Victor Matfield

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Victor Matfield
Victor Matfield.jpg
Victor Matfield nel 2006
Dati biografici
Paese Sudafrica Sudafrica
Altezza 201 cm
Peso 109 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Seconda linea
Squadra Bulls
Carriera
Attività provinciale
1998-1999 Golden Lions Golden Lions
2000-2006 Blue Bulls Blue Bulls
2008-2010 Blue Bulls Blue Bulls
Attività di club¹
1999-2000 Cats Cats 8 (0)
2001-2007 Bulls Bulls 78 (40)
2007-2008 Tolone Tolone 15 (5)
2009-2011 Bulls Bulls 38 (10)
Attività da giocatore internazionale
2001-2011 Sudafrica Sudafrica 110 (35)
Palmarès internazionale
Vincitore RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 2007

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 17 ottobre 2011

Victor Matfield (Pietersburg, 11 maggio 1977) è un rugbista a 15 sudafricano, già seconda linea dei Bulls e campione del mondo nel 2007 con gli Springbok. A tutto il 2011, è il secondo giocatore per numero di presenze con la nazionale sudafricana, avendone ottenuta una in meno del tallonatore John Smit.


Biografia[modifica | modifica sorgente]

Matfield iniziò la pratica sportiva giovanissimo: già alle elementari era capitano della rappresentativa rugbistica Under-7 della sua scuola[1], e in seguito si distinse anche nel cricket[1].

A 19 anni entrò all'Università di Pretoria, della cui squadra di rugby fu capitano[2]; nel 1999 esordì nel rugby di club in Currie Cup nelle file dei Griquas e nello stesso anno nella franchigia dei Cats, oggi Lions, in Super Rugby contro gli australiani Brumbies[3].

Nel 2001 esordì per gli Springbok a Port Elizabeth in un test match contro l'Italia e successivamente disputò il primo dei suoi 10 Tri Nations consecutivi a tutto il 2010, vincendo l'edizione del 2004.

Nel 2003 prese parte alla Coppa del Mondo in Australia; grazie alle prestazioni del biennio successivo (tra cui la citata vittoria nel Tri Nations 2004) valsero a Matfield l'inserimento nella rosa dei candidati al premio di giocatore dell'anno dell'International Rugby Board[4].

Vice-capitano alla Coppa del Mondo di rugby 2007 in Francia, fu presente in tutti i sette incontri del torneo, risoltisi in altrettante vittorie culminate con la finale di Parigi in cui il Sudafrica prevalse 15-6 sull'Inghilterra e si aggiudicò la Coppa.

Il 2007 fu anche l'anno in cui Matfield vinse il suo primo titolo di club da professionista, il Super 14 con i Bulls. Dopo la Coppa del Mondo Matfield si trasferì in Francia al Tolone[5]; dopo solo una stagione, tuttavia, Matfield chiese di essere liberato dal suo contratto per via del gioco troppo violento che, a suo dire, si pratica in Francia[6]; tornato in patria firmò un biennale con i Bulls con i quali vinse ulteriori due titoli di Super Rugby, nel 2009 e 2010.

Il 13 novembre 2010, nel test match di Cardiff contro il Galles, Matfield è divenuto il giocatore con il maggior numero di presenze per gli Springbok: con 103 presenze ha superato il precedente record di Percy Montgomery[7].

Sotto contratto per i Bulls fino a tutto il 2011, Matfield ha manifestato l'intenzione di voler chiudere la carriera agonistica al termine dell'impegno con il club di Pretoria e di intraprendere la carriera tecnica; gli Waratahs, franchise di Sydney, in Australia, hanno espresso interesse ad avere Matfield nello staff tecnico[8].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Q&A with Victor in Ou Grote, 24 maggio 2007. URL consultato il 28-3-2011.
  2. ^ (EN) University of Pretoria - AlumNews. URL consultato il 28-3-2011.
  3. ^ (EN) Blood Brothers Testimonial. URL consultato il 28-3-2011.
  4. ^ (EN) Carter named Player of the Year in BBC, 27 novembre 2005. URL consultato il 29-3-2011.
  5. ^ (EN) Mark Geenty, Rugby: Matfield tight-lipped on Toulon move in New Zealand Herald, 23 giugno 2007. URL consultato il 29-3-2011.
  6. ^ (EN) French violence chased Matfield home in Rugby 365, 1º maggio 2008. URL consultato il 29-3-2011.
  7. ^ (EN) Victor Matfield set to break Springboks cap record in Daily Telegraph, 9 novembre 2010. URL consultato il 29-11-2011.
  8. ^ (EN) Greg Growden, Springbok foe could soon be an ally, but not just yet in The Age, 23 luglio 2010. URL consultato il 29-3-2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Controllo di autorità VIAF: 220558767 LCCN: no2011189656