Honda Crossrunner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Honda Crossrunner
Honda VFR 800X Crossrunner.jpg
Costruttore Flag of Japan (bordered).svg Honda
Tipo Stradale
Produzione dal 2011
Modelli simili BMW F800 GS

Triumph Tiger 800

La Crossrunner è una motocicletta Honda, la cui prima presentazione risale all'EICMA del 2010 e la cui produzione da parte dalla casa giapponese è iniziata nel 2011 con le prime consegne all'inizio dell'estate.

Il contesto[modifica | modifica sorgente]

Honda ha commissionato lo sviluppo di questo modello ad un team di designer europeo presso il centro di ricerca e sviluppo di Roma[1] con il compito di rispondere alle richieste di mercato per una moto potente e versatile, adatta anche a lunghi viaggi. Lo sviluppo ha contemplato anche numerose sessioni di test in galleria del vento per ottimizzarne le forme e garantire la stabilità in condizioni diverse[2].

La base meccanica su cui è stato sviluppato il modello è la stessa della Honda VFR con un propulsore a 4 tempi quadricilindrico in configurazione a V dotato di iniezione elettronica e raffreddato a liquido; la cilindrata è di 782 cm³ e la potenza dichiarata è di 74,9 kW.

Il telaio è a doppio trave in alluminio mentre l'impianto di sospensioni presenta anteriormente una forcella con steli da 43 mm e posteriormente un monoammortizzatore; l'impianto frenante è composto da una coppia di freni a disco da 296 mm all'anteriore e da un disco singolo da 256 mm ed è dotato di ABS e frenata integrale.

Esteticamente presenta una carenatura anteriore semi-integrale con una protuberanza anteriore a becco simile a quelle già presenti anche su modelli BMW e Ducati per offrire una protezione aerodinamica nei viaggi; è prevista anche la possibilità dell'installazione di motovalige e bauletto posteriore.

Per quanto esteticamente si presenti con una impostazione piuttosto alta che richiama le motociclette da enduro, le prime prove hanno però denotato una sua maggiore predilezione per gli usi non in fuoristrada[3].

Caratteristiche tecniche - Honda Crossrunner
Paris - Salon de la moto 2011 - Honda - Crossrunner - 002.jpg
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt.) 2.130 × 799 × 1.243 mm
Altezze Sella: 816 mm - Minima da terra: 140 mm
Interasse: 1.464 mm Massa a vuoto: 240,4 kg Serbatoio: 21,5
Meccanica
Tipo motore: 4 cilindri a V (90°) VTEC Raffreddamento: a liquido
Cilindrata 782 cm³ (Alesaggio 72,0 x Corsa 48,0 mm)
Distribuzione: DOHC Alimentazione: Iniezione elettronica PGM-FI
Potenza: 74,9 kW a 10.000 giri Coppia: 72,8 N m a 9.500 giri Rapporto di compressione: 11,6:1
Frizione: Lubrificata, multidisco con molle Cambio: sequenziale a 6 marce
Accensione Digitale transistorizzata a controllo computerizzato, con anticipo elettronico
Trasmissione a catena
Avviamento elettrico
Ciclistica
Telaio A diamante, con doppia trave in alluminio
Sospensioni Anteriore: Forcella telescopica a cartuccia da 43mm, escursione 108mm / Posteriore: Pro-Link con monoammortizzatore caricato a gas HMAS, escursione 119 mm
Freni Anteriore: Due dischi idraulici flottanti da 296 mm. pinze a 3 pistoncini con C-ABS / Posteriore: Disco idraulico da 256 mm, pinza a 2 pistoncini con C-ABS
Pneumatici Anteriore: 120/80 raggio 17 Posteriore: 180/55 raggio 17
Prestazioni dichiarate
Velocità massima limitatore a 200 km/h
Consumo 16 km/l (dichiarato)
Fonte dei dati: cartella stampa Honda

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Presentazione all'EICMA
  2. ^ Prova su motosprint.it
  3. ^ Prova su Omnimoto.it

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]