Castiglione d'Orcia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Castiglione d'Orcia
comune
Castiglione d'Orcia – Stemma Castiglione d'Orcia – Bandiera
Castiglione d'Orcia – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Tuscany.svg Toscana
ProvinciaProvincia di Siena-Stemma.svg Siena
Amministrazione
SindacoClaudio Galletti (centrosinistra) dal 25-5-2014
Territorio
Coordinate43°01′N 11°37′E / 43.016667°N 11.616667°E43.016667; 11.616667 (Castiglione d'Orcia)Coordinate: 43°01′N 11°37′E / 43.016667°N 11.616667°E43.016667; 11.616667 (Castiglione d'Orcia)
Altitudine540 m s.l.m.
Superficie141,66 km²
Abitanti2 308[2] (28-2-2017)
Densità16,29 ab./km²
FrazioniBagni San Filippo, Campiglia d'Orcia, Gallina, Rocca d'Orcia, Vivo d'Orcia
Comuni confinantiAbbadia San Salvatore, Castel del Piano (GR), Montalcino, Pienza, Radicofani, San Quirico d'Orcia, Seggiano (GR)
Altre informazioni
Cod. postale53023
Prefisso0577
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT052007
Cod. catastaleC313
TargaSI
Cl. sismicazona 3s (sismicità bassa)
Cl. climaticazona E, 2 262 GG[3]
Nome abitanticastiglionese, castiglionesi[1]
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Castiglione d'Orcia
Castiglione d'Orcia
Castiglione d'Orcia – Mappa
Posizione del comune di Castiglione d'Orcia all'interno della provincia di Siena
Sito istituzionale

Castiglione d'Orcia è un comune italiano di 2 308 abitanti della provincia di Siena in Toscana.

Situato al centro della Val d'Orcia, a poca distanza dalla strada statale Cassia, si trova arroccato su una collina della pendice settentrionale del monte Amiata. Comprende anche i centri medievali di Rocca d'Orcia, Campiglia d'Orcia, Vivo d'Orcia e Ripa d'Orcia, e la località termale di Bagni San Filippo.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La rocca aldobrandesca vista da Rocca d'Orcia

Si hanno notizie del centro dal 714 quando era certamente possedimento degli Aldobrandeschi e aveva il nome di Petra.

Nel 1252 divenne libero comune, ma la sua indipendenza durò al massimo un secolo. Nel 1274 venne incluso nella contea di Santa Fiora con la spartizione dei possedimenti della famiglia Aldobrandeschi. Nel XIV secolo era già possedimento di Siena, che successivamente la concesse a famiglie potenti in cambio di favori di natura finanziara, come i Piccolomini prima e i Salimbeni successivamente, che usarono Castiglione d'Orcia proprio come una delle basi per la loro rivolta contro i senesi.

Successivamente Castiglione passò in mano ai fiorentini, che nel 1605 la affidarono ai nobili bolognesi della famiglia Riario.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

La rocca di Tentennano, nella frazione di Rocca d'Orcia

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Nel cuore del borgo si trova "piazza Vecchietta", dedicata al pittore senese Lorenzo di Pietro (1412-1480) detto appunto il Vecchietta, che fino al 1970, si pensava fosse nato a Castiglione d'Orcia. La piazza, in pendio e lastricata con un acciottolato in pietre non lavorate, ha al centro una pozzo in travertino del XVI secolo. Sulla piazza si affaccia lo storico palazzo del comune, all'interno del quale è conservato un affresco di scuola senese (Madonna con Bambino e due santi) proveniente da Rocca d'Orcia.

Architetture militari[modifica | modifica wikitesto]

Rocca aldobrandesca[modifica | modifica wikitesto]

Rocca di Tentennano[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Rocca di Tentennano.

Imponente cassero è posto sulla cima di un colle calcareo che svetta sulla val d'Orcia e sovrasta il piccolo borgo medievale di Rocca d'Orcia, fu da sempre un insediamento strategico per le sentinelle che sorvegliavano la valle tra il IX e il XIV secolo. Fu teatro di un duro scontro fra la famiglia dei Salimbeni e la Repubblica di Siena, la quale riuscì a riottenerla nel 1408. Dopo altri due secoli di utilizzo come punto di vedetta, la rocca fu di nuovo teatro dell'ultimo scontro che la vide protagonista, nel XVI secolo fra senesi e fiorentini. Da notare che in entrambe le battaglie la Rocca fu conquistata solo grazie a tradimenti delle forze che la presidiavano. La rocca fa parte del comune di Castiglione dal 1777, anno in cui il comune di Rocca d'Orcia fu accorpato con quello di Castiglione.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]


Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 225 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Altre località del territorio[modifica | modifica wikitesto]

Altri centri abitati rilevanti sono quelli di Belvedere (850 m s.l.m., 16 ab.), Monte Amiata Scalo[5] (184 m s.l.m., 33 ab.), Montieri (937 m s.l.m., 17 ab.), Pietrineri (654 m s.l.m., 19 ab.) e Poggio Rosa (525 m s.l.m., 77 ab.). Sono da ricordare anche le piccole località di Le Briccole e il centro medievale di Ripa d'Orcia.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
3 luglio 1985 23 giugno 1990 Vito Pollini Partito Comunista Italiano Sindaco [6]
23 giugno 1990 24 aprile 1995 Vito Pollini Partito Comunista Italiano, Partito Democratico della Sinistra Sindaco [6]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Giuliano Simonetti Partito Democratico della Sinistra Sindaco [6]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Giuliano Simonetti centro-sinistra Sindaco [6]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Fabio Savelli centro-sinistra Sindaco [6]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Fabio Savelli centro-sinistra Sindaco [6]
26 maggio 2014 in carica Claudio Galletti centro-sinistra: per Castiglione d'Orcia Sindaco [6]

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

  • Fa parte del Parco artistico, naturale, culturale della Val d'Orcia[7], dal 2004 Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli etnici e dei toponimi italiani, Bologna, Pàtron Editore, 1981, p. 133.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 28 febbraio 2017.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Frazione per metà situata nel comune di Montalcino.
  6. ^ a b c d e f g http://amministratori.interno.it/
  7. ^ Parco della Val d'Orcia, su parcodellavaldorcia.com. URL consultato il 18 gennaio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN249392536
Toscana Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Toscana