Benzoato di benzile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Benzoato di benzile
formula di struttura
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C6H5COOCH2C6H5
Massa molecolare (u) 212,25 g/mol
Aspetto liquido incolore
Numero CAS [120-51-4]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 1,12 (20 °C)
Solubilità in acqua (20 °C) insolubile
Temperatura di fusione 21 °C (294 K)
Temperatura di ebollizione 324 °C (597 K)
Indicazioni di sicurezza
Flash point 158 °C (431 K) (vaso chiuso)
Temperatura di autoignizione 480 °C (753 K)
Simboli di rischio chimico
irritante pericoloso per l'ambiente

attenzione

Frasi H 302 - 411
Consigli P 273 [1]

Il benzoato di benzile è l'estere dell'acido benzoico e dell'alcol benzilico.

A temperatura ambiente si presenta come un liquido incolore dal tenue odore aromatico. Puro è un composto nocivo; in natura è uno dei componenti del Balsamo del Tolù.

Gel ed emulsioni contenenti benzoato di benzile trovano uso medico nel trattamento della scabbia, di cui uccidono l'acaro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ scheda del benzoato di benzile su IFA-GESTIS
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia

H302: Nocivo se ingerito. H411: Tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.