGruppo Testa Ciaudon-Cima della Fascia
SottogruppoDorsale della Cima della Fascia
CodiceI/A-1.II-B.3.b

La Cima della Fascia è una montagna delle Alpi Liguri alta 2.495 m[1].

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

La cima della Fascia e, a sinistra, le Rocce del Cros

La montagna è la principale elevazione della costiera che divide la Valle Vermenagna dalla Valle Pesio. Verso sud la costiera, dopo la Punta San Salvatore, perde quota con la Colla Malaberga (2.312 m) prima di risalire alla Testa Ciaudon. A nord il crinale, dopo il Colletto del Cros (2.295 m) e la bastionata calcarea delle Rocce del Cros, prosegue verso il Monte Jurin e la Punta Mirauda.

Sulla Cima della Fascia, dalla quale si gode di un vastissimo panorama, sorge un grosso ometto di pietrame che sorregge una croce metallica, alla base della quale in un contenitore stagno è custodito il libro di vetta. La sua prominenza topografica è di 276 metri ed è data dalla differenza di quota tra la vetta (2.495 m) e il punto di minimo situato in corrispondenza della Colla Bassa di Malaberga (2.219 m)[1]. I versanti della montagna affacciati sulla Val Pesio fanno parte del Parco naturale del Marguareis.

Geologia[modifica | modifica wikitesto]

Le pareti calcaree affacciate sul Vallone del Cros

La zona dove sorge la montagna è di natura carsica. La Cima della Fascia in particolare è caratterizzata alla propria base da rocce calcaree di origine triassica, da calcari giurassici nella parte intermedia dei propri versanti e da rocce di tipo scistoso di origine eocenica verso la sommità.[2]

Accesso alla vetta[modifica | modifica wikitesto]

Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikipedia è a proprio rischio: leggi le avvertenze.
La croce di vetta

La Cima della Fascia può essere raggiunta da Limone Piemonte con un itinerario di una difficoltà escursionistica E o EE.[3]

La montagna è anche una classica meta di escursioni scialpinistiche, considerata di difficoltà BS.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Fraternali, carta 1:25.000.
  2. ^ Memorie della Società geologica italiana, vol. 2, Industria Tipografica Romana, 1939, p. 247. URL consultato il 20 luglio 2019.
  3. ^ Tetti Barat (Limone) - Capanna Chiara - Vallone del Cros - Cima della Fascia, su montiliguri.weebly.com, L'appenninista, settembre 2017. URL consultato il 20 luglio 2019.
  4. ^ Scheda tecnica - Cima della Fascia da Limone Piemonte (PDF), su cuneoclimbing.it, cuneoclimbing. URL consultato il 20 luglio 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]