Bric Merizzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bric Merizzo
Bric Merizzo versante padano.png
Il versante padano della montagna
StatoItalia Italia
Regione  Liguria
Provincia  Savona
Altezza1 275 m s.l.m.
Prominenza100 m
CatenaAlpi
Coordinate44°13′24.65″N 8°11′04.56″E / 44.223514°N 8.1846°E44.223514; 8.1846
Altri nomi e significatiMonte Merizzo [1]
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Bric Merizzo
Bric Merizzo
Mappa di localizzazione: Alpi
Bric Merizzo
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Occidentali
Grande SettoreAlpi Sud-occidentali
SezioneAlpi Liguri
SottosezionePrealpi Liguri
SupergruppoCatena Settepani-Carmo-Armetta
GruppoGruppo del Monte Carmo
SottogruppoCostiera del Monte Carmo
CodiceI/A-1.I-A.2.a

Il Bric Merizzo (1.275 m s.l.m.[2]) è una montagna delle Prealpi Liguri.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il monte è collocato poco ad sud-ovest del colle del Melogno nelle Prealpi Liguri. La vetta si trova sul confine amministrativo tra i territori comunali di Magliolo e di Calizzano, e fa parte della catena principale alpina. In direzione nord-est dopo una sella a circa 1.135 metri di quota risale al Bric Tortagna (1.165 m[3]) per raggiungere poi il Colle del Melogno. Nella direzione opposta lo spartiacque Padano-ligure prosegue con una sella a quota 1.175 m[3], dove si trova la casa forestale della Barbottina, risalendo poi al Bric Bedò e proseguendo con il Monte Grosso e il Bric Agnellino[4]. La sua prominenza topografica è quindi di 100 metri.[5] Il versante padano del Bric Merizzo è occupato da ampie faggete che comprendono la Foresta della Barbottina, caratterizzata da esemplari secolari.[6] Il versante ligure alimenta uno dei rami sorgentizi del torrente Maremola [7], mentre le acque che scendono verso la Val Bormida vengono raccolte dal torrente Frassino, un affluente della Bormida di Millesimo.[8]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I resti della batteria fortificata del Merizzo

La zona del Bric Merizzo fu coinvolta dagli scontri armati legati alla Campagna d'Italia di Napoleone Bonaparte.[9] Appena a sud-ovest del punto culminante della montagna [10] si trovano i resti della batteria di Bricco Merizzo, una fortificazione costruita tra il 1883 e il 1890[11] come appoggio al forte Centrale del Melogno.

Accesso alla vetta[modifica | modifica wikitesto]

La vetta è raggiungibile con una breve digressione dall'alta via dei Monti Liguri, nella sua tappa che collega il Giogo di Giustenice con il Colle del Melogno.[10]

Tutela naturalistica[modifica | modifica wikitesto]

La montagna e l'area circostante fanno parte del SIC (Sito di importanza comunitaria) denominato Monte Carmo - Monte Settepani (codice: IT1323112).[12]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Die Befestigungen Italiens, in Monatshefte für Politik und Wehrmacht (auch Organ der Gesellschaft für Heereskunde), vol. 76, Schneider, 1890, p. 159, ISBN non esistente.
  2. ^ CAI-TCI, Alpi liguri, pag. 212.
  3. ^ a b Fraternali, carta 1:25.000.
  4. ^ Istituto Geografico Militare, carta 1:25.000.
  5. ^ (EN) Bric Merizzo, su peakery.com. URL consultato il 6 dicembre 2021.
  6. ^ Riccardo Carnovalini e Cristina Carnovalini, Seconda tappa, in Le Alpi a piedi, Roma, Edizioni Mediterranee, 1988, p. 44, ISBN non esistente. URL consultato il 2 dicembre 2021.
  7. ^ Magliano e Magliolo, in Dizionario geografico storico-statistico-commerciale degli Stati di S. M. il Re di Sardegna, X, Torino, G. Maspero librajo e Cassone e Marzorati tipografi, 1842, p. 46, ISBN non esistente. URL consultato il 2 dicembre 2021.
  8. ^ La natura nel Comune di Calizzano, su comunedicalizzano.it, Comune di Calizzano. URL consultato il 2 dicembre 2021.
  9. ^ Antonino Ronco, La Marsigliese in Liguria, Genova, Tolozzi, 1973, p. 222, ISBN non esistente. URL consultato il 2 dicembre 2021.
  10. ^ a b AA.VV., Secondo giorno: Colle del Melogno - Giogo di Giustenice (h 3,00), in Alta Via dei Monti Liguri, Genova, Galata Edizioni, 2016, p. 116. URL consultato il 2 dicembre 2021.
  11. ^ Istituto centrale per il catalogo e la documentazione, Batteria di Bricco Merizzo, su catalogo.beniculturali.it, Ministero della cultura . URL consultato il 2 dicembre 2021.
  12. ^ Zone Speciali di Conservazione (ZSC) della regione biogeografica alpina ligure - Misure di conservazione (PDF), Regione Liguria. URL consultato il 26 dicembre 2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]