Old Siam, Sir

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Old Siam, Sir
Artista Paul McCartney, Wings
Tipo album Singolo
Pubblicazione 1 giugno 1979
Durata 6:24
Album di provenienza Back to the Egg
Dischi 1
Tracce 2
Genere Rock
Etichetta Parlophone/EMI (UK)
Produttore Paul McCartney, Chris Thomas
Arrangiamenti Paul McCartney, Chris Thomas
Registrazione 1979
Formati vinile 7" (45 giri)
Note #35 Regno Unito
Paul McCartney - cronologia
Singolo precedente
(1979)
Singolo successivo
(1979)

Old Siam, Sir è il titolo di un brano musicale di Paul McCartney, tratto dall'album Back to the Egg, e pubblicato nel 1979 come singolo dal suo gruppo Wings.

La canzone era il lato A del singolo in Gran Bretagna, e la B-side nella versione statunitense del singolo dove la A-side era invece Arrow Through Me.[1]

Il brano, uno dei rock più duri e sporchi degli Wings, è considerato uno dei brani migliori del McCartney "minore"[senza fonte] e con il passare degli anni è stato molto rivalutato[2] anche se all'epoca della sua uscita non ottenne risultati esaltanti in classifica: raggiunse il 35º posto della classifica britannica, rimanendoci per 6 settimane.[3]

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Linda McCartney viene indicata come l'ideatrice del riff[4] iniziale di chitarra e basso dell'introduzione (che presenta non poche somiglianze con la contemporanea My Sharona dei The Knack, pubblicata anch'essa nel giugno del 1979), successivamente Paul McCartney sviluppò, insieme a Denny Laine, il riff principale in quella che sarebbe diventata la canzone vera e propria[senza fonte], registrandone una demo strumentale provvisoriamente intitolata Super Big Heatwave[5].

Tracce singolo (UK)[modifica | modifica wikitesto]

  1. Old Siam, Sir (Paul McCartney) - 4:11
  2. Spin it On (Paul McCartney) - 2:13[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Singoli da solista di McCartney
  2. ^ Gibson.com
  3. ^ Uk Chart Old Siam, Sir
  4. ^ Russino Riccardo, Guffanti Luca, Oliva Vincenzo, Paul McCartney 1970-2003: Dischi e misteri dopo i Beatles, Editori Riuniti, 2003, pag. 83, ISBN 88-359-5445-2
  5. ^ Maccafan.net
  6. ^ Russino Riccardo, Guffanti Luca, Oliva Vincenzo, Paul McCartney 1970-2003: Dischi e misteri dopo i Beatles, Editori Riuniti, 2003, pag. 304, ISBN 88-359-5445-2