Pararchaeidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pararchaeidae
Pararchaea alba.jpg
Pararchaea alba, femmina
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Sottordine Araneomorphae
Superfamiglia Archaeoidea
Famiglia Pararchaeidae
Forster & Platnick, 1984
Generi

Pararchaeidae Forster & Platnick, 1984 è una famiglia di ragni appartenente all'ordine Araneae.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Il nome deriva dal greco παρὰ, parà cioè che è simile, che somiglia, per le somiglianze e i caratteri arcaici condivisi con la famiglia Archaeidae, ed il suffisso -idae, che designa l'appartenenza ad una famiglia.

Pararchaeidae, distribuzione

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

I generi e le specie hanno diffusione alquanto limitata e circoscritta alla sola Australia, Nuova Zelanda e Nuova Caledonia[1].

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Attualmente, a dicembre 2013, si compone di sette generi e 35 specie[1]:

  • Anarchaea Rix, 2006 - Tasmania, Australia (Nuovo Galles del Sud, Queensland)
  • Flavarchaea Rix, 2006 - Australia (Nuovo Galles del Sud, Queensland, Victoria, Australia meridionale e Australia occidentale), Tasmania, Nuova Caledonia
  • Forstrarchaea Rix, 2006 - Nuova Zelanda
  • Nanarchaea Rix, 2006 - Australia (Nuovo Galles del Sud, Queensland, Victoria), Tasmania
  • Ozarchaea Rix, 2006 - Australia (Nuovo Galles del Sud, Australia occidentale, Queensland), Nuova Zelanda, Tasmania
  • Pararchaea Forster, 1955 - Nuova Zelanda
  • Westrarchaea Rix, 2006 - Australia occidentale
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Lista delle specie di Pararchaeidae e Famiglie di Araneae.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b The world spider catalog, version 14.5, Pararchaeidae URL consultato il 4 gennaio 2014

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi