Campionato brasiliano di rugby a 15

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Campeonato Brasileiro de Rugby
Altri nomiBrasileirão de Rugby
SportRugby union pictogram.svg Rugby a 15
Tiposquadre di club
PaeseBrasile Brasile
OrganizzatoreConfederação Brasileira de Rugby
Titolocampione del Brasile
Cadenzaannuale
Aperturaluglio
Chiusuraottobre
Partecipanti12
Formulaa gironi + play-off
Retrocessione inTaça Tupi
Sito Internetbrasilrugby.com.br
Storia
Fondazione1964
Numero edizioni56 al 2019
DetentoreSão José
Record vittorieSPAC (13)
Ultima edizioneBrasileirão 2019
Prossima edizioneBrasileirão 2022

Il Campionato brasiliano di rugby (in portoghese: Campeonato Brasileiro de Rugby), conosciuto popolarmente come Brasileirão de Rugby, è il campionato di rugby a 15 di massima divisione del Brasile.

Istituita nel 1964, la competizione viene organizzata annualmente dalla Confederação Brasileira de Rugby (CBRu), la federazione nazionale, e vanta di essere uno dei più antichi tornei sportivi del Paese ancora attivi. La squadra più vittoriosa del campionato è il São Paulo Athletic Club con 13 titoli, dei quali: sei consecutivi dal 1964 al 1969 e cinque dal 1974 al 1978.

Il numero delle squadre partecipanti, così come la formula del torneo, variano di anno in anno a seconda delle necessità finanziarie e logistiche dei club. Attualmente, la piramide del campionato brasiliano è costituita da soltanto due divisioni che operano in un sistema di promozione e retrocessione. Il campionato di seconda divisione è la Taça Tupi (it. Coppa Tupi), in precedenza Campionato brasiliano di rugby di Serie B, tornata ad essere disputata dopo l'estinzione della Coppa del Brasile.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

La disciplina del rugby venne introdotta in Brasile da Charles Muller, figura conosciuta in tutto il Paese per aver introdotto lo sport nazionale, il calcio. Nel 1891, nello stato di Rio de Janeiro, nacque quella che sarebbe stata la prima squadra brasiliana in assoluto, il Clube Brasileiro de Futebol Rugby. Successivamente, si originarono degli organismi negli stati di Rio de Janeiro, appunto, e San Paolo, che nel 1926 diedero vita ad un torneo in gara unica tra le due squadre statali, denominato The Beilby Alston Rugby Cup e, di fatto, la prima competizione brasiliana di rugby, che durò fino al 1983.

Il Campionato brasiliano di rugby[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la fondazione della Federazione brasiliana, nel 1964 nacque il campionato nazionale di rugby con il nome di Torneio Aberto de Rugby do Brasil (letteralmente, in italiano: Torneo aperto di rugby del Brasile). Alla prima edizione presero parte 10 club, 9 dei quali provenienti dallo stato di San Paolo ed uno soltanto da quello di Rio de Janeiro. Il campionato era suddiviso in tre divisioni: Divisão de Elite, 2º Escalão (oggi Taça Tupi) e 3º Escalão. I club partecipanti alla prima divisione furono: SP Barbarians, CUSP (poi FUPE), Rio Cricket e SPAC.

Nel 1977 fu istituito il Campionato paulista di rugby che si distinse dal campionato nazionale. Oltre alle squadre dello stato di San Paolo, nel corso della storia del torneo parteciparono tre club di Rio de Janeiro: Niterói, Guanabara, Rio Rugby.

Il primo club al di fuori dell'asse Rio-San Paolo a gareggiare nel campionato nazionale fu il Curitiba nel 1983. Una decade dopo, nel 1996 il Desterro dello stato di Santa Catarina partecipò alla competizione laureandosi campione del Brasile nell'edizione di debutto.

Nato come Torneio Aberto de Rugby do Brasil, è stato chiamato Campionato brasiliano di rugby per gran parte della sua esistenza. Attualmente, è popolarmente noto come Brasileirão de Rugby, prendendo spunto dal soprannome del campionato calcistico. Recentemente, il campionato viene rinominato con l'utilizzo della parola "Super" seguita dal numero dei club partecipanti (es. Super 16 nell'edizione 2018), che varia di anno in anno. L'uso di "Super" è associato al Super Rugby, uno dei campionati principali per club al mondo.

Nel 2020 e 2021 i campionati sono stati annullati a seguito dell'emergenza dovuta alla pandemia di COVID-19.

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Vincitore
1 1964 SPAC
2 1965 SPAC
3 1966 SPAC
4 1967 SPAC
5 1968 SPAC
6 1969 SPAC
7 1970 SP Barbarians
8 1971 SP Barbarians
9 1972 FUPE
10 1973 Medicina
11 1974 SPAC
12 1975 SPAC
13 1976 Niterói
SPAC[1]
14 1977 SPAC
15 1978 SPAC
16 1979 Niterói
17 1980 Alphaville
18 1981 Medicina
19 1982 Alphaville
Edizione Vincitore
20 1983 Alphaville
Niterói[1]
21 1984 Niterói
22 1985 Alphaville
23 1986 Niterói
24 1987 Pasteur
25 1988 Bandeirantes
26 1989 Alphaville
27 1990 Niterói
28 1991 Alphaville
29 1992 Alphaville
30 1993 Rio Branco
31 1994 Pasteur
32 1995 Bandeirantes
33 1996 Desterro
34 1997 Rio Branco
35 1998 Rio Branco
36 1999 SPAC
37 2000 Desterro
38 2001 Bandeirantes
Edizione Vincitore
39 2002 São José
40 2003 São José
41 2004 São José
42 2005 Desterro
43 2006 Rio Branco
44 2007 São José
45 2008 São José
46 2009 Bandeirantes
47 2010 São José
48 2011 São José
49 2012 São José
50 2013 SPAC
51 2014 Curitiba
52 2015 São José
53 2016 Curitiba
54 2017 Jacareí
55 2018 Poli Rugby
56 2019 São José
- 2020 Non assegnato
- 2021 Non assegnato

Riepilogo tornei vinti per club[modifica | modifica wikitesto]

Club Vittorie Edizioni
SPAC 13 1964, 1965, 1966, 1967, 1968, 1969, 1974, 1975, 1976, 1977, 1978, 1999, 2013
São José 10 2002, 2003, 2004, 2007, 2008, 2010, 2011, 2012, 2015, 2019
Alphaville 7 1980, 1982, 1983, 1985, 1989, 1991, 1992
Niterói 6 1976, 1979, 1983, 1984, 1986, 1990
Bandeirantes 4 1988, 1995, 2001, 2009
Rio Branco 4 1993, 1997, 1998, 2006
Desterro 3 1996, 2000, 2005
Curitiba 2 2014, 2016
Pasteur 2 1987, 1994
Medicina 2 1973, 1981
SP Barbarians 2 1970, 1971
Poli Rugby 1 2018
Jacareí 1 2017
FUPE 1 1972

Riepilogo tornei vinti per unità federativa[modifica | modifica wikitesto]

Federazione Vittorie Club
Bandeira do estado de São Paulo.svg San Paolo 47 SPAC
São José
Alphaville
Bandeirantes
Rio Branco
Pasteur
Medicina
SP Barbarians
FUPE
Jacareí
Poli Rugby
Bandeira do estado do Rio de Janeiro.svg Rio de Janeiro 6 Niterói
Bandeira de Santa Catarina.svg Santa Catarina 3 Desterro
Bandeira do Paraná.svg Paraná 2 Curitiba

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Titolo assegnato a pari merito.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su rugbysuper8.com.br. URL consultato il 29 agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 10 settembre 2017).
Rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby