Pandolce

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
PANDOLCE
Pandolce.jpg
Pandolce genovese
Origini
Luogo d'origine Italia Italia
Regione Liguria
Zona di produzione Genovesato
Dettagli
Categoria dolce
Riconoscimento P.A.T.
Settore Paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria
 
« Cose diesci se ghe föse,
pe poeì dì: dulcis in fundo,
dö-trae fette de pan döçe?...
Sae o menù completo e riondo... »

Il pandolce genovese o semplicemente pandolce (in ligure pandöçe o pan döçe, nel sanremese pan du bambin) è un prodotto tipico soprattutto del Genovesato, ma anche del resto della Liguria. È un dolce comune durante le festività natalizie: di forma circolare ne esistono due versioni "alto" e "basso", secondo la tradizione ne va tenuta da parte una fetta per i poveri e una per il giorno di San Biagio, il 3 febbraio. Storicamente la prima versione è stata la "alta", lievitata naturalmente e con tempi di preparazione molto lunghi, mentre solo alla fine del 1800 con l'introduzioni di lieviti chimici è nata la versione "bassa" molto più veloce da preparare. Nel Regno Unito è chiamato Genoa Cake ("torta di Genova"). Deriva forse dal dolce genovese del pane con lo zibibbo, secondo un'altra teoria deriva da un dolce importato dalla Persia[senza fonte]. Secondo alcuni fu un doge della Repubblica di Genova a bandire un concorso tra i maestri pasticceri di Genova per un dolce rappresentativo della ricchezza di Genova, nutriente, a lunga conservazione e adatto ai lunghi viaggi per mare[senza fonte].

Ingredienti[modifica | modifica wikitesto]

Talvolta nella ricetta viene aggiunto latte o vino Marsala o pistacchi.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

(EN) (IT) Sergio Rossi, Pandolce Genovese, Editori Sagep, 2011, ISBN 978-88-6373-150-7


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]