Acetato di etile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Acetato di etile
Formula di struttura
Modello a sfere e bastoncini
Modello 3D della molecola
Nome IUPAC
etanoato di etile
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare CH3COOC2H5
Massa molecolare (u) 88,10 g/mol
Aspetto liquido incolore
Numero CAS [141-78-6]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 0,90 (20 °C)
Solubilità in acqua 85,3 g/l (20 °C)
Temperatura di fusione −83 °C (190 K)
Temperatura di ebollizione 77 °C (350 K)
Indicazioni di sicurezza
Flash point −4 °C (269 K)
Limiti di esplosione 2,1 - 11,5 Vol%
Temperatura di autoignizione 460 °C (733 K)
Simboli di rischio chimico
facilmente infiammabile irritante

pericolo

Frasi H 225 - 319 - 336 - EUH066
Consigli P 210 - 240 - 305+351+338 [1]

L'acetato di etile è l'estere dell'etanolo e dell'acido acetico.

A temperatura ambiente si presenta come un liquido volatile, incolore e dal gradevole odore fruttato; è un composto molto infiammabile, irritante.

Trova largo uso come solvente per vernici, resine e colle essendo relativamente meno tossico di altri solventi clorurati.

Viene preperato mediante riscaldamento a riflusso e successiva distillazione di una miscela di acido acetico glaciale ed etanolo, in presenza di acido solforico concentrato come catalizzatore.

CH3COOH + CH3CH2OH → CH3COOCH2CH3 + H2O

Dato che la reazione è reversibile e produce un equilibrio chimico, la resa è piuttosto bassa, a meno che l'equilibrio non venga spostato a destra tramite la rimozione dell'acqua che si forma. Le rese della sintesi possono essere migliorate partendo dal cloruro di acetile anziché dall'acido acetico e conducendo la reazione in presenza di una base che rimuova l'acido cloridrico, ad esempio la piridina.

L'acetato di etile subisce facilmente idrolisi convertendosi in acido acetico ed etanolo se scaldato in presenza di soluzioni acquose di acidi forti o basi forti.

È presente anche nell'aceto ed è il principale composto che determina il forte odore del prodotto alimentare (l'acido acetico è meno volatile).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ scheda dell'acetato di etile su IFA-GESTIS
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia