Brodie Retallick

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Brodie Retallick
Brodie Retallick cropped.jpg
Retallick a Dunedin durante un test match contro l'Inghilterra nel 2014
Dati biografici
Paese Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Altezza 204 cm
Peso 117 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Seconda linea
Franchigia Chiefs SANZAAR
Carriera
Attività provinciale
2011 Hawke's Bay 9 (5)
2012-15 Bay of Plenty 8 (0)
2016-17 Hawke's Bay 0 (0)
Attività in franchise
2012- Chiefs 98 (70)
Attività da giocatore internazionale
2012- Nuova Zelanda Nuova Zelanda 73 (20)
Palmarès internazionale
Vincitore RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 2015

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 15 novembre 2018

Broderick Allan "Brodie" Retallick (Rangiora, 31 maggio 1991) è un rugbista a 15 neozelandese, seconda linea dei Chiefs, con i quali si è aggiudicato due titoli di Super Rugby consecutivi; internazionale dal 2012, è stato miglior giocatore dell'anno World Rugby del 2014 e campione del mondo 2015 con gli All Blacks.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Rangiora, nella regione di Canterbury, Retallick compì gli studi superiori alla Christchurch Boys' High School, istituto del capoluogo regionale[1]; già messosi in luce come seconda linea in ragione della sua altezza (204 centimetri), fu incoraggiato dagli allenatori a trarre vantaggio dalla sua stazza[1]; troppo pesante per essere sollevato durante le touche, inoltre, era solito invece aggiungere la sua altezza all'ascensore che serviva a sollevare il compagno di squadra deputato a tentare di catturare il pallone[1].

Nel 2010 Tom Coventry, tecnico degli avanti della provincia di Hawke's Bay, scoprì che il diciannovenne Retallick non era ancora stato messo sotto contratto da alcuna federazione, e si fece avanti[1], così ingaggiando il giocatore che esordì in ITM Cup quello stesso anno[1].

Nel 2012 debuttò in Super Rugby nella franchise degli Chiefs[2] e il suo apporto fu determinante alla conquista della vittoria del torneo per la prima volta nella storia della squadra[2]; a giugno di quell'anno fu convocato negli All Blacks in occasione del tour irlandese in Oceania complice l'abbandono della Nazionale di Brad Thorn, emigrato in Europa[2].

Retallick debuttò nel primo dei tre test match della serie contro l'Irlanda e successivamente scese in campo anche negli altri due; da quel momento divenne fisso e partecipò a tre edizioni consecutive del Championship oltre a tutti i tour oltreoceano, formando un'efficiente coppia di seconda linea insieme a Sam Whitelock[3]; nuovamente campione del Super Rugby nel 2013 con gli Chiefs, nel 2014 entrò, per le sue prestazioni, tra i cinque nominati al premio di miglior giocatore dell'anno di World Rugby[3], risultandone alfine vincitore[4].

Incluso nella rosa neozelandese alla Coppa del Mondo di rugby 2015 in Inghilterra, si è laureato con gli All Blacks campione del mondo.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Richard Knowler, What happened as Brodie went to Coventry, in Stuff, Fairfax Media Ltd, 8 settembre 2012. URL consultato il 26 novembre 2014.
  2. ^ a b c (EN) Greg Taipari, All Black Brodie Retallick lives the dream, in The New Zealand Herald, 9 giugno 2012. URL consultato il 27 novembre 2014.
  3. ^ a b (EN) Jonathan Sexton only northern hemisphere player to feature on World Rugby Player of Year Award shortlist, in The Daily Telegraph, 12 novembre 2014. URL consultato il 26 novembre 2014.
  4. ^ (EN) Richard Knowler, Retallick named world rugby player of the year, in Stuff, Fairfax Media Ltd., 23 novembre 2014. URL consultato il 26 novembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]