Glucosio-6-fosfato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Glucosio-6-fosfato
Glucose-6-Phosphate.svg
Beta-D-glucose-6-phosphate-3D-balls.png
Nomi alternativi
D-Glucopiranosio-6-fosfato
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C6H13O9P
Massa molecolare (u) 260,136
Numero CAS [56-73-5]
PubChem 208
Indicazioni di sicurezza
La sintesi di glucosio-6-fosfato (prima tappa della glicolisi), ad opera dell'enzima esochinasi

Il glucosio-6-fosfato (G6P) è un intermedio metabolico della glicolisi, la via catabolica del glucosio. Il glucosio presente nel sangue entra nella cellule attraverso la membrana plasmatica e viene immediatamente fosforilato sul carbonio 6 (la fosforilazione è un processo chimico che comporta l'aggiunta di un gruppo fosfato) dall'enzima esochinasi. Una volta fosforilato, può essere indirizzato verso tre vie metaboliche. La prima, presente in tutte le cellule, è la via della glicolisi che è deputata alla produzione di ATP; la seconda, è la via dei pentosi (utile alla cellula per produrre il ribosio-5-fosfato ed il NADP ridotto); la terza, presente solo nel fegato e nei muscoli, è la via della glicogeno sintesi che porta alla formazione rispettivamente del glicogeno epatico e del glicogeno muscolare ed è utile come riserva di glucosio nei casi di necessità cellulare.