Run Devil Run

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Run Devil Run
Artista Paul McCartney
Tipo album Cover
Pubblicazione 4 ottobre 1999
Durata 40 min 46 s
Dischi 1
Tracce 15
Genere Rock and roll
Etichetta EMI, Parlophone, Capitol
Produttore Paul McCartney,
Chris Thomas
Registrazione 1 marzo - 5 maggio 1999 (Abbey Road Studios)
Note #27 Stati Uniti
#12 Gran Bretagna
Paul McCartney - cronologia
Album successivo
(1999)

Run Devil Run è un album di Paul McCartney pubblicato nel 1999. Il disco contiene cover di celebri e meno celebri canzoni rock and roll degli anni cinquanta, insieme a tre nuove composizioni originali firmate da McCartney e scritte nello stesso stile. Questo è stato l'album che ha messo fine al periodo di pausa che McCartney si era preso in seguito alla tragica morte di sua moglie Linda, e aveva necessità di tornare in sala per suonare ciò che amava da ragazzo, per sfogarsi. Il 14 dicembre 1999, per promuovere il disco in uscita, McCartney fece ritorno al Cavern Club per suonare una selezione dei brani contenuti nell'album.

Registrazione e struttura[modifica | modifica sorgente]

Nel disco sono presenti numerosi celebri musicisti ospiti come il chitarrista dei Pink Floyd David Gilmour, il chitarrista Mick Green (che aveva suonato in precedenza sull'altro album di cover di McCartney, Снова в СССР), i tastieristi Pete Wingfield e Geraint Watkins, e il batterista storico dei Deep Purple Ian Paice. Le sedute iniziali per il disco si tennero ai primi di marzo, dopo qualche altra sessione in aprile e maggio, Paul decise di includere nell'album anche tre sue nuove composizioni.

Il titolo Run Devil Run deriva da un prodotto in vendita in un negozio di erbe medicinali ad Atlanta che appare in copertina (la foto modifica l'insegna originale che reca la scritta "Miller's Rexall"). Il negozio si trova al numero 87 di Broad Street nella città di Atlanta.[1]

Accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Pubblicato in ottobre, Run Devil Run, una sorta di seguito a Снова в СССР, ricevette buone recensioni e si comportò dignitosamente in classifica, raggiungendo la posizione numero 12 in Gran Bretagna e la numero 27 negli Stati Uniti.

Bonus disc e singoli[modifica | modifica sorgente]

Per incentivare le vendite, furono immesse sul mercato varie edizioni speciali dell'album e numerosi singoli.

No Other Baby venne pubblicata come singolo nel Regno Unito con 2 brani come B-Side, Brown Eyed Handsome Man e Fabulous (non presente nel disco). In America, No Other Baby fu pubblicata come singolo speciale da juke-box, con Try Not to Cry sul lato B.

Inoltre, in Gran Bretagna, tutte e quindici le canzoni dell'album, insieme a Fabulous, furono pubblicate in un set di otto singoli riuniti nell'edizione limitata Run Devil Run Limited Edition Collector's Box, studiata per sembrare un raccoglitore di dischi anni cinquanta.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Blue Jean Bop (Gene Vincent/Morris Levy) – 1:57
  2. She Said Yeah (Larry Williams) – 2:07
  3. All Shook Up (Otis Blackwell/Elvis Presley) – 2:06
  4. Run Devil Run (Paul McCartney) – 2:36
  5. No Other Baby (Bishop/Watson) – 4:18
  6. Lonesome Town (Baker Knight) – 3:30
  7. Try Not To Cry (Paul McCartney) – 2:41
  8. Movie Magg (Carl Perkins) – 2:12
  9. Brown Eyed Handsome Man (Chuck Berry) – 2:27
    • con la partecipazione di Chris Hall alla fisarmonica.
  10. What It Is (Paul McCartney) – 2:23
  11. Coquette (Green/Kahn/Lombardo) – 2:43
  12. I Got Stung (Hill/Schroeder) – 2:40
  13. Honey Hush (Joe Turner) – 2:36
  14. Shake a Hand (Morris) – 3:52
  15. Party (alias Let's Have a Party) (Jessie Mae Robinson) – 2:38

Musicisti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Google Street: Veduta del negozio Miller's Rexall ad Atlanta.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock