Wild Life

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wild Life

Artista Paul McCartney, / Wings
Tipo album Studio
Pubblicazione 7 dicembre 1971
Durata 40 min
Dischi 1
Tracce 10
Genere Pop
Rock
Etichetta Apple Records
Produttore Paul McCartney
Registrazione agosto 1971
Note n. 10 Stati Uniti
n. 11 Gran Bretagna
Certificazioni
Dischi d'oro 1
Paul McCartney - cronologia
Album precedente
(1971)
Album successivo
(1973)

Wild Life è il terzo album da solista di Paul McCartney e il primo dei Wings.

Attribuito ai Wings, è prodotto da Paul e Linda McCartney. Registrato nell'agosto 1971 agli Abbey Road Studios di Londra, l'album non ebbe un grande successo rispetto agli standard di McCartney, in quanto arrivò undicesimo nelle classifiche inglesi e decimo in quelle nordamericane.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Registrazione[modifica | modifica sorgente]

Gli appena formatisi Wings registrarono il loro primo disco durante l'agosto del 1971 con in mente di usare un "sound grezzo" in grado di catturare la spontaneità e l'entusiasmo di un concerto dal vivo. Cinque delle otto canzoni presenti nell'album furono registrate al primo tentativo. In seguito McCartney citerà la metodologia di registrazione di Bob Dylan (che notoriamente completava i suoi dischi in poche sedute di registrazione) come ispirazione per le sedute in studio. L'album venne registrato negli studi di Abbey Road a Londra, in un paio di settimane: il brano Dear Friend invece proveniva dalle sedute di Ram[1].

Pubblicazione e accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Dopo un party organizzato per annunciare la nascita del gruppo svoltosi nel novembre 1971, Wild Life fu pubblicato il 7 dicembre raccogliendo pochi consensi presso critica e pubblico.

Il critico musicale John Mendelsohn di Rolling Stone scrisse che il disco sembrava appena abbozzato, non finito.[2] In generale venne rimproverata all'opera la povertà degli arrangiamenti dei brani, e la totale mancanza di melodie degne di un artista del calibro di McCartney.

L'album raggiunse la posizione numero 11 in classifica in Gran Bretagna e la numero 10 negli Stati Uniti, dove divenne disco d'oro.

Brani[modifica | modifica sorgente]

La canzone contenuta nel disco intitolata Dear Friend, registrata durante le sessioni per l'album Ram, destò particolare stupore poiché suonava come un tentativo di riconciliazione verso John Lennon che aveva attaccato pesantemente McCartney nella canzone How Do You Sleep? sull'album Imagine. Ad alcuni tutto questo appare poco probabile, in quanto, si sostiene, la composizione di Dear Friend è anteriore agli attacchi di Lennon. In effetti, se è vero che la canzone era stata composta prima dell'uscita di Imagine di Lennon, durante le sessioni di Ram (all'interno di Imagine, oltre alla celebre e velenosa How Do You Sleep?, sono presenti altri attacchi a McCartney) è altrettanto indubbiamente vero che gli attacchi di Lennon contro il suo ex partner erano stati inaugurati, molto prima dell'uscita di Imagine, dall'intervista a Ian Wenner pubblicata su Rolling Stone nel Gennaio 1971, e dunque in data anteriore alla lavorazione di Ram. Del resto, ad avvalorare la tesi che Dear Friend fosse riferita alle tensioni con Lennon, in quel periodo giunte al livello di massima intensità, depone l'atmosfera stessa del brano, di pacata tristezza, e non ultimo, la eccezionale lunghezza, caratteristiche entrambe piuttosto inusuali in un brano di McCartney, che denotano un coinvolgimento emotivo evidentemente molto particolare.

Wild Life include anche un rifacimento in chiave reggae del brano del 1957 Love is Strange del duo Mickey & Sylvia in omaggio alla passione di Linda per la musica reggae e per la Giamaica.

Nel 1993, Wild Life è stato ristampato e rimasterizzato in CD come parte della serie "The Paul McCartney Collection" con l'aggiunta dei brani Give Ireland Back to the Irish, Mary Had a Little Lamb, Little Woman Love e Mama's Little Girl come tracce bonus, e altri due brani "fantasma": Bip Bop Link e Mumbo Link (una jam strumentale).

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  • Tutti i brani sono opera di Paul e Linda McCartney, eccetto dove indicato.
  1. Mumbo – 3:53
  2. Bip Bop – 4:09
  3. Love Is Strange (Baker/Smith) – 4:49
  4. Wild Life – 6:39
  5. Some People Never Know – 6:36
  6. I Am Your Singer – 2:13
  7. Bib Bop Link – 0:48
  8. Tomorrow – 3:23
  9. Dear Friend – 5:46
  10. Mumbo Link – 0:45

Tracce Bonus - Edizione rimasterizzata del 1993[modifica | modifica sorgente]

  1. Give Ireland Back to the Irish (Singolo, 25/2/1972) - 3:43
  2. Mary Had a Little Lamb (Singolo, 12/5/1972) - 3:34
  3. Little Woman Love (Lato B di Mary Had A Little Lamb) - 2:08
  4. Mama's Little Girl (Inedito proveniente dalle session di Wild Life, pubblicato come lato B del singolo Put it there il 5/2/1990) - 3:42

Edizione digitale del 2007[modifica | modifica sorgente]

L'edizione digitale pubblicata su iTunes nel 2007 contiene un'ulteriore traccia bonus.

  1. Give Ireland Back To The Irish (Version) (versione strumentale, pubblicata come lato B del singolo Give Ireland Back To The Irish)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Luca Perasi, Paul McCartney: Recording Sessions (1969-2011), ilmiolibro.it, 2012. ISBN 9788891014399.
  2. ^ Recensione del disco
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock