Teglio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Teglio (disambigua).
Teglio
comune
Teglio – Stemma
Teglio – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Sondrio-Stemma.png Sondrio
Amministrazione
Sindaco Elio Moretti (lista civica Alleanza per Teglio) dal 27/05/2013
Territorio
Coordinate 46°10′00″N 10°04′00″E / 46.166667°N 10.066667°E46.166667; 10.066667 (Teglio)Coordinate: 46°10′00″N 10°04′00″E / 46.166667°N 10.066667°E46.166667; 10.066667 (Teglio)
Altitudine 851 m s.l.m.
Superficie 115,32 km²
Abitanti 4 572[2] (31-12-2011)
Densità 39,65 ab./km²
Frazioni Carona, San Giacomo, San Giovanni, Tresenda[1]
Comuni confinanti Aprica, Bianzone, Brusio (CH-GR), Castello dell'Acqua, Chiuro, Corteno Golgi (BS), Paisco Loveno (BS), Ponte in Valtellina, Schilpario (BG), Valbondione (BG), Villa di Tirano, Vilminore di Scalve (BG)
Altre informazioni
Cod. postale 23036
Prefisso 0342
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 014065
Cod. catastale L084
Targa SO
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti tellini
Patrono sant'Eufemia
Giorno festivo 16 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Teglio
Posizione del comune di Teglio nella provincia di Sondrio
Posizione del comune di Teglio nella provincia di Sondrio
Sito istituzionale

Teglio (Téi in dialetto valtellinese[3]) è un comune italiano della provincia di Sondrio, in Lombardia, situato nella media Valtellina. Nel comune sono presenti 4.572 abitanti[4].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Benvenuti a Teglio

Fin dal III millennio a.C. questa zona attirava diverse stirpi che si fondevano all'originaria homo alpinus grazie alla sua fertilità e alla sua quota. Per diversi secoli, a differenza di oggi, le zone sui versanti erano più adatte all'attività agricola rispetto al fondovalle che era ricco di paludi. Diverse steli dell'età del bronzo ritrovate dal 1940 in poi sono conservate nel museo archeologico all'interno del Palazzo Besta denominato "Antiquarium tellinum".

Epoca romana[modifica | modifica wikitesto]

La Valtellina diviene parte dell'Impero Romano nel I secolo e Teglio diviene "Castrum".

Medioevo[modifica | modifica wikitesto]

Successivamente alla caduta dell'Impero Romano, Teglio, come la Valtellina, passa sotto il dominio di diversi popoli. Nel IV secolo viene annesso al Regno ostrogoto, nell'VIII secolo passa ai longobardi e nel biennio 951-952 viene conquistato da Ottone I. Nel 962 lo stesso Ottone I cede Teglio all'Arcivescovo di Milano. Successivamente l'intera Valtellina diviene una terra combattuta tra Milano e Como. Nel 1262 Teglio viene espugnata dai Milanesi e nel 1335 tutta la Valtellina diventa parte del Ducato di Milano. Nel 1432 Teglio viene distrutto durante degli scontri perché filoveneziana.

Dominazioni straniere[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1500 la Valtellina passa sotto il dominio francese fino all'invasione dei Grigioni avvenuta nel 1512. Nel 1526 una grande pestilenza provoca circa 1500 morti a Teglio. Durante il loro dominio i Grigioni diffondono il protestantesimo in Valtellina provocando feroci scontri con i cattolici che sfociano nel Sacro Macello di Valtellina avvenuto nella notte tra il 18 e il 19 luglio 1620. In questa notte un gruppo di fanatici cattolici uccise circa 600 protestanti presenti in Valtellina. A Teglio durante il Sacro Macello viene incendiata e distrutta la chiesa di Sant'Orsola. Nel 1797 Napoleone conquista la Valtellina e la annette alla Repubblica Cisalpina.

Storia Recente[modifica | modifica wikitesto]

Successivamente la Valtellina segue le vicende della Lombardia.

Nel 1983 una frana a Tresenda causa 18 morti.

Il tellino Paolo Uggè deputato dal 2001 ad oggi è stato sottosegretario ai trasporti nel terzo governo Berlusconi dal maggio 2003

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune si sviluppa dalle Alpi Retiche a quelle Orobiche. Nel passato anche Aprica, un paese situato a sud-est di Teglio, era parte del comune, mentre ora è un comune indipendente.

Il territorio del comune di Teglio è composto da molti blocchi:

Teglio centro[modifica | modifica wikitesto]

Il centro di Teglio si sviluppa lungo le Alpi Retiche ad una quota media di 900 m s.l.m. ed è la zona maggiormente esposta al sole e panoramica. Per questo fu di grande importanza strategica nel passato.

San Giovanni[modifica | modifica wikitesto]

Frazione a ovest del comune sul versante retico a 650 m s.l.m.

Tresenda[modifica | modifica wikitesto]

La zona di Tresenda si trova a sud-est del centro e si sviluppa principalmente sul fondovalle (circa 300 m s.l.m.) in prossimità della SS38 e del fiume Adda. Da Tresenda inoltre parte la strada per raggiungere il paese di Aprica, la SS. 39 dell'Aprica.

San Giacomo[modifica | modifica wikitesto]

La zona di San Giacomo si trova a sud-ovest del centro e si estende tra il fondovalle (circa 300 m s.l.m.), in prossimità della SS38 e del fiume Adda, e le Alpi Orobiche.

Frazioni minori[modifica | modifica wikitesto]

Prato Valentino: Questa frazione conta case e rifugi; è una importante località sciistica.

Castelvetro: Conta diversi ristoranti, case, bar e appartamenti. È posta prima di Teglio (intendendo la parte alta).

Posseggia: Piccola frazione, ospita solo case.

Vangione Superiore: Questa frazione ospita diverse case e appartamenti.

Vangione Inferiore: Conta diverse abitazioni.

Sant' Antonio di Teglio: Conta una chiesa e molte case.

Pila: Questa frazione, posta poco prima del vero centro storico di Teglio, in alto, ospita diverse case.

Arboledo: Ospita diverse case e un agriturismo.

Boalzo: È una frazione che conta poche case ed è posta sopra Tresenda.

Canali: In questa piccolissima frazione è stato trovato un frammento stelico nel 1985 da Don Mario Giovanni Simonelli.

Bondone: Questa frazione-borgo conta meno di dieci case, ma è presente una chiesetta.

Branchi/Cà Branchi: Conta diverse case e diversi Bed and Breakfast.

Villanova: Conta solo case.

Caprinale-Luscio: Conta poche case ed una cappella.

Piali-Codurelli: Conta molte case e appartamenti.

Carona: È posta esattamente sopra la frazione San Giacomo di Teglio.

Corna: Questa frazione dà il nome a un ristorante; è posta nella parte bassa.

Crespinedo: Posta nella parte alta, questa frazione conta solo case.

San Rocco di Teglio: Questa piccola frazione è posta nella parte alta e fronteggia Teglio.

Ligone: Questa frazione conta diverse abitazioni ed una chiesa: la Chiesa di Santa Maria di Ligone, che dà il nome alla frazione: Ligone-(Santa Maria).

San Sebastiano: Conta diverse case, ristoranti e bar.

Caselli/Caseli: Conta diverse case ed è posta sopra San Sebastiano; è presente anche una società di allevamento bestiame e importazione.

Gianoli: Conta solo case ed un bilocale.

Franchesi: Piccola frazione posta sulla strada bassa principale, conta solo abitazioni.

Frigeri: Conta una chiesa e diverse abitazioni.

Margattoni: Conta solo case e ville; vi è anche un luogo di preghiera.

Moia: Conta solo abitazioni.

Somasassa: Questa frazione dà il nome al lago; vi sono abitazioni e una chiesa (Chiesa di San Gottardo a Somasassa); la frazione è anche chiamata Somasassa-San Gottardo, nome dato dalla chiesa.

Valgella: Conta diverse abitazioni e dei vigneti.

Panaggia: Conta meno di dieci abitazioni ed è piccola, ma vi sono delle fortificazioni medievali.

San Gervasio: Conta abitazioni ed una chiesa.

Nigola: Conta diverse abitazioni.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Clima Estivo[modifica | modifica wikitesto]

Il clima estivo è mite grazie alla grande esposizione al sole bilanciata dal fresco procurato dall'altitudine.

Le precipitazioni sono molto variabili fra i diversi anni ma mediamente scarse.

Clima Invernale[modifica | modifica wikitesto]

Il clima è freddo ma soleggiato. Si hanno precipitazioni nevose tra novembre e marzo.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Luoghi religiosi[modifica | modifica wikitesto]

Chiese nel centro di Teglio[modifica | modifica wikitesto]

  1. Chiesa di Santa Eufemia, parrocchiale di Teglio, Piazza Sant'Eufemia
  2. Chiesa di Santo Stefano, via castello (pineta)
  3. Chiesa di San Pietro, via Roma
  4. Chiesa di San Silvestro, via San Silvestro
  5. Chiesa di San Lorenzo in località Lago, via Besta
  6. Chiesa di Sant'Orsola, incendiata e distrutta nel 1620 durante le lotte tra cattolici e protestanti in occasione del Sacro Macello di Valtellina. Nel luogo ora è presente una sentinella in memoria dell'accaduto, via Italia
  7. Oratorio dei Bianchi, Piazza Sant'Eufemia
  8. Oratorio dei Neri, ora consacrata come chiesa di San Luigi, Piazza Sant'Eufemia

Chiese della Parrocchia di Teglio in altre frazioni[modifica | modifica wikitesto]

  1. Chiesa dei Santi Gervasio e Protasio, nell'omonima frazione
  2. Chiesa di San Martino, nell'omonima frazione e nelle vicinanze del cimitero
  3. Chiesa di Santa Maria di Ligone, nell'omonima frazione
  4. Chiesa di San Rocco, nell'omonima frazione
  5. Chiesa di Sant'Antonio, nella frazione Vangione
  6. Chiesa di San Gottardo, nella frazione Somasassa
  7. Chiesa di San Valentino, nella località sciistica Prato Valentino
  8. Chiesa di Santa Maria Maddalena, nella frazione Valgella

Chiese della Parrocchia di San Giovanni[modifica | modifica wikitesto]

  1. Chiesa di San Giovanni Battista, parrocchiale dell'omonima frazione

Chiese della Parrocchia di Tresenda[modifica | modifica wikitesto]

  1. Chiesa di San Michele, parrocchiale di Tresenda
  2. Chiesa di Sant'Abbondio, nella frazione di Boalzo
  3. La Madonna, nella frazione Sozzi di Boalzo
  4. Chiesa di Sant'Omobono, nella frazione Carona
  5. Chiesa di San Paolo di Frera, in Valbelviso
  6. Chiesa di San Giovanni Battista, nella frazione Caprinale
  7. Chiesa di Santa Maria Assunta, nella frazione Bondone
  8. Chiesa di San Carlo, nella frazione Foppa

Chiese della Parrocchia di San Giacomo[modifica | modifica wikitesto]

  1. Chiesa di San Giacomo, parrocchiale dell'omonima frazione
  2. Chiesa di San Sebastiano, nella frazione Granìa
  3. Chiesa di Santa Apollonia, nella frazione Nigola

Edifici di importanza storica[modifica | modifica wikitesto]

  1. Torre de li beli miri (resti del Castello di Teglio), via castello (pineta). Simbolo di Teglio, potrebbe essere stata costruita dai Longobardi.
  2. Palazzo Besta e Museo “Antiquarium Tellinum”, Via Besta
  3. Palazzo del Comune, Piazza Sant’Eufemia
  4. Palazzo Cattani – Morelli, Via Valli
  5. Palazzo Besta – De' Gatti, Via Salita San Silvestro
  6. Palazzo Juvalta – Cima, Via Besta
  7. Casa Ongania – Botterini - Tudori, Via Besta
  8. Palazzo Piatti – Reghenzani “Casa del Cuco”, Piazza Sant’Eufemia
  9. Resti dell’ex Castello di Ripa, Via Strada Bela
  10. “Ca’ del Boia” e antiche carceri, Via Piatte

Persone legate a Teglio[modifica | modifica wikitesto]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Teglio è stato nel passato un paese con un'economia quasi esclusivamente rivolta all'agricoltura e l'allevamento. La coltivazione di grano saraceno denominato "furmentùn", "fraina" o "farina negra" era molto rappresentativa tanto da diventare presidio slow food. La farina di grano saraceno veniva e viene utilizzata per Pizzoccheri, Sciatt e molti altri piatti.

Attualmente il settore con maggiore crescita è il terziario favorito dall'affluenza di molti turisti durante il periodo estivo e invernale.

Vigneti - Valgella di Teglio

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Basket[modifica | modifica wikitesto]

L'Astel A.S.D. Tellina (sponsorizzata Molino Tudori) è una squadra di pallacanestro maschile, fondata nel 2007, che al momento milita nel campionato di Promozione di Bergamo. Gioca le partite casalinghe nel Palsport Comunale di Teglio: ristrutturato tra il 2011 e il 2014, può contenere fino a 500 persone.

Sci[modifica | modifica wikitesto]

Dalla stagione invernale 2012-2013 Teglio ha nuovamente la sua stazione sciistica, situata in località Prato Valentino tra i 1690 ad 2340 metri di quota, con le piste principali servite da una seggiovia ed uno skilift.

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

Esiste anche la squadra di calcio Astel Teglio che milita nel campionato CSI provinciale e gioca le sue partite al campo sportivo di San Giovanni

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Elenco dei Sindaci del Comune di Teglio dall'Unità d'Italia ad oggi[modifica | modifica wikitesto]

Nome Cognome dal al note
Felice Saini 1964 1972 Cavaliere
Erminio Valli 1972 1977
Gianpaolo Bissi - -
Gianpaolo Bissi - -
Luciana Clementi - -
Sandro Fay 1996 2000 1º Mandato
Sandro Fay 2000 2004 2º Mandato
Piergiorgio Grolli 2004 2008 1º Mandato
Piergiorgio Grolli 2008 2013 2º Mandato
Elio Moretti 2013

Nati[modifica | modifica wikitesto]

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Teglio - Statuto.
  2. ^ [1] - Popolazione residente al 31 dicembre 2011.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 647.
  4. ^ Dati ISTAT 2011.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Branchi Elisa, Berti Luigi, Bracchi Remo, Dizionario tellino. Con profilo del dialetto di Teglio, 2002
  • Cani Fabio, Monizza Gerardo, Guida di Teglio NodoLibri, 2006

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lombardia