Currie Cup

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Currie Cup
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby XV
Tipo Club
Federazione SARU
Namibia Rugby Union
Paese Sudafrica Sudafrica
Namibia Namibia
Titolo Campione del Sudafrica
Cadenza annuale
Apertura agosto
Chiusura ottobre
Partecipanti 9
Formula Girone unico, con playoff
Storia
Fondazione 1889
Detentore F.S. Cheetahs (5º titolo)
Record vittorie Western Province (34 titoli)

La Currie Cup è il torneo nazionale sudafricano di rugby union, in cui si affrontano le squadre rappresentanti intere province o suddivisioni locali di una stessa provincia. Rappresenta il massimo campionato nazionale, mentre le franchigie sudafricane competono nel Super Rugby di valenza internazionale. A partire dal 2016 vi partecipa anche una squadra proveniente dalla Namibia.

La Currie Cup è stata istituita nel 1889 ed è una delle più vecchie competizioni di rugby esistenti al mondo. Dal 1968 il torneo ha cadenza annuale e attualmente vi partecipano 9 squadre.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Currie Cup

La competizione ha inizialmente origine come modesto torneo intercittadino nel 1884, ma quando la South African Rugby Board venne fondata nel 1889 si decise di organizzare una competizione nazionale che coinvolgesse le squadre rappresentative delle maggiori leghe provinciali. Le prime partecipanti furono Western Province, Griqualand West, Transvaal e Mighty Elephants. Il primo torneo si svolse a Kimberley e fu vinto dalla Western Province. Il premio fu una coppa in argento consegnata dalla South African Rugby Board, adesso messa in mostra al museo di rugby a Città del Capo.

Nel 1881 si tenne la prima tournée straniera in Sud Africa per opera dei British and Irish Lions (vedi Tour dei British and Irish Lions 1891). I Lions affrontarono diverse squadre sudafricane mettento in palio una coppa in oro donatagli da Sir Donald Currie, il proprietario della linea marittima Union-Castle che aveva permesso il viaggio, e che sarebbe stata consegnata alla compagine che avesse offerto la migliore prestazione.[1] I Lions vinsero i 19 incontri disputati nella tournée e decisero allora di consegnare il trofeo al Griqualand West, che fu sconfitto solamente per 3-0. Il trofeo venne in seguito consegnato alle istituzioni sportive nazionali e divenne il premio della massima competizione nazionale sin dal 1892.

La seconda edizione della Currie Cup si tenne nel 1892 e da allora in avanti venne disputata senza una cadenza prefissata, col dominio della Western Province. Dal 1968, anno in cui i Northern Transvaal guidati da Frik du Preez sconfissero in finale il Transvaal per 16-3, la competizione viene disputata puntualmente ogni anno. Da allora i Northern Transvaal, che successivamente diventeranno Blue Bulls, cominciarono a imporsi grazie al contributo di grandi giocatori quali Hendrik Botha. L'unica squadra in grado di contrastare la loro supremazia fu la Western Province. Nel 1982, proprio battendo in finale il Northern Transvaal per 24-7, inizia il periodo d'oro della Western Province che segnerà gli anni 1980. Grandi protagonisti di tale periodo furono Faffa Knoetze, Calla Scholtz e Neil Burger.

Alla fine della decade furono disputate due delle più memorabili finali della Currie Cup. Nel 1988 Northern Transvaal si impose, dopo una sofferta partita, solamente di misura sui rivali storici della Western Province, mentre l'anno successivo una meta all'ultimo minuto dell'ala della Western Province Carel du Plessis permise il pareggio per 16-16 contro gli stessi detentori del titolo. Gli anni 1990 iniziarono con l'affermazione dei Natal Sharks sospinti dal mediano d'apertura Joël Stransky. Il decennio registrò un ulteriore miglioramento dei Natal Sharks e l'ascesa del Transvaal di Francois Pienaar ma, da quando la nazionale del Sud Africa tornò nel 1992 a competere in ambito internazionale dopo la fine dell'apartheid, l'importanza della Currie Cup cominciò subito a diminuire.

Oggigiorno, per la maggior parte dei giocatore sudafricani di più alto livello, la competizione segue in ordine di importanza il Super Rugby e il The Rugby Championship. Comunque, vincere la coppa in oro di Sir Donald Currie resta ancora un evento particolare, come dimostrato dalla gioia dei giocatori del Blue Bulls quando nel 2004 sollevarono il trofeo per la terza volta consecutiva. Nel 2005 Free State Cheetahs vinse per la seconda volta la Currie Cup dopo 29 anni.

La competizione[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente la Currie Cup consta in due divisioni. Nove squadre competono nella Premier Division e si contendono direttamente la Currie Cup, altre sei squadre sono relegate in First Division e si contendono la promozione nella massima divisione. Il format è cambiato molte volte nel corso degli anni.

Durante la prima fase le squadre partecipanti si affrontano in partita unica con la formazione di una classifica redatta assegnando quattro punti per ogni vittoria, due per il pareggio e zero in caso di sconfitta; un punto bonus può essere assegnato nel caso di vittoria con quattro o più mete realizzate oppure nel caso di sconfitta con sette o meno punti di scarto. In totale ciascuna squadra disputa 8 gare in Premier Division e 5 in First Division.

Alla fine di questa fase, le prime quattro squadre classificatesi in ciascuna divisione accedono alle semifinali a eliminazione diretta. La vincente della finale della Premier Division, che si gioca in casa della meglio classificata, ottiene la Currie Cup. Dopo l'ultima vittoria ex aequo del 2006, la federazione di rugby sudafricana ha stabilito le regole affinché si abbia una sola vincente: in caso di parità si giocheranno altri 20'; in caso di ulteriore parità vincerà la squadra che ha totalizzato il maggior numero di mete o infine la squadra che si sarà meglio classificata.[2]

La composizione delle due divisioni, ad eccezione delle sei squadre maggiori affiliate alle franchigie del Super Rugby, viene determinata preliminarmente dopo un apposito torneo di qualificazione.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Provenienza delle 14 squadre impegnate in Currie Cup.

Attualmente il rugby sudafricano è composto da 14 squadre provinciali.

Quattro di esse rappresentantano una intera provincia:

La Provincia del Capo Orientale è rappresentata da due squadre:

Così come la provincia di Free State:

La Provincia del Capo Occidentale ha tre squadre:

La provincia di Gauteng ha due squadre rappresentanti:

Infine una squadra rappresenta una parte di Gauteng più una intera provincia:

A queste squadre locali, a partire dal 2016, si è aggiunta anche la squadra namibiana dei Welwitschias che in precedenza disputava la Vodacom Cup.

Le finali[modifica | modifica wikitesto]

Anno Campioni Risultato Finalista Sede
1889 Western Province
1892 Western Province
1894 Western Province
1895 Western Province
1897 Western Province
1898 Western Province
18991 Griqualand West
1904 Western Province
1906 Western Province
1908 Western Province
1911 Griqualand West
1914 Western Province
1920 Western Province
1922 Transvaal
1925 Western Province
1927 Western Province
1929 Western Province
1932 Border/Western Province
1934 Border/Western Province
1936 Western Province
1939 Transvaal 17 - 6 Western Province Newlands Stadium, Città del Capo
1946 Northern Transvaal 11 - 9 Western Province Loftus Versfeld, Pretoria
1947 Western Province 16 - 12 Transvaal Newlands Stadium, Città del Capo
1950 Transvaal 22 - 11 Western Province Ellis Park, Johannesburg
1952 Transvaal 11 - 9 Boland Wellington
1954 Western Province 11 - 8 Northern Transvaal Newlands Stadium, Città del Capo
1956 Northern Transvaal 9 - 8 Natal Sharks Kings Park Stadium, Durban
1957/592 Western Province
1968 Northern Transvaal 16 - 3 Transvaal Loftus Versfeld, Pretoria
1969 Northern Transvaal 28 - 13 Western Province Loftus Versfeld, Pretoria
1970 Griqualand West 11 - 9 Northern Transvaal De Beers, Kimberley
1971 Transvaal
Northern Transvaal
14 - 14 Ellis Park, Johannesburg
1972 Transvaal 25 - 19 Falcons Pam Brink Stadium, Springs
1973 Northern Transvaal 30 - 22 Orange Free State Loftus Versfeld, Pretoria
1974 Northern Transvaal 17 - 15 Transvaal Loftus Versfeld, Pretoria
1975 Northern Transvaal 12 - 6 Orange Free State Free State Stadium, Bloemfontein
1976 Orange Free State 33 - 16 Western Province Free State Stadium, Bloemfontein
1977 Northern Transvaal 27 - 12 Orange Free State Loftus Versfeld, Pretoria
1978 Northern Transvaal 13 - 9 Orange Free State Free State Stadium, Bloemfontein
1979 Western Province
Northern Transvaal
15 - 15 Newlands Stadium, Città del Capo
1980 Northern Transvaal 39 - 9 Western Province Loftus Versfeld, Pretoria
1981 Northern Transvaal 23 - 6 Orange Free State Loftus Versfeld, Pretoria
1982 Western Province 24 - 7 Northern Transvaal Newlands Stadium, Città del Capo
1983 Western Province 9 - 3 Natal Sharks Loftus Versfeld, Pretoria
1984 Western Province 19 - 9 Northern Transvaal Newlands Stadium, Città del Capo
1985 Western Province 22 - 15 Northern Transvaal Newlands Stadium, Città del Capo
1986 Western Province 22 - 9 Transvaal Newlands Stadium, Città del Capo
1987 Northern Transvaal 24 - 18 Transvaal Ellis Park, Johannesburg
1988 Northern Transvaal 19 - 18 Western Province Loftus Versfeld, Pretoria
1989 Northern Transvaal
Western Province
16 - 16 Newlands Stadium, Città del Capo
1990 Natal Sharks 18 - 12 Northern Transvaal Loftus Versfeld, Pretoria
1991 Northern Transvaal 27 - 15 Transvaal Loftus Versfeld, Pretoria
1992 Natal Sharks 14 - 13 Transvaal Ellis Park, Johannesburg
1993 Transvaal 21 - 15 Natal Sharks Kings Park Stadium, Durban
1994 Transvaal 56 - 35 Orange Free State Springbok Park, Bloemfontein
1995 Natal Sharks 25 - 17 Western Province Kings Park Stadium, Durban
1996 Natal Sharks 33 - 15 Golden Lions3 Ellis Park, Johannesburg
1997 Western Province 14 - 12 Free State Cheetahs4 Newlands Stadium, Città del Capo
1998 Blue Bulls5 24 - 20 Western Province Loftus Versfeld, Pretoria
1999 Golden Lions 32 - 9 Natal Sharks Kings Park Stadium, Durban
2000 Western Province 25 - 15 Natal Sharks Kings Park Stadium, Durban
2001 Western Province 29 - 24 Natal Sharks Newlands Stadium, Città del Capo
2002 Blue Bulls 31 - 7 Golden Lions Ellis Park, Johannesburg
2003 Blue Bulls 40 - 19 Natal Sharks Loftus Versfeld, Pretoria
2004 Blue Bulls 42 - 33 Free State Cheetahs Loftus Versfeld, Pretoria
2005 Free State Cheetahs 29 - 25 Blue Bulls Loftus Versfeld, Pretoria
2006
dettaglio
Free State Cheetahs
Blue Bulls
28 - 28 (E.T.) Free State Stadium, Bloemfontein
2007 Free State Cheetahs 20 - 18 Golden Lions Free State Stadium, Bloemfontein
2008 Natal Sharks 14 - 9 Blue Bulls Kings Park Stadium, Durban
2009 Blue Bulls 36 - 24 Free State Cheetahs Loftus Versfeld, Pretoria
2010 Natal Sharks 30 - 10 Western Province Kings Park Stadium, Durban
2011 Golden Lions 42 - 16 Natal Sharks Ellis Park, Johannesburg
2012 Western Province 25 - 18 Natal Sharks Kings Park Stadium, Durban
2013 Natal Sharks 33 - 19 Western Province Newlands Stadium, Città del Capo
2014 Western Province 19 - 16 Golden Lions Newlands Stadium, Città del Capo
2015 Golden Lions 32 - 24 Western Province Ellis Park, Johannesburg
2016 Free State Cheetahs 36 - 16 Blue Bulls Free State Stadium, Bloemfontein

1 Western Province e Transvaal non parteciparono.
2 Disputata in due stagioni.
3 Transvaal divenne Gauteng Lions, adesso Golden Lions.
4 Orange Free State divenne Free State Cheetahs.
5 Northern Transvaal divenne Blue Bulls.

Vittorie totali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Vittorie Note
Western Province 34 4 ex aequo.
Blue Bulls 23 4 ex aequo.
Golden Lions 11 1 ex aequo.
Natal Sharks 7
Free State Cheetahs 5 1 ex aequo.
Griqualand West 3
Border Bulldogs 2 2 ex aequo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE7740191-8
Rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby