Mince pie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mince Pie
MincePieAlc1.jpg
Origini
Altri nomi Mutton pie, Shrid pie, Christmas pie
Luogo d'origine Regno Unito Regno Unito
Dettagli
Categoria dolce
Ingredienti principali pasta frolla, pasta sfoglia, frutta secca
Varianti Mincemeat tart
 

La mince pie è un dolce tradizionale inglese, che viene di solito consumato nel periodo di Natale e Capodanno.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una tortina ripiena, di solito del diametro di 5 - 7 centimetri, di pasta frolla dolce o di pasta sfoglia.

Il nome inglese del ripieno, mincemeat', richiama il contenuto che una volte era a base di carne (mincemeat).[2][3]

Nella sua forma rotonda, il dolce è spesso ripieno di una mistura a base di frutta chiamata fruitmince negli Stati Uniti, che contiene frutta secca (uva passa, ciliegie, albicocche, scorze d'arancia candite), spezie (cannella, noce moscata), noci o mandorle a pezzetti, sugna e un po' di liquore (di solito brandy o rum).

Dopo la cottura, la tortina viene guarnita spolverizzandola di zucchero, semolato o a velo.

Abbinamenti[modifica | modifica wikitesto]

La mince pie si può mangiare sia calda sia fredda (facendo attenzione nel riscaldarle al microonde, perché diventano molto calde in tempi rapidissimi). Dopo averla scaldata si può rimuovere con cura la parte superiore e riempirla di panna o salsa di burro al brandy perché vi si sciolga sopra e possa esaltarne il sapore. Anche una sottile fetta di formaggio, usata nello stesso modo, è un ottimo abbinamento per chi lo gradisce.

Folklore e tradizioni[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la tradizione popolare, le mince pie sono il cibo preferito di Babbo Natale. Per questo è necessario lasciare un piattino con una o due tortine sul bordo del caminetto (accompagnato da un bicchierino di brandy o di sherry e da una carota per la renna) come ringraziamento affinché le calze di Natale siano ben riempite di doni.[3][4]

Sempre secondo la tradizione, quando si prepara il ripieno per le mince pie bisogna sempre girare l'impasto in senso orario; girando in senso antiorario, infatti, si attirerebbe la cattiva sorte per l'anno a venire.

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Esistono diverse varianti della mince pie tra cui la mincemeat tart, di forma e sapore simili ma priva della copertura di pasta, come una crostata. Negli stati uniti la distinzione è meno rigida, ma al di qua dell'Atlantico è molto sentita e la confusione tra le due versioni è considerata un errore.

Con la pasta avanzata dalla realizzazione delle mince pie si fanno spesso dei pasticcini di mincemeat, (simili ai Cornish pasty), che possono essere mangiati con guarnizione di crema pasticciera all'inglese (custard), panna o gelato.

In Nuova Zelanda le mince pie sono effettivamente a base di carne, e in alcuni casi la ricetta prevede anche il formaggio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Irma von Starkloff Rombauer, Marion Rombauer Becker, Ethan Becker, Joy of Cooking: All about pies & tarts, Simon and Schuster, 2002, p. 55.
  2. ^ (EN) Mincemeat Information, Learn about mincemeat in Whats Cooking America. URL consultato il 25 agosto 2014.
  3. ^ a b (EN) The History of Mince Pies in whychristmas.com. URL consultato il 25 agosto 2014.
  4. ^ (EN) Christmas Mince Pies in Just Love Christmas. URL consultato il 25 agosto 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]