Gloucester Rugby

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gloucester Rugby Football Club
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Gloucester Rugby RGB logo.svg
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Colori bianco, blu e rosso
Dati societari
Paese Regno Unito Regno Unito
Sede Kingsholm Road, Gloucester GL1 3AX
Federazione Flag of England.svg  Rugby Football Union
Campionato Premiership Rugby
Fondazione 1873
Sponsor tecnico XBlades
Allenatore Johannes Ackermann
Palmarès
Challenge CupChallenge Cup
2 Challenge Cup
5 Coppe Anglo-Gallesi
Stadio
Kingsholm aerial - geograph-2132191.jpg
stadio di Kingsholm
(16 500 posti)

Il Gloucester Rugby Football Club è un club professionistico britannico di rugby XV. Sito a Gloucester è affiliato alla federazione inglese e milita in Aviva Premiership.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Gloucester Rugby Football Club nasce il 13 settembre 1873. Nel 1876 il club stabilisce la propria sede alle terme di Gloucester. Durante i primi anni, il Gloucester Rugby si dimostra una forza dominante della palla ovale. Nella stagione 1879-80, infatti, vince diciassette partite e ne perde solamente due.

Nel 1891 il club lascia le terme e si trasferisce allo stadio di Kingsholm, che diventa la sede permanente. La prima partita allo stadio di Kingsholm viene giocata il 10 ottobre 1891 contro il Burton.

Durante il corso degli anni venti, il Gloucester Rugby Football Club lancia il celebre giocatore Tom Voyce. Quest'ultimo rimarrà attivo nella squadra (prima come giocatore e poi come amministratore) per ben 54 anni. Nel 1926 viene costruita una nuova tribuna a Kingsholm, aumentando la capienza dello stadio. Nel 1932, tuttavia, questa nuova tribuna viene distrutta da un incendio.

Logo dal 2005 al 2018

Nel 1972 il Gloucester Rugby vince il primo trofeo, aggiudicandosi la prima edizione del “National Knock-Out competition” dopo aver battuto il Mosely allo Stadio di Twickenham. Nel 1978 la squadra vince la prima edizione ufficiale della John Player Cup, giocata a Twickenham, battendo il Leicester Tigers con il risultato di 6 a 3.

Nel 1982 il Gloucester si aggiudica nuovamente la John Player Cup. Questo successo si rivela l'unico degno di nota per tutto il corso degli anni ottanta. Il club, infatti, sfiora la vittoria del massimo campionato inglese in due diverse stagioni, ma conclude sia il campionato del 1988-89 che quello del 1989-90 al secondo posto, battuto in classifica in entrambe le occasioni dai rivali del Bath Rugby.

Nel 1995 il Gloucester diventa un club professionistico. Inizialmente, la mancanza di investimenti ostacola la crescita del club. Nel 1997 Tom Walkinshaw diventa proprietario del Gloucester Rugby, e l'ex capitano francese Phillpe Saint Andre viene ingaggiato per sostituire Richard Hill come allenatore del club.

Nel campionato 1999-00 il Gloucester Rugby viene sconfitto dal Leicester Tigers nelle semifinali dell'Heineken Cup. Nella stagione 2002-03 il Gloucester conquista nuovamente la Coppa Anglo-Gallese. Lo stesso anno il Gloucester vince la regular season della English Premiership, classificandosi al primo posto con un totale di 82 punti, ma viene sconfitto dal London Wasps nella finale dei playoff.

Nel campionato 2005-06 il Gloucester si aggiudica la European Challenge Cup, imponendosi sul London Irish per 36 a 34. Nella stagione 2006-07 il Gloucester rivince la regular season della English Premiership, ma viene nuovamente sconfitto nella finale dei playoff, questa volta dal Leicester Tigers[1][2][3].

Il 20 marzo 2011 il club vince la Coppa Anglo-Gallese, battendo il Newcastle Falcons in finale con un risultato di 34 a 7[4][5].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatori stagione 2018-2019[modifica | modifica wikitesto]

Avanti
PL Inghilterra  Fraser Balmain
PL Inghilterra  Gareth Denman
PL Sudafrica  Ruan Dreyer
PL Nuova Zelanda  Josh Hohneck
PL Inghilterra  Ciaran Knight
PL Irlanda  Paddy McAllister
PL Georgia  Val Rapava Ruskin
TL Inghilterra  Todd Gleave
TL Australia  James Hanson
TL Sudafrica  Franco Marais
SL Sudafrica  Gerbrandt Grobler
SL Sudafrica  Franco Mostert
SL Inghilterra  Tom Savage
SL Inghilterra  Ed Slater
FL Inghilterra  Freddie Clarke
FL Sudafrica  Jaco Kriel
FL Inghilterra  Lewis Ludlow
FL Italia  Jake Polledri
FL Inghilterra  Will Safe
N8 Sudafrica  Ruan Ackermann
N8 Inghilterra  Gareth Evans
N8 Inghilterra  Ben Morgan
Tre quarti
MM Italia  Callum Braley
MM Nuova Zelanda  Willi Heinz
MM Scozia  Ben Vellacott
MA Inghilterra  Danny Cipriani
MA Inghilterra  Lloyd Evans
MA Galles  Owen Williams
CE Inghilterra  Mark Atkinson
CE Inghilterra  Henry Trinder
CE Inghilterra  Billy Twelvetrees
TQ Inghilterra  Matt Banahan
TQ Inghilterra  Henry Purdy
TQ Inghilterra  Charlie Sharples
TQ Inghilterra  Ollie Thorley
ES Inghilterra  Tom Hudson
ES Nuova Zelanda  Tom Marshall
ES Nuova Zelanda  Jason Woodward
Staff tecnico
Allenatore: Sudafrica  Johan Ackermann
Dir. tecnico: Irlanda  David Humphreys
All. difesa: Irlanda  Jonny Bell
All. avanti: Inghilterra  Trevor Woodman
All. tre quarti: Inghilterra  Tim Taylor


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Storia del Gloucester Rugby dal sito talkrugbyunion.co.uk, su talkrugbyunion.co.uk. URL consultato il 21 marzo 2011.
  2. ^ Storia del Gloucester Rugby dal sito ufficiale del club, su gloucesterrugby.co.uk. URL consultato il 21 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2011).
  3. ^ Storia del Gloucester Rugby dagli archivi sul sito del Gloucester Rugby Heritage, su gloucesterrugbyheritage.org.uk. URL consultato il 21 marzo 2011.
  4. ^ Vittoria del Gloucester Rugby documentata sul sito telegraph.co.uk, su telegraph.co.uk. URL consultato il 21 marzo 2011.
  5. ^ Vittoria del Gloucester Rugby documentata sul sito guardian.co.uk, su guardian.co.uk. URL consultato il 21 marzo 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN151703739 · LCCN (ENnr00017921 · WorldCat Identities (ENnr00-017921