Provincia del Limpopo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Limpopo (provincia))
Limpopo
provincia
Localizzazione
StatoSudafrica Sudafrica
Amministrazione
CapoluogoPolokwane
PremierCassel Mathale (ANC)
Data di istituzione27 aprile 1994
Territorio
Coordinate
del capoluogo
23°54′S 29°27′E / 23.9°S 29.45°E-23.9; 29.45 (Limpopo)Coordinate: 23°54′S 29°27′E / 23.9°S 29.45°E-23.9; 29.45 (Limpopo)
Altitudine1 373 m s.l.m.
Superficie125 754 km²
Abitanti5 439 600 (2010)
Densità43,26 ab./km²
Distretti1+5
Municipalità locali25
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+2
ISO 3166-2ZA-LP
Cartografia
Limpopo – Localizzazione
Sito istituzionale

La provincia del Limpopo è una provincia del Sudafrica, con capitale Polokwane. È la più settentrionale delle province sudafricane, con tre frontiere internazionali: Botswana, Zimbabwe e Mozambico. Prende il nome dal fiume Limpopo.

La provincia ha la più alta percentuale di persone nere in Sudafrica (solo il 2,7% della popolazione non è nera) ed è abbastanza isolata linguisticamente, con il 35% della popolazione con madrelingua tsonga e venda che non sono né lingue ngunilingue sotho.

Nella provincia si trova l'importante sito archeologico delle rovine del Mapungubwe, la civiltà che precedette quella della Grande Zimbabwe.

Comuni e distretti[modifica | modifica wikitesto]

La provincia di Limpopo è suddivisa in due District Management Areas (DMAs) con codice CBDMA4, CBDMA3 e 5 municipalità distrettuali, a loro volta suddivisi in 25 municipalità locali[1]:

Parchi e riserve naturali[modifica | modifica wikitesto]

La provincia del Limpopo è ricca di parchi e riserve naturali. Questi sono suddivisi in quattro tipologie: Parchi Nazionali (National Parks), Parchi Transnazionali (Transfrontier Parks), Parchi Provinciali (Provincial Parks) e Riserve Naturali (Nature Reserves).

Parchi Nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Parchi Transnazionali[modifica | modifica wikitesto]

Parchi Provinciali[modifica | modifica wikitesto]

Riserve Naturali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte: Municipal Demarcation Board South Africa, sito ufficiale ([1])

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]