Cucurbitaceae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cucurbitacee
Riesenkürbis Kurpfalzhof Oktober 2011.JPG
Cucurbita maxima
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Violales
Famiglia Cucurbitaceae
Classificazione APG
Regno Plantae
(clade) Eudicotiledoni
(clade) Rosidi
(clade) Eurosidi I
Ordine Cucurbitales
Famiglia Cucurbitaceae
Generi
  • vedi testo

Le Cucurbitacee (Cucurbitaceae, Juss.) sono una famiglia di angiosperme appartenenti all'ordine Violales (Cucurbitales secondo la classificazione APG II).

Il loro frutto è un peponide. Tra le più familiari per l'uomo, sono da ricordare: la zucchina, la zucca, il cetriolo, il cocomero ed il melone.

Caratteristiche comuni[modifica | modifica wikitesto]

Le Cucurbitacee sono piante originarie dei paesi tropicali. Tra tutte le sue specie, solo una decina riescono a sopravvivere nelle regioni a clima temperato. Tutte le Cucurbitacee temono il freddo e devono essere protette dagli sbalzi improvvisi di temperatura. Il nome stesso della famiglia indica la principale caratteristica dei suoi rappresentanti, quella cioè di avere fusti angolosi, ruvidi, striscianti o rampicanti, con viticci ramosi posti accanto alle foglie. Deriva infatti da "corb", una parola della lingua sanscrita che significa "attorcigliarsi", "strisciare". Le Cucurbitacee sono piante, in genere, annuali, raramente perenni. Sono quasi tutte piante erbacee, cioè non hanno fusto legnoso. I loro frutti, detti "pepònidi", sono rivestiti di una scorza più o meno dura ed hanno una polpa carnosa nella quale sono presenti numerosi semi. Pur avendo tutti le stesse caratteristiche, sono assai diversi di dimensione e di peso: basti pensare all'enorme differenza tra la zucca, che può raggiungere anche 90-100 chili di peso, e il cetriolo di soli 2-3 ettogrammi. Altra caratteristica comune delle Cucurbitacee è quella di avere i fiori gamopetali (cioè con i petali uniti tra loro), le cui corolle, a forma di stella, sono sempre formate da 5 petali.

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

Comprende circa 825 specie suddivise in 119 generi:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica