Honda Transalp

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Honda Transalp
Transalp img 2571.jpg
Un Transalp XL600V
Costruttore Flag of Japan.svg Honda
Tipo Enduro Stradale
Produzione dal 1987

Honda Transalp è una motocicletta prodotta in Giappone dalla Honda. Ne esistono diverse versioni a seconda dell'anno di produzione: XL600V, XL650V e XL700V dove il numero esprime la cilindrata. Tutte le moto Transalp dispongono di un motore quattro tempi bicilindrico a V raffreddato a liquido.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo prototipo è stato costruito nel 1985 con un motore 500 cm³. In seguito, ulteriori sviluppi introdussero un aumento della cilindrata fino a 600 cm³.

Modelli[modifica | modifica wikitesto]

Honda Transalp XL650V versione 2001 Black
  • XL600V dal 1987 - disponibile negli Stati Uniti dal 1989.
  • XL650V dal 2000.
  • XL700V del 2008.

Il modello Transalp del 2008 rafforza le prestazioni della moto sulla strada, con pneumatici all'avanguardia, sella più bassa. La XL700V è caratterizzata da un motore a quattro tempi raffreddato a liquido, avente otto valvole ed un singolo albero a camme.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Caratteristiche tecniche - Honda XL600V Transalp - 1991
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt.) 2265 × 865 × 1265 mm
Altezze Sella: 850 mm - Minima da terra: 200 mm
Interasse: 1505 mm Massa a vuoto: 183 kg Serbatoio: 18 l
Meccanica
Tipo motore: bicilindrico a V longitudinale quattro tempi Raffreddamento: a liquido
Cilindrata 583 cm³ (Alesaggio 75 x Corsa 66 mm)
Distribuzione: monoalbero comandata da catena Morse e 3 valvole per cilindro (2 di aspirazione, 1 di scarico) Alimentazione: due carburatori Keihin CV 34 a depressione
Potenza: 55 CV a 8.000 giri/min Coppia: 5,4 kgm (53 Nm) a 6.000 giri/min Rapporto di compressione: 9,2:1
Frizione: multidisco in bagno d'olio a comando meccanico Cambio: 5 marce a pedale con ingranaggi sempre in presa
Accensione elettronica CDI a transistor, due candele per cilindro
Trasmissione primaria a ingranaggi a denti dritti; secondaria a catena
Avviamento elettrico
Ciclistica
Telaio doppio trave superiore in tubi rettangolari d'acciaio e monoculla sdoppiata in tubi a sezione tonda
Sospensioni Anteriore: forcella teleidraulica con steli da 41 mm / Posteriore: forcellone oscillante e monoammortizzatore teleidraulico regolabile nel precarico (sistema "Pro-Link")
Freni Anteriore: a disco, diametro 276 mm / Posteriore: a disco, diametro 240 mm
Pneumatici Dunlop, Bridgestone o Yokohama, anteriore: 90/90-21; posteriore: 130/80-17
Prestazioni dichiarate
Velocità massima 175 km/h
Altro
Dati rilevati da Motociclismo: velocità massima 173 km/h; 400 metri da fermo in 13,358 secondi (velocità d'uscita 153,820 km/h); consumo medio 16 km/l
Fonte dei dati: Maurizio Gissi, Compromesso storico, Motociclismo maggio 1991

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Moto Portale Moto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Moto