Sneguročka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'opera di Rimskij-Korsakov, vedi La fanciulla delle nevi.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il film del 1952, vedi Sneguročka (film 1952).
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il film del 1969, vedi Sneguročka (film 1969).
Sneguročka raffigurata da Viktor Michajlovič Vasnecov
Sneguročka e Nonno Gelo in una cartolina natalizia russa

Sneguročka (in russo: Снегурочка?) o Snegurka (cirillico: Снегурка), ovvero la "Fanciulla di Neve" o "Nevina" (russo: sneg = "neve") è un personaggio del folclore russo, che si ritrova in varie fiabe e leggende popolari. A partire dall'epoca sovietica, tale figura è stata associata anche al periodo natalizio, e al Capodanno in modo particolare, dove compare come nipote del portatore di doni Nonno Gelo (Ded Moroz).[1][2][3][4]

Il personaggio, riconducibile probabilmente a credenze pagane degli antichi Slavi[1], divenne popolare nel XIX secolo grazie ad un'opera teatrale di Aleksandr Nikolaevič Ostrovskij.[1] Alla figura di Sneguročka sono state dedicate opere teatrali e musicali, film, ecc.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Sneguročka viene descritta come una bella ragazza dai capelli biondi a treccia, che porta un vestito azzurro bordato di pelliccia.[3]

Secondo la leggenda, Sneguročka sarebbe la figlia della Primavera e dell'Inverno[2] e fa la propria comparsa d'inverno, per poi fare ritorno nel lontano nord durante l'estate.[3] A lei è impedito di amare: se dovesse innamorarsi, il suo corpo si scioglie come la neve.[2]

Come accompagnatrice di Nonno Gelo, vive insieme a lui a Velikij Ustjug e distribuisce regali ai bambini a bordo di una slitta.[1][2]

Leggende[modifica | modifica wikitesto]

Una leggenda [1] racconta che Sneguročka era la figlia di due persone che non riusciavano ad avere figli e, per questo motivo, decisero di "fare" una figlia con della neve.[1] Un giorno, Sneguročka, che d'estate si sentiva sempre triste, andò in un bosco con altre ragazze per raccogliere dei fiori; le ragazze accesero poi un falò, attorno al quale si misero a saltare: lo fece anche Sneguročka, che però si sciolse diventando una nuvola.[1]

Un'altra leggenda[5] racconta che Sneguročka era la figlia della Fata Primavera e del Vecchio Inverno e che Jarilo, il Sole, l'aveva condannata a morire se mai si fosse innamorata di qualche ragazzo; per questo motivo, viene tenuta a lungo nascosta dalla madre. Un giorno però Sneguročka conosce Mizgir', il fidanzato della sua migliore amica e se ne innamora, ricambiata: questo sentimento però costa la vita a Sneguročka, che si scioglie colpita da un raggio di sole; Mizgir', affranto dal dolore, decide di togliersi la vita, gettandosi in un lago.

Il personaggio nel teatro[modifica | modifica wikitesto]

Il personaggio in musica[modifica | modifica wikitesto]

Il personaggio nel cinema[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g Of Russian origin: Snegurochka, in: Russiapedia
  2. ^ a b c d e f Kubilius, Kerry, Snegurochka. The Snow Maiden in Russian Culture, in: Go East Europe About.com
  3. ^ a b c Bowler, Gerry, Dizionario universale del Natale [The World Encyclopedia of Christmas], ed. italiana a cura di C. Corvino ed E. Petoia, Newton & Compton, Roma, 2003, p. 317
  4. ^ Bowler, Gerry, op. cit., p. 245
  5. ^ Leggende Russe - La fanciulla di neve Snegurochka (o: «Snegurka») (una versione), in: Parole d'autore
  6. ^ http://www.abt.org/education/archive/composers/minkus_l.html
  7. ^ Zazzerino: Nikolai Andrejewitsch Rimski-Korsakow: Snegurotschka [Снегурочка] / Schneeflöckchen
  8. ^ The Snow Maiden (opera) (Rimsky-Korsakov, Nikolay) - IMSLP/Petrucci Music Library: Free Public Domain Sheet Music
  9. ^ Tchaikovsky, Peter Ilich, 1840-1893. Snegurochka. Melodrama
  10. ^ Snegurochka (1952) su IMDb.it
  11. ^ Snegurochka in: Cine Medioevo
  12. ^ Snegurochka (1969) su IMDb.it

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]