Say Say Say

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Say Say Say

Artista Paul McCartney
Featuring Michael Jackson
Tipo album Singolo
Pubblicazione 3 ottobre 1983
Durata 5 min : 40 s
Album di provenienza Pipes of Peace
Genere
Pop rock
Etichetta Parlophone
Produttore George Martin
Registrazione 1981
Formati CD
Paul McCartney - cronologia
Singolo precedente
(1982)
Singolo successivo
(1983)
Michael Jackson - cronologia
Singolo precedente
(1982)
Singolo successivo
(1983)

"Say Say Say" uscì nel 1983, prodotta da George Martin. Fu il primo singolo estratto dall'album di Paul McCartney, Pipes of Peace, e il secondo duetto di successo McCartney-Jackson, dopo "The Girl Is Mine", contenuta nell'album "Thriller".

Il video, dove compare anche la sorella di Michael Jackson, La Toya, fu girato all'Union Hotel e alla Victorian Mansion di Los Alamos, in California, costruiti entrambi nel 1880.

Il singolo rimase sei settimane in cima alla classifica Billboard Hot 100, tra la fine del 1983 e l'inizio del 1984, preceduto da All Night Long di Lionel Richie e seguito Owner of a Lonely Heart degli Yes.

Un remix dance degli Hi Tack chiamato "Say Say Say (Waiting 4 U)", che presenta campionamenti del ritornello originale, è uscito nel 2006.

Registrazione[modifica | modifica sorgente]

Il brano venne composto da McCartney alla chitarra acustica, mentre Jackson contribuì con buona parte del testo[1]. I due ne fecero un demo e la base strumentale della canzone venne incisa nella primavera 1982 ai Cherokee Studios: Nathan Watts suonò il basso[2].

Il Video[modifica | modifica sorgente]

Girato al Neverland Valley Ranch (che all'epoca ancora non esisteva con questo nome). Michael Jackson proprio durante le riprese di questo video si innamorò di quella valle che poi divenne qualche anno dopo la sua residenza personale.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Paul McCartney World Tour program, 1989, p.82.
  2. ^ Luca Perasi, Paul McCartney: Recording Sessions (1969-2011), 2012. ISBN 9788891014399.