Red Rose Speedway

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Red Rose Speedway

Artista Paul McCartney, Wings
Tipo album Studio
Pubblicazione 4 maggio 1973
Durata 42 min : 13 sec
Dischi 1
Tracce 9
Genere Pop
Rock
Etichetta Apple Records
Produttore Paul & Linda McCartney
Registrazione marzo - giugno & settembre - ottobre 1972 a Los Angeles e agli Olympic Studios, Barnes
Note n. 1 Stati Uniti
n. 5 Gran Bretagna
Certificazioni
Dischi d'oro 2
Dischi di platino 1
Paul McCartney - cronologia
Album precedente
(1971)
Album successivo
(1973)

Red Rose Speedway è il quarto album da solista di Paul McCartney ed il secondo degli Wings, accreditato ufficialmente a "Paul McCartney & Wings", dalla sua pubblicazione nel 1973, dopo il fiacco successo del precedente Wild Life, accreditato solo agli sconosciuti Wings.

L'album contiene una canzone di Paul McCartney chiamata Hold Me Tight, omonima a quella del 1963 di Lennon/McCartney presente nel secondo LP dei Beatles, intitolato With the Beatles.

L'album, a cui partecipò anche Alan Parsons in qualità di ingegnere del suono, raggiunse la prima posizione negli Stati Uniti nella classifica Billboard 200 per tre settimane ed in Australia per tre settimane, la seconda in Canada, Danimarca, Italia e Svezia, la quarta in Norvegia, la posizione numero 5 in Inghilterra, la sesta in Olanda e la nona in Francia. Dal 2010 è fuori produzione come CD, ma è comunque ancora disponibile su iTunes store.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Origine e storia[modifica | modifica sorgente]

All'inizio del 1972, McCartney decise di allargare la formazione degli Wings a cinque elementi, aggiungendo un chitarrista in più. Il gruppo passò molti mesi in tour in Europa, iniziando dalle università britanniche, e proseguendo in estate esibendosi in molte città europee - dove Paul e la moglie Linda avranno i primi problemi con la legge a causa della loro passione per la marijuana. I concerti furono inframezzati dalle sedute di registrazione per l'album Red Rose Speedway, che iniziarono a marzo a Los Angeles e terminarono a Londra in ottobre.

Anche se nel 1972 non venne pubblicato nessun album, e fu la prima volta per McCartney da quando aveva iniziato la sua carriera, gli Wings pubblicarono comunque tre singoli: Give Ireland Back to the Irish (censurata dalla BBC per ragioni politiche); Mary had a little lamb (una fiaba a mo' di ninna nanna); e Hi, Hi, Hi (censurata anch'essa dalla BBC per presunti riferimenti sessuali e alla droga). Come era solito fare con i Beatles, McCartney volle che nessuno di questi singoli fosse incluso nell'album in uscita.

In origine Red Rose Speedway doveva essere un album doppio, e Paul McCartney aveva deciso di includere nel disco parecchie canzoni inedite che erano state registrate durante le sessioni per l'album Ram, prima che gli Wings si formassero. Due di queste canzoni (Get On the Right Thing e Little Lamb Dragonfly) finiranno effettivamente sul disco, che alla fine venne pubblicato come singolo LP. Nel disco era compreso anche un libretto di 12 pagine contenente varie fotografie scattate durante il tour degli Wings. La EMI rifiutò la proposta iniziale di McCartney e volle ridurre il tutto ad un disco solo: fu allora che McCartney ripensò la scaletta dei brani e vi incluse anche un medley, molto probabilmente registrato subito dopo[1].

Nel marzo 1973 My Love, canzone d'amore dedicata a Linda, e l'unico singolo estratto da Red Rose Speedway, fu pubblicato diventando un successo da top 10 in Gran Bretagna e il secondo numero 1 in classifica negli Stati Uniti per McCartney. Le recensioni al disco furono, ancora una volta, contraddittorie.

Live and Let Die, scritta per la colonna sonora del film Agente 007 - Vivi e lascia morire, fu composta e registrata durante le sedute in studio per questo album.

La copertina, un primo piano di McCartney con una rosa in bocca, è una foto scattata da Linda McCartney rielaborata dall'artista Eduardo Paolozzi, mentre sul retro del disco è presente un messaggio in Braille che dice "We love ya baby", dedicato a Stevie Wonder.

La prima edizione in CD dell'album contiene tre tracce bonus: I Lie Around, Country Dreamer, e The Mess. Nel 1993, Red Rose Speedway fu rimasterizzato e ristampato in CD come parte della serie "The Paul McCartney Collection" con l'aggiunta di C Moon, Hi, Hi, Hi, The Mess e I Lie Around. Country Dreamer fu invece inserita nella ristampa del 1993 di Band on the Run.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Tutti i brani sono opera di Paul McCartney.

  1. Big Barn Bed – 3:50
  2. My Love – 4:08
  3. Get on the Right Thing – 4:16
  4. One More Kiss – 2:29
  5. Little Lamb Dragonfly – 6:20
  6. Single Pigeon – 1:53
  7. When the Night – 3:37
  8. Loup (1st Indian on the Moon) – 4:23
  9. Medley: – 11:14
    1. Hold Me Tight
    2. Lazy Dynamite
    3. Hands of Love
    4. Power Cut

Tracce Bonus - Edizione rimasterizzata del 1993[modifica | modifica sorgente]

  1. I Lie Around (Lato B del singolo Live and Let Die, 1/6/1973) - 5:01
  2. The Mess (Lato B del singolo My Love, 23/3/1973) - 4:54
  3. C Moon (Lato B di Hi, Hi, Hi) - 4:34
  4. Hi, Hi, Hi (Singolo, 1/12/1972) - 3:09

Tracce dell'iniziale versione in doppio LP[modifica | modifica sorgente]

Originariamente Red Rose Speedway era stato progettato per essere pubblicato come album doppio.[2] Questa è la scaletta dell'acetato della prima versione del disco. Molti dei brani sono poi stati pubblicati su singolo mentre altri sono a tutt'oggi inediti (se non reperibili solo su bootleg).

  1. Big Barn Bed
  2. My Love
  3. When the Night
  4. Single Pigeon
  5. Tragedy
    • Inedita.
  6. Mama's Little Girl
    • Successivamente pubblicata come B-side del singolo Put It There nel gennaio 1990.
  7. Loup (1st Indian on the Moon)
  8. Country Dreamer
  9. Night Out
    • Inedita.
  10. One More Kiss
  11. Jazz Street
    • Strumentale inedito di 8 minuti.
  12. I Lie Around
  13. Little Lamb Dragonfly
  14. Get on the Right Thing
  15. The Mess
    • In origine registrata in studio - una versione dal vivo presa dal "Wings Over Europe Tour" del 1972 è stata pubblicata come B-side del singolo My Love nel 1973.

Con Linda McCartney e Denny Laine.

Altre outtakes[modifica | modifica sorgente]

Altre canzoni registrate in questo periodo e non incluse nella versione finale dell'album includono:

  • Thank You Darling

Duetto vocale tra Paul e Linda McCartney. A tutt'oggi completamente inedita.

  • Seaside Woman

Linda McCartney alla voce. Brano pubblicato come singolo sotto lo pseudonimo di Suzy and the Red Stripes nel 1977 e in seguito sulla compilation postuma di Linda Wide Prairie del 1998.

Pubblicata in versione live sull'album Wings over America nel 1976. La versione registrata in studio è ancora inedita.

  • Henry's Blues

Una canzone cantata dal chitarrista degli Wings Henry McCullough. Ad oggi inedita.

  • Best Friend

Inedita.

  • 1882

Brano risalente al 1970, quando venne registrato in versione demo durante la lavorazione dell'album McCartney. Ancora inedita.

  • I Would Only Smile

Canzone cantata da Denny Laine. In seguito pubblicata sull'album solista di Laine Japanese Tears.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Luca Perasi, Paul McCartney: Recording Sessions (1969-2011), 2012. ISBN 9788891014399.
  2. ^ Badman, Keith. The Beatles - The Dream Is Over - Off The Record 2, Omnibus Press, 2002, ISBN 0-7119-9199-5
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock