Coppa Anglo-Gallese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Coppa Anglo-Gallese
SportRugby union pictogram.svg Rugby XV
TipoClub
PaeseInghilterra Inghilterra
Galles Galles(dal 2005)
Cadenzaannuale
Aperturanovembre
Chiusuramarzo
Partecipanti16
FormulaFase a gironi + eliminazione diretta
Storia
Fondazione1972
Soppressione2018
Numero edizioni43
DetentoreExeter Chiefs
Record vittorieBath (10)

La Coppa Anglo-Gallese (ingl. Anglo-Welsh Cup, gall. Cwpan Eingl-Gymreig) è stata una competizione di rugby che ha visto la partecipazione dei 12 club di rugby di Premiership e delle quattro regioni gallesi. La competizione è diventata un torneo per far esordire i giocatori più giovani. o dare la possibilità a quei gocatori che non trovavano spazio in Premiership di giocare. Prima del 2005 la coppa era una competizione tutta inglese (alla stregue della FA Cup, e prima della costituzione della lega inglese nel 1987 rappresentava la competizione principale nel club inglese di rugby[1].

La competizione è stata sostituita dalla Premiership Rugby Cup, che ha coinvolto solo i 12 club della Premiership inglese, a cominciare dalla stagione 2018-19[2].

Sponsorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

La Powergen Cup
  • John Player Cup (1972-88)
  • Pilkington Cup (1989-97)
  • Tetley's Bitter Cup (1998-2000)
  • Powergen Cup (2001-05)
  • EDF Energy Cup (2006-09)
  • LV= Cup (2009-2018)

Storia[modifica | modifica wikitesto]

1971-2005[modifica | modifica wikitesto]

Nota come John Player Cup, la prima competizione prese piede nel 1972 con il successo del Gloucester sul Mosley per 17-6. Si trattava della prima competizione nazionale per club in Inghilterra, visto che il campionato vedrà la luce solo nel 1988. Seguirono due successi (1973 e 1974) per il Coventry e quindi toccò al Bedford nel 1975. Seguì un dominio del Gosfort, quindi del Gloucester (1978). La competizione fu poi appannaggio sino al 1982 per il Leicester, che cedette lo scettro nella finale 1983 al Bristol.

Il record di tre successi consecutivi venne interrotto dal Bath nel 1984-87 con 4 successi consecutivi, striscia interrotta dai londinesi dell'Harlequin nel 1988 (primo successo di una squadra della capitale).

Nel 1989 le norme contro la pubblicità dei prodotti a base di tabacco, portarono ad una nuova sponsorizzazione, questa volta ad opera della Pilkinton, industria vetriera. Non cambiò il dominio del Bath, che vinse 6 tornei su 9 tra il 1989 e il 1997. Dominio scalfito solo dalle vittoria degli Harlequins (1991) e Leicester (199e e 1997).

Nel 1997-98 la competizione cambiò ancora nome e divenne la "Tetley's Bitter" con il successo dei Saracens che batterono in finale i Wasps, che si riscattarono nel 1999 sconfiggendo Newcastle. I Wasps si ripeterono nel 2000.

Nel 2001 il nome del torneo cambiò ancora e divenne "Powergen Cup". Newcastle vinse la prima edizione battendo Harlequins 30-27. I London Irish vinsero la coppa per la prima volta nella stagione 2002, seguito dal ritorno al successo del Gloucester dopo 21 anni.

Seguirono i successi di Newcastle nel 2004 e dei Leeds Tykes nel 2005.

Anglo-Welsh Cup[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal 2005-2006 la coppa avviò un nuovo formato includendo solo le 12 squadre della Guinness Premiership e le quattro franchigie regionali gallesi. Le squadre delle divisioni inferiori avrebbero disputato un'altra competizione, la "Powergen National Trophy".

Al posto del format ad eliminazione diretta le 16 squadre vennero divise i 4 gironi (sola andata) di 4 squadre, ciascuno formato da 3 squadre inglesi e una gallese. I vincitori di ciascun gruppo venivano ammessi alle semifinali ad eliminazione diretta.

Nel 2006-2007 la formula cambiò leggermente prevedendo dei gironi con partite di andata e ritorno.

Grazie all'incremento dell'interesse televisivo e alla possibilità per la vincente di partecipare alla Heineken Cup, il torneo ha visto incrementare la sua importanza. Ad ogni club viene garantito un introito minimo di £250,000 con fondo di £200,000 per le semifinaliste.[3]

Inizialmente la decisione di partecipare costò ai club Gallesi l'espulsione dalla Celtic League, a causa del sovrapporsi delle date. Venne raggiunto un compromesso e le squadre riammesse.

Molti commentatori sostengono che la Powergen Cup ha fornito al Galles la possibilità di rinforzare la discussa struttura regionale dei suoi Club avviata nel 2003, ad imitazione di Irlanda, Australia e Nuova Zelanda. Mentre i benefici sembrano meno apparenti per i club inglesi.

L'interesse è stato notevole come dimostrano gli oltre 100,000 spettatori complessivi nella prima fase e il picco di audience di 1.2 milioni di spettatori l'incontro tra Newcastle Falcons e Llanelli Scarlets.[1]

Comunque nel 2006 Powergen decise di recedere dalla sponsorizzazione dopo un anno.[4] Il nuovo sponsor divenne la EDF Energy[5]fino al 2009, termine del contratto di sponsorizzazione. L'ultimo accordo è stato con LV.

Nella stagione 2015–16 la competizione non è stata disputata a causa della Coppa del Mondo di rugby 2015 giocata in Inghilterra, ciò ha causato lo slittamento dell'inizio della English Premiership 2015-2016 e quindi esigenze di calendario hanno impedito ulteriori impegni sportivi.[6] La competizione è tornata nel palinsesto sportivo britannico nella stagione successiva.

Il 10 Maggio 2018, la lega inglese ha annunciato che la coppa sarebbe stata sostituita da una competizione costituita dai soli 12 team della Premiership inglese, la Premiership Rugby Cup.[2]


Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

RFU Club Competition (1971-2005)
Stagione Nome Campione Risultato Finalista
1971-1972 John Player Cup Gloucester 17 - 6 Moseley
1972-1973 " Coventry 27 - 15 Bristol
1973-1974 " Coventry 26 - 6 London Scottish
1974-1975 " Bedford 28 - 12 Rosslyn Park
1975-1976 " Newcastle Gosforth 23 - 14 Rosslyn Park
1976-1977 " Newcastle Gosforth 27 - 11 Waterloo
1977-1978 " Gloucester 6 - 3 Leicester
1978-1979 " Leicester 15 - 12 Moseley
1979-1980 " Leicester 21 - 9 London Irish
1980-1981 " Leicester 22 - 15 Newcastle Gosforth
1981-1982 " Gloucester e

Moseley (titolo ex aequo)

12 - 12
1982-1983 " Bristol 28 - 22 Leicester
1983-1984 " Bath 10 - 9 Bristol
1984-1985 " Bath 24 - 15 London Welsh
1985-1986 " Bath 25 - 17 Wasps
1986-1987 " Bath 19 - 12 Wasps
1987-1988 " Harlequins 28 - 22 Bristol
1988-1989 Pilkington Cup Bath 10 - 6 Leicester
1989-1990 " Bath 48 - 6 Gloucester
1990-1991 " Harlequins 25 - 13 Northampton
1991-1992 " Bath 15 - 12 Harlequins
1992-1993 " Leicester 23 - 16 Harlequins
1993-1994 " Bath 21 - 9 Leicester
1994-1995 " Bath 36 - 16 Wasps
1995-1996 " Bath 16 - 15 Leicester
1996-1997 " Leicester 9 - 3 Sale Sharks
1997-1998 Tetley's Bitter Cup Saracens 48 - 18 Wasps
1998-1999 " Wasps 29 - 19 Newcastle
1999-2000 " Wasps 31 - 23 Northampton
2000-2001 Powergen Cup Newcastle 30 - 27 Harlequins
2001-2002 " London Irish 38 - 7 Northampton
2002-2003 " Gloucester 40 - 22 Northampton
2003-2004 " Newcastle 37 - 33 Sale Sharks
2004-2005 " Leeds Tykes 20 - 12 Bath
Anglo-Welsh Cup (2005–2018)
Stagione Nome Campione Risultato Finalista
2005-2006 EDF Energy Cup Wasps 26 - 10 Llanelli Scarlets
2006-2007 " Leicester 41 - 35 Ospreys
2007-2008 " Ospreys 23 - 6 Leicester
2008-2009 " Cardiff Blues 50 - 12 Gloucester
2009-2010 LV Cup Northampton 30 - 24 Gloucester
2010-2011 " Gloucester 34 - 7 Newcastle
2011-2012 " Leicester 26 - 14 Northampton
2012-2013 " Harlequins 32 - 14 Sale Sharks
2013-2014 " Exeter Chiefs 15 - 8 Northampton
2014-2015 " Northampton 23 - 20 Exeter Chiefs
2015-2016 " non disputata a causa della Coppa del Mondo di rugby 2015
2016-2017 " Leicester 16 - 12 Exeter Chiefs
2017-2018 " Exeter Chiefs 28 - 11 Bath

Vittorie per club[modifica | modifica wikitesto]

Club Vittorie
Bath 10
Leicester 8
Gloucester[7] 5
Newcastle 4
Wasps 3
Harlequins
Coventry 2
Saracens
Exeter
Bedford 1
Bristol
Yorkshire Carnegie
London Irish
Moseley[8]
Ospreys
Northampton
Cardiff Blues

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Anglo-Welsh Cup: Previous winners, BBC. URL consultato il 20 aprile 2015.
  2. ^ a b Anglo-Welsh Cup to be Replaced by the Premiership Rugby Cup, Sky Sports, 10 maggio 2018.
  3. ^ (EN) Cup resurrects Anglo-Welsh contests of old days, in The Times. URL consultato il 30 settembre 2006.
  4. ^ (EN) Powergen to end cup sponsorships, in BBC. URL consultato il 30 settembre 2006.
  5. ^ (EN) Anglo-Welsh Cup gets new sponsor, in BBC. URL consultato il 30 settembre 2006.
  6. ^ LV=Cup cancellation would hit Exeter Chiefs, in BBC Sport.
  7. ^ Un titolo condiviso
  8. ^ Un titolo condiviso

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby