Eggnog

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'EP dei Melvins, vedi Eggnog (EP).
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la località dello Utah, vedi Eggnog (Utah).
Un bicchiere di eggnog

L'eggnog o egg nog è una bevanda alcolica tipica del periodo natalizio in Gran Bretagna, Stati Uniti, Canada e Lussemburgo, i cui ingredienti principali sono latte, uova, liquore (rum, brandy o whisky), noce moscata e altre spezie[1].

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il termine eggnog è composto da egg , "uovo" e nog, un termine antico inglese che indicava un tipo di birra molto forte[1][2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Ingredienti[modifica | modifica wikitesto]

Preparazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Versare il latte, il liquore e l'uovo in un recipiente e sbattere fino ad ottenere un composto omogeneo.
  • Aggiungere la noce moscata e lo sciroppo. Poi lasciar riposare in un recipiente o in vari bicchieri di vetro coperti da carta stagnola. Aggiungere preferibilmente il ghiaccio in parti non molto piccole, frantumato, nel drink.

Varianti e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

L'Eggnog è usato anche per la realizzazione di un cocktail ufficiale IBA: il Brandy egg nogg. La bevanda è diffusa in molti paesi di madrelingua anglosassone quali: Gran Bretagna, Stati Uniti e Canada, ma è anche diffusa in Lussemburgo. In alcuni paesi di lingua francese è noto come lait de poule.[1]

L'eggnog nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

Musica[modifica | modifica wikitesto]

Cinema e televisione[modifica | modifica wikitesto]

  • L'eggnog è citato nell'episodio 10 della 7ª stagione dei Simpsons. Nell'edizione italiana è tradotto in zabaione.
  • Nella puntata natalizia della serie Due fantagenitori, Natale tutti i giorni!, l'eggnog è la bevanda preferita del padre di Timmy il quale diventa, nell'episodio Il natale dei desideri, il supereroe Nog Man, un giustiziere sempre pronto a rifornire la gente di nog anche se vorrebbero bere altro. È affiancato dal fido aiutante super-cane Nog-Dog. Anche qui, nell'edizione italiana è tradotto in zabaione anche se solo all'inizio dell'episodio, poi viene chiamato sempre nog.
  • L'eggnog viene citato e anche bevuto dai fratelli Dean e Sam Winchester, della serie televisiva Supernatural, nell'episodio A Very Supernatural Christmas.
  • Alla fine della puntata 3x10 della serie televisiva Desperate Housewives, Natale a Wisteria Lane, Edie Britt si gusta una tazza di eggnog, successivamente verrà citato anche nella puntata 6x10 "Buon Natale" da Lee McDermott.
  • Si parla di eggnog nella puntata della seconda stagione, Il giorno della festa nella serie Tv The O.C..
  • Nella puntata di Big Bang Theory, The Bath Item Gift Hypothesys, Penny seduta sul divano di casa sua, degusta dell' Eggnog offrendolo al suo amico Leonard, che rifiuta in quanto allergico al lattosio. Penny allora gli dice che ha smesso di essere eggnog da oltre un'ora e che il brick contiene solo liquore.
  • Nella puntata 6x11 della serie Big Bang Theory, The Santa Simulation, Sheldon beve una tazza di Eggnog durante una "natalizia" partita al gioco di ruolo "Dungeons & Dragons".
  • Nell'episodio di Due uomini e mezzo, Walnuts and Demerol, alla vigilia di natale la famiglia Harper (e qualche ospite indesiderato) è riunita al completo a casa di Charlie, sorseggiando dell'eggnog preparato da Berta.
  • La puntata natalizia della serie American Dad!, For Whom the Sleigh Bell Tolls, vede Roger lamentare l'assenza di sbronza da eggnog con il titolare di un negozio di liquori.
  • La puntata natalizia della serie Melrose Place, Natale a Melrose Place, si vede Jake che invita Joe a bere un Eggnog e ad ascoltare il cd di natale di Elvis Presley e poi si vedono anche tutti gli inquilini festeggiare con una caraffa di Eggnog.
  • L'eggnog viene citato da Emmet nella settima puntata della quarta stagione di Queer as Folk, durante il natale improvvisato in memoria di Vic.
  • Nella puntata 12 della settima stagione di How I Met Your Mother, viene citato da Robin, mentre lei parla con Ted. Ella dice infatti di non avere bisogno di nient'altro a Natale per consolarsi oltre al suo eggnog.
  • Nella puntata 6X10 della serie Grey's Anatomy, citato dal padre di Meredith,mentre parla con lei di Richard Webber.
  • Nella puntata 2x09 della serie Happy Endings la scena si apre con l'inquadratura di tutti i protagonisti, al bar, che bevono 'eggnog' lasciando sul loro viso il famoso "baffo di latte" ed anche nella 3x07.
  • Nella puntata natalizia di Glee, Extraordinary Merry Christmas, la nona della terza stagione, dove le nuove direzioni realizzano uno special di natale per un'emittente locale, viene citato l'"eggnog".
  • Nel film Arma letale l'amico di guerra del sergente Murtaugh, Hansacker, viene ucciso mentre sta bevendo da un cartone di Eggnog.
  • Nella puntata 6202 di Beautiful, andata in onda in Italia il 12/09/2012 su canale 5, in casa Forrester si beve l'Eggnog per celebrare il giorno del ringraziamento.
  • Nella versione originale del film Una poltrona per due (in inglese Trading Places), quando Louis Winthorpe III e B.R. Valentine (Dan Aykroyd e Eddie Murphy) hanno capito il trucco dei Duke e progettano la riscossa ai loro danni, il maggiordomo Coleman (Denholm Elliott) si presenta nel soggiorno con un vassoio e dei bicchieri e chiede :"Eggnog?". In italiano la battuta è: "Aranciata signori?"
  • Nel film Un amore sotto l'albero, Rose Harrison invita a casa sua Marco, un collega che lavora nel suo stesso palazzo, dicendogli che non ha liquori in casa ma soltanto eggnog. Questo accetta volentieri, affermando anche che a lui piace molto l'eggnog.
  • Nell'episodio Il primo Natale senza Brian della dodicesima stagione della serie televisiva I Griffin Peter obbliga il padre di Lois a bere eggnog.
  • Nella puntata 5x12 della serie Pretty Little Liars, Emily offre dell'eggnog ad Hanna mentre sono riunite a casa sua per gli addobbi di Natale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Bowler, Gerry, Dizionario universale del Natale [The World Encyclopedia of Christmas], ed. italiana a cura di C. Corvino & E. Petoia, Newton & Compton, Roma, 2003, p. 129
  2. ^ Kitchen Project: The History of Eggnog
  3. ^ cfr. p. es. Bowler, Gerry, op. cit., p. 171

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]