VG (gas nervino)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
VG (gas nervino)
Struttura del VG
Struttura del 3D VG
Nome IUPAC
2-dietossifosforilsulfanil-N,N-dietiletanammina
Nomi alternativi
Metramac
Inferno
Metram
Tetram
Amiton
O,O-dietil S-[2-(dietilammino)etil] fosforotioato
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C10H24NO3PS
Massa molecolare (u) 269,38
Aspetto liquido
Numero CAS [78-53-5]
PubChem 6542
Proprietà tossicologiche
LD50 (mg/kg) 3,3 (ratto, orale)[1]
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
Molto tossico
Frasi R 26/27/28

Il VG è un agente nervino appartenente alla serie V. Fu descritto originariamente dai chimici Ranajit Ghosh e J.F. Newman che studiarono gli insetticidi organofosforici per l'Imperial Chemical Industries. Il VG fu posto in commercio nel 1954 con il nome Amiton ma venne successivamente ritirato in quanto troppo tossico.[2] L'esercito britannico si interessò al possibile utilizzo della sostanza come arma chimica sviluppando altri composti correlati.

La sua tossicità è circa 1/10 del VX, l'agente nervino maggiormente tossico, ed è simile a quella del Sarin.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) cas number 78-53-5
  2. ^ (EN) Nerve Agents: General
  3. ^ Summary of CWC-Schedules and their Relevance to Chemical Warfare in Australia's National Authority for the Chemical Weapons Convention. URL consultato il 29 aprile 2011.