Bryan Habana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bryan Habana
Habana, Bryan (Canon).jpg
Bryan Habana nel 2006
Dati biografici
Nome Bryan Gary Habana
Paese Sudafrica Sudafrica
Altezza 180 cm
Peso 94 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Tre quarti ala
Squadra Tolone
Carriera
Attività provinciale
2003-04 Rosso.png Golden Lions 21 (85)
2005-09 Blu.png  Blue Bulls 14 (45)
2010-2013 600px Bianco e Blu a strisce orizzontali.svg Western Province 8 (10)
Anni Squadre G M Tr CP D
Giocatore di club
2005-09 Bulls 61 37 0 0 0
2010-2013 Stormers 57 19 0 0 0
2013- Tolone 14 5 0 0 0
Giocatore internazionale
2004- Sudafrica Sudafrica 106 57 0 0 0
Le statistiche di club sono relative ai soli campionati di Lega
Palmarès internazionale
Vincitore RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 2007

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 20 aprile 2015

Bryan Gary Habana (Johannesburg, 12 giugno 1983) è un rugbista a 15 sudafricano, tre quarti ala del Tolone e campione del mondo nel 2007 con gli Springbok.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Johannesburg nel 1983, Bryan Habana è figlio di Bernie Habana, in gioventù anch'egli rugbista nel ruolo di seconda linea, impossibilitato tuttavia a giocare ad alti livelli per via dell'apartheid all'epoca vigente in Sudafrica[1]; tifoso del club calcistico inglese del Manchester Utd., Bernie Habana diede a suo figlio i nomi di Bryan Gary in omaggio a due giocatori militanti all'epoca in tale squadra, Bryan Robson e Gary Bailey[1].

Fino a 12 anni dedito solo al calcio, Habana prese interesse nel rugby quando suo padre lo portò allo stadio di Città del Capo per assistere al match degli Springbok contro l'Australia nel corso della Coppa del Mondo di rugby 1995[1]; iniziò quindi a giocare a rugby nella squadra scolastica e, dopo il diploma, si iscrisse all'Università di Johannesburg.

Si mise in luce nei Golden Lions in Currie Cup, e debuttò in Nazionale nel novembre 2004 a Twickenham contro l'Inghilterra bagnando l'esordio con una meta, prima ancora di disputare il suo primo incontro da professionista in Super 14 nelle file dei Bulls.

Habana vinse il suo primo titolo di prestigio nel 2007, quando si aggiudicò il Super 14 con i Bulls; a settembre fu incluso nella rosa dei selezionati sudafricani alla Coppa del Mondo di rugby 2007 in Francia, nel corso della quale si mise in luce come miglior realizzatore: nella semifinale contro l'Argentina, infatti, mise a segno due mete che portarono il totale di torneo a 8[2], che eguagliarono anche il primato per una singola edizione detenuto in precedenza dal solo Jonah Lomu nel corso della Coppa del Mondo di rugby 1999.

Le prestazioni nel Super 14 e in Coppa del Mondo valsero a Bryan Habana la nomination, e la successiva vittoria, del trofeo di miglior giocatore dell'anno dell'International Rugby Board[3].

Nel 2009 Habana vinse il suo secondo titolo con i Bulls e, a fine anno, fu invitato a giocare nei Barbarians in occasione del match di fine tour della Nuova Zelanda; in tale partita i Barbarians vinsero grazie a tre mete di Habana[4]. A tale data aveva già lasciato i Bulls per siglare un contratto biennale con gli Stormers[5].

Alla fine della stagione di Super15 del 2013 si trasferì in Europa al Tolone[6] con cui, nel primo anno di permanenza, vinse la Heineken Cup e la Top14.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Paul Kimmage, Bryan Habana has a spring in his step in The Times, 14 ottobre 2007. URL consultato il 21-4-2011.
  2. ^ (EN) Paul Rees, Habana adds gloss to grit to set up England rematch in The Guardian, 15 ottobre 2007. URL consultato il 21-4-2011.
  3. ^ (EN) Habana wins player of year award in BBC, 22 ottobre 2007. URL consultato il 22-4-2011.
  4. ^ (EN) Andy Bull, Bryan Habana's hat-trick helps Barbarians beat the All Blacks in The Guardian, 7 dicembre 2009. URL consultato il 22-4-2011.
  5. ^ (EN) Ashfak Mohamed, Habana looks set to play for Stormers in IOL Sports, 24 agosto 2009. URL consultato il 22-4-2011.
  6. ^ (EN) Habana confirms Toulon switch in ESPN, 11 gennaio 2013. URL consultato il 20 aprile 2015].

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]