Zucca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Zucca (disambigua).
Esempi di zucca

Con il termine zucca vengono identificati i frutti di diverse piante appartenenti alla famiglia delle Cucurbitaceae, in particolare alcune specie del genere Cucurbita (Cucurbita maxima, Cucurbita pepo e Cucurbita moschata) ma anche specie appartenenti ad altri generi come ad esempio la Lagenaria vulgaris o zucca ornamentale. Il periodo di raccolta in Italia va da Settembre a tutto Novembre.

La zucca è comunemente usata nella cucina di diverse culture: oltre alla polpa di zucca, se ne mangiano anche i semi, opportunamente salati. La zucca è un ortaggio che si presta a mille ricette: si consuma cucinata al forno, al vapore, nel risotto o nelle minestre, fritta nella pastella. Particolarmente famosi sono i tortelli alla mantovana, ripieni appunto dell'omonima varietà di zucca. Dai semi si ottiene un olio rossiccio usato in cosmesi e cucina tradizionale. Nei paesi anglosassoni la zucca è utilizzata per la costruzione della Jack-o'-lantern, caratteristica lanterna rudimentale utilizzata durante la festa di Halloween per scacciare Spiriti maligni che secondo la leggenda vagano sperduti sulla terra e si dice che se una persona o un animale posseduto da uno di questi spiriti si avvicini alla casa in cui è presente una zucca quest ultima si illumini di un azzurro intenso e lo spirito che tenta di entrarvi viene intrappolato nella fiamma della zucca

La zucca è stata importata in Europa dai coloni spagnoli dall'America.

Jack-o'-lantern, una zucca intagliata e illuminata internamente, è il simbolo di Halloween.
Diversi tipi di zucca.
Fiore di Zucca
Semi di zucca
zucche ornamentali

Alcuni tipi di zucche[modifica | modifica sorgente]

Le specie più usate in cucina in Italia sono, per esempio, Cucurbita maxima, come la Zucca Marina di Chioggia, e Cucurbita moschata, come la Zucca di Napoli.

Altri nomi comuni di zucche:

Zucca di Sicilia

  • Zucca a Casett
  • Zucca ad Anfora
  • Zucca Baby Boo
  • Zucca Big Max
  • Zucca Butter Cup
  • Zucca Butternut
  • Zucca Crown of Torns
  • Zucca dai sette anni
  • Zucca Delica
  • Zucca di Halloween
  • Zucca Flat Stripped
  • Zucca Gialla
  • Zucca Hubbard
  • Zucca Mammouth
  • Zucca mantovana[1]
  • Zucca Marina di Chioggia
  • Zucca Moscata di Provenza
  • Zucca Nest Egg
  • Zucca Patisson Orange
  • Zucca Queensland Blue
  • Zucca Quintale
  • Zucca Spaghetti
  • Zucchina spinosa
  • Zucca Tan Cheese
  • Zucca Turbante turco
  • Zucca Trombetta D'Albenga:

La zucca di Albenga non è molto conosciuta; ha molti nomi come: zucca trombetta, zucca a tromba, tromboncino di Albenga, che sono o sono stati in passato comunemente attribuiti a questo particolare tipo di zucca, fanno chiaramente riferimento alla sua caratteristica forma allungata, lievemente ricurva e un po' ingrossata ad una delle estremità. Le caratteristiche di questa pianta sono simili a quelle della zucca marina di Chioggia.

I semi di zucca sono l'alimento che contiene la maggiore quantità di arginina. Tostati e non salati, da assumere dopo il pasto in genere quello serale, vengono utilizzati come rimedio fitoterapico, ad esempio per l'ipertrofia prostatica benigna. La tostatura o una scarsa masticazione impediscono l'assorbimento delle sostanze nutrienti solubili in acqua come la tiamina, riboflavina , niacina e vitamine B6 , B12 e C.[senza fonte]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali della regione Lombardia, Agricoltura.regione.lombardia.it, 22 aprile 2010. URL consultato il 20 gennaio 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]