Metacrilato di metile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Metacrilato di metile
formula di struttura e modello molecolare
Methyl methacrylate-3d.png
Nome IUPAC
2-metilpropenoato di metile
Nomi alternativi
metilmetacrilato
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C5H8O2
Massa molecolare (u) 100,12
Aspetto liquido incolore
Numero CAS [80-62-6]
PubChem 6658
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 0,94
Solubilità in acqua 16 g/l a 20 °C
Temperatura di fusione −48 °C (225 K)
Temperatura di ebollizione 100 °C (373 K)
Tensione di vapore (Pa) a 293 K 4700
Proprietà termochimiche
C0p,m(J·K−1mol−1) 191,2
Indicazioni di sicurezza
Flash point 10 °C (283 K)
Limiti di esplosione 2,1 - 12,5% vol.
Temperatura di autoignizione 430 °C (703 K)
Simboli di rischio chimico
facilmente infiammabile irritante

pericolo

Frasi H 225 - 335 - 315 - 317
Consigli P 210 - 262 - 280 - 301+310 - 315 [1]

Il metacrilato di metile è l'estere dell'acido metacrilico e del metanolo.

A temperatura ambiente è un liquido incolore, infiammabile, irritante, dall'odore caratteristico. Data la sua elevata tendenza a polimerizzare spontaneamente, viene conservato con aggiunta di tracce di composti stabilizzanti (ad es. idrochinone), capaci di inibire la reazione di polimerizzazione.

Sintesi[modifica | modifica wikitesto]

Una delle possibilità ("ACH route") è partire da acetone e dall'acido cianidrico; la cianidrina ottenuta viene poi fatta reagire con metanolo e acido solforico che saponificano ed esterificano il gruppo nitrile -CN e disidratano la molecola

sintesi del metacrilato di metile da acetone e acido cianidrico


Il principale impiego del metacrilato di metile è la produzione del corrispondente polimero, il polimetilmetacrilato, o PMMA, commercialmente noto come Plexiglass.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ scheda del metacrilato di metile su IFA-GESTIS
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia