Zona temperata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Clima temperato)

Per zona temperata si intende l'area geografica compresa tra i 30 e i 60 gradi di latitudine (altri indicano con tale nome, in ogni emisfero, la zona compresa tra il tropico e il circolo polare). Nell'emisfero boreale, alle medie latitudini, le terre emerse sono molto estese.

Oltre all'Europa, fanno parte di quest'area climatica il Canada meridionale, gli Stati Uniti, la Cina e l'Asia centrale. Nell'emisfero australe, invece, alle stesse latitudini, sono pochissime le terre emerse: la zona meridionale dell'America Latina, comprendente la Patagonia, Argentina e parte del Cile, il Sudafrica, il sud dell'Australia, la Nuova Zelanda e la Tasmania rappresentano gli ambienti temperati.

[modifica | modifica wikitesto]

Il clima[modifica | modifica wikitesto]

Zone della Terra caratterizzate dal clima temperato

Il clima temperato comprende i numerosi climi delle zone comprese tra i paralleli 30° e 50° in entrambi gli emisferi. Nella classificazione dei climi di Köppen è simboleggiato con C.

Classificazione di Köppen[modifica | modifica wikitesto]

La classificazione di Köppen considera temperato (o temperato caldo, contrapposto al temperato freddo con cui talvolta si indica il clima boreale) qualsiasi clima il cui mese più freddo ha una temperatura compresa tra -3 °C e 18 °C e le cui precipitazioni sono superiori a quella dei climi aridi. A sua volta la classe climatica si dividerebbe in clima mediterraneo, clima sinico e clima temperato umido o, secondo altri, in clima mediterraneo, clima "subtropicale umido" e clima oceanico. Si tratta di una classe piuttosto ampia e per questo soggetta a critiche in particolare da Trewartha e da Griffiths, che l'hanno divisa in due classi distinte.

Clima temperato freddo[modifica | modifica wikitesto]

Il clima temperato freddo si può chiamare anche boreale e si divide in due diversi climi: il clima temperato fresco con estati calde e il clima temperato freddo con inverni freddi.

Il primo è caratterizzato da un inverno freddo con la temperatura del mese più fredda inferiore a 0 °C. Le estati sono calde con temperatura media tra i 15 °C e i 20 °C e possono avere massime attorno ai 30 °C. Le zone tipiche di questo clima sono quelle dell'Europa settentrionale, orientale e centrale.

Il secondo è il clima che ha un inverno freddo e lungo con temperature di anche -50 °C. Le estati sono invece generalmente più fresche, attorno ai 10 °C. Le zone tipiche di questo clima sono il Canada, l'Alaska e la Siberia.

Clima temperato fresco[modifica | modifica wikitesto]

Il clima temperato fresco indicato come Cw ha la temperatura del mese più freddo superiore ai 0 °C. La classificazione di questo tipo climatico appare abbastanza complicata, tant'è che è divisa in ben 12 sottoclassi (e tre di queste appaiono ulteriormente suddivise). Semplificando si può dire che è diviso in clima della foresta e clima della steppa.

Il primo, umido, è suddiviso a sua volta in clima oceanico, sub-oceanico, subcontinentale e continentale ed è associato alla foresta temperata a latifoglie.

Il secondo, secco, è diviso a sua volta in classi dipendenti soprattutto dal grado di aridità ed è tipico delle steppe continentali.

Il clima temperato oceanico è quello delle coste occidentali dei continenti: il nordovest degli Stati Uniti d'America (lo stato di Washington), la Tasmania, la Nuova Zelanda, l'Arcipelago britannico, le zone atlantiche della Francia, le coste del Mar del Nord e della a Manica. Caratteristica precipua di questo tipo di clima sono il totale annuale delle precipitazioni e la debole escursione termica. Le estati non sono quasi mai aride, a parte qualche eccezione, come ad esempio l'estate 2005 nell'Europa occidentale.

Clima temperato caldo[modifica | modifica wikitesto]

Il clima temperato caldo è caratterizzato da temperatura del mese più freddo superiore ai 10 °C, ma per l'emisfero boreale può scendere fino ai 5 °C; comprende varie sottoclassi di climi, dal clima umido dell'Asia orientale e degli Stati Uniti del Sud a quello semidesertico e desertico. Il clima mediterraneo non rientra in questa categoria e inoltre a seconda della posizione geografica (proprio la presenza del mare stesso ad esempio) si possono avere delle modifiche climatiche e meteorologiche anche importanti come diluvi o periodi di aridità estivi.