Ponte in Valtellina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ponte in Valtellina
comune
Ponte in Valtellina – Stemma Ponte in Valtellina – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Sondrio-Stemma.png Sondrio
Amministrazione
Sindaco Franco Biscotti (lista civica) dal 14/06/2004 - 2º mandato
Territorio
Coordinate 46°11′00″N 9°59′00″E / 46.183333°N 9.983333°E46.183333; 9.983333 (Ponte in Valtellina)Coordinate: 46°11′00″N 9°59′00″E / 46.183333°N 9.983333°E46.183333; 9.983333 (Ponte in Valtellina)
Altitudine 486 m s.l.m.
Superficie 69,48 km²
Abitanti 2 327[1] (30-11-2012)
Densità 33,49 ab./km²
Frazioni Albareda, Arigna, Briotti, Carolo, Casacce, Sazzo
Comuni confinanti Castello dell'Acqua, Chiuro, Montagna in Valtellina, Piateda, Teglio, Tresivio, Valbondione (BG)
Altre informazioni
Cod. postale 23026
Prefisso 0342
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 014052
Cod. catastale G829
Targa SO
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti Pontaschi o Trumbin
Patrono San Maurizio
Giorno festivo 22 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Ponte in Valtellina
Posizione del comune di Ponte in Valtellina nella provincia di Sondrio, in Lombardia.
Posizione del comune di Ponte in Valtellina nella provincia di Sondrio, in Lombardia.
Sito istituzionale

Ponte in Valtellina (Pùnt in dialetto pontese) è un comune di 2.327 abitanti della provincia di Sondrio.

Toponimo[modifica | modifica sorgente]

Il toponimo Vico Ponte appare per la prima volta nel 918 e deriverebbe dal medio-alto tedesco biunte, termine amministrativo longobardo che designava un campo recintato e coltivato. Secondo altri si farebbe invece riferimento a un ponte sul fiume Adda, o a un attraversamento sul torrente Rhon.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Si trova in Valtellina ai piedi della vetta di Ron e si estende dal versante retico a quello orobico.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

L'amministrazione comunale è costituita da una lista civica guidata dal sindaco Franco Biscotti, al terzo mandato consecutivo.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[2]

Musei[modifica | modifica sorgente]

Affresco sulla chiesa di San Rocco
  • Museo Etnografico della Civiltà Contadina – Si trova nel cortile delle Prigioni, al piano terra dell'immobile che ospita la Scuola Media. È stato costituito grazie alla collaborazione degli abitanti del paese che hanno conferito gli antichi attrezzi da lavoro. Si compone di 5 sale e raccoglie gli antichi attrezzi per la produzione del formaggio e del burro, i recipienti della cantina per la produzione del vino, per la raccolta e lavorazione dei cereali, gli attrezzi per la filatura della lana e della canapa, una antica camera da letto e una cucina con le vecchie stoviglie.
  • Museo Parrocchiale – Oltre a dipinti e affreschi del periodo '400-'500 sono esposti paramenti sacri, arredi e calici di notevole pregio.

Monumenti[modifica | modifica sorgente]

Chiese[modifica | modifica sorgente]

  • San Maurizio (chiesa parrocchiale) si trova nella piazza principale del paese: piazza Luini.
  • Chiesa di Sant'Ignazio – XVII secolo
  • Chiesa della Madonna di Campagna – XVI secolo (contenente un raro organo rinascimentale restaurato nei primi anni Novanta del secolo XX)
  • Chiesa di San Gregorio Magno
  • Chiesetta della Madonna del Buon Consiglio
  • Chiesetta della Santissima Trinità
  • Chiesetta di Sant'Antonio Abate – situata a mezza costa sopra il paese
  • Santuario di San Luigi Gonzaga situato nella frazione di Sazzo sul versante orobico
  • Chiesa di San Rocco
  • Chiesetta di San Lorenzo

Persone legate a Ponte in Valtellina[modifica | modifica sorgente]

Fonti[modifica | modifica sorgente]

  • AA.VV., Un Paese di nome Ponte. Piccola guida del Comune di Ponte in Valtellina, Edizione Biblioteca Comunale (The berni House), Ponte in Valtellina 1983.
  • Mario Gianasso, "Guida turistica della Provincia di Sondrio ", L'Officina del Libro, Hoepli, Milano 1979.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Popolazione residente al 30 novembre 2012.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lombardia