Bonkers gatto combinaguai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Bonkers, gatto combinaguai)
Bonkers gatto combinaguai
serie TV cartone
Bonkers.jpg
Bonkers il gatto poliziotto
Titolo orig.Bonkers
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
AutoreRobert Taylor
StudioThe Walt Disney Company
ReteToon Disney
1ª TV4 settembre 1993 – 23 febbraio 1994
Episodi65 (completa)
Durata ep.22 min
Rete it.Canale 5
1ª TV it.13 dicembre 1993 – 1994
Episodi it.65 (completa)
Dialoghi it.Serafino Murri
Studio dopp. it.C.D.C.
Dir. dopp. it.Manlio De Angelis

Bonkers gatto combinaguai (Bonkers) è una serie a cartoni animati statunitense prodotta dalla Walt Disney Company.

La serie è stata trasmessa per la prima volta negli USA, su CBS poi su Disney Channel e Toon Disney, a partire dal 1993. In Italia la serie è stata trasmessa per la prima volta su Canale 5, sempre nel 1993 (insieme alle altre serie Ecco Pippo! e La sirenetta - Le nuove avventure marine di Ariel), e successivamente in replica su Rai 2.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

È la storia di Bonkers D. Bobcat, una specie di gatto antropomorfo star di Hollywood che viene licenziato perché i suoi film non riscuotono più il successo di un tempo. Ritrovatosi disoccupato, Bonkers salva accidentalmente Paperino da un tentativo di rapina, e viene premiato con un posto di lavoro nella divisione della polizia di Los Angeles dedicata ai cartoni, vivendo buffe e divertenti avventure prima in coppia con Lucky Piquel (rude poliziotto dotato di una profonda avversione per i cartoni) e poi con la giovane e bella poliziotta Miranda Wright. Oltre ai due poliziotti, Bonkers è affiancato, nelle sue indagini, dai suoi amici ed ex colleghi di lavoro tra cui Smontabile (coniglio antropomorfo che lavora come stuntman) la cerbiattina Fawn Deer (Cerbiatto, del quale è innamorato) e il suo animaletto da compagnia Trombetta.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Bonkers D. Bobcat[modifica | modifica wikitesto]

Bonkers D. Bobcat è il protagonista della serie. È una lince rossa antropomorfa estremamente vivace, stralunata e pasticciona, che lavorava ad Hollywood come attore di corti animati salvo poi essere licenziato. Dopo aver accidentalmente salvato Paperino da una rapina, viene assunto nella divisione della Polizia di Los Angeles dedicata ai cartoni animati. Suo compagno di pattuglia è il detective Lucky Piquel, che essendo ispirato al personaggio di Eddie Valiant di Chi ha incastrato Roger Rabbit, odia i cartoni. Successivamente in seguito ad una promozione e al trasferimento di Lucky Piquel a Washington DC sarà affiancato alla giovane agente Miranda Wright. Malgrado le apparenze Bonkers è il primo a spiegare a Lucky che nonostante l'apparente demenzialità, anche i cartoni animati possiedono loro determinate regole, anche se sono magiche e strampalate. Grazie a queste regole, che piegano le leggi della realtà, Bonkers salva Lucky dal rischio di finire schiacciato da un bulldozer per mano di Meckswhice, acerrimo nemico di Lucky, dipingendo un passaggio in un vicolo cieco. Lucky, tuttavia, essendo umano, non può passare. Bonkers incoraggia l'amico a credere nell'impossibile, ottenendo così la capacità di passare attraverso.

Oltre a Piquel e a Miranda, nel corso della serie vediamo Bonkers affiancato da altri comprimari, in prevalenza disegni animati come lui: Smontabile, un coniglio giallo che (come suggerisce il suo nome), è capace di scomporre in pezzi il proprio corpo e che lavora come stunt-man, l'affascinante cerbiattina Fawn Deer (Cerbiatto, per la quale Bonkers ha un debole), lo sfortunatissimo cagnetto Jitters, Grumbles il Grizzly (occasionalmente suo avversario), la sirena e lo stereo della polizia (entrambi cartoni animati), il Cappellaio Matto e il Leprotto Bisestile del classico Disney Alice nel paese delle meraviglie, e infine il piccolo Trombetta (un clacson che si comporta come un cane domestico).

Lucky Piquel[modifica | modifica wikitesto]

Lucky Piquel è inizialmente un semplice agente di polizia, ma in seguito viene nominato detective umano della divisione cartoni di Hollywood, in coppia con l'ex star dei cartoni animati Bonkers. Classico detective hard boiled, nevrotico e irascibile, è caratterizzato da una spiccata antipatia per i cartoni, di cui non ama né l'umorismo né l'iperattività. Tuttavia tale avversione, col passare degli episodi, si attenua, grazie anche alla vicinanza del suo partner, con il quale ha un rapporto di amore-odio. Al termine della prima stagione verrà trasferito a Washintgton DC, e si scoprirà dispiaciuto di lasciare la divisione cartoni e il lavoro con Bonkers, con il quale ha nel frattempo migliorato i rapporti. È sposato con Dilandra e ha una figlia di nome Marylin.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Bonkers gatto combinaguai.

Prima stagione (Con Lucky Piquel)[modifica | modifica wikitesto]

  1. Bonkers star di Hollywood
  2. Bonkers, poliziotto combinaguai
  3. Harry la borsa
  4. Buon compleanno
  5. Operazione pecora
  6. Bolle di sapone
  7. Duello all'ultimo rottame
  8. Il porcellino canterino
  9. Smontabile artificiere
  10. Fidati di Bonkers
  11. Extraterrestri a Hollywood
  12. Il giorno che i cartoni si fermarono
  13. Che tempo fa?
  14. Al lupo! Al lupo!
  15. Il caso dei cereali a sorpresa
  16. Conta su di me, papà
  17. Il piccolo Piquel
  18. Bonkers in accademia
  19. Un criceto per amico
  20. Ladri di colori
  21. Un allievo turbolento
  22. L'efficienza innanzitutto
  23. Con le mani in pasta
  24. Un conto in sospeso
  25. C'è un fantasma a cena
  26. Musica da rapina
  27. Piquel se ne va
  28. Il sospetto
  29. Un tranquillo weekend da scrittore
  30. Il grosso, lo smilzo e Kanifky
  31. Come in un film
  32. Che fine ha fatto Topolino?
  33. L'inafferrabile
  34. Un pollo, un manzo e un diamante
  35. Il colpo del secolo
  36. Marylin animatrice di cartoni
  37. Miracolo nella 34ª strada
  38. Un bel pasticcio di gioielli
  39. Smontabilandia
  40. La matita scatenata
  41. Il poliziotto dell'anno
  42. Stressato da morire

Seconda stagione (Con Miranda Wright)[modifica | modifica wikitesto]

  1. Bonkers innamorato
  2. Servizio cicogne
  3. Un giorno da cartone
  4. I tre terribili topolini
  5. Bonkers a Tokyo
  6. Una patata bollente
  7. Quando il buonumore se ne va
  8. Un pomeriggio da cani cartoni
  9. Il fascino del successo
  10. Bonkers acchiappa fantasmi
  11. Febbre da cartoni
  12. Testimone d'accusa
  13. Prigioniero da cartone
  14. La 29° pagina
  15. Sogni di cartone
  16. Bonkers nel selvaggio West
  17. La "Frottola nazionale"
  18. Di tutto per un berretto
  19. Bonkers Express

Terza stagione (Bonkers da solo)[modifica | modifica wikitesto]

  1. Quattro comiche di Bonkers
  2. Rapina al treno
  3. Cavernicoli e riccioli d'oro
  4. Fammi una pizza

Doppiatori[modifica | modifica wikitesto]

Nome personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Bonkers D. Bobcat Jim Cummings Marco Mete
Lucky Piquel Sandro Sardone
Smontabile Frank Welker Vittorio Stagni
Capo Leonard Kanifky Earl Boen Stefano Mondini
Dyl Piquel April Winchell Marina Massironi
Marylin Piquel Sherry Lynn Eleonora De Angelis
Miranda Wright Karla DeVito Laura Boccanera
Sergente Francis Q. Grating Ron Perlman
Il Collezionista Michael Bell Sandro Iovino
Cappellaio Matto Corey Burton Francesco Pannofino[1]
Leprotto Bisestile Maurice LaMarche Vittorio Stagni
Broderick Jim Cummings
Cerbiatto Nancy Cartwright Stefanella Marrama
Voce dei titoli degli episodi Alina Moradei

Oliviero Dinelli

Voci aggiunte: Fabrizio Vidale, Sandro Iovino.

VHS[modifica | modifica wikitesto]

In Italia il serie è stato distribuito sul mercato VHS in tre edizioni:

1996
  • Bonkers, Il gatto col distintivo: Bonkers star di Hollywood - Bonkers poliziotto combinaguai
  • Bonkers, Che fine ha fatto Topolino?: Che fine ha fatto Topolino? - Che tempo fa?
1997
  • Bonkers, Bonkers in accademia: Bonkers in accademia - Buon compleanno

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Doppia anche vari personaggi.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]