Gadidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Gadidae
Gadus morhua Cod-2b-Atlanterhavsparken-Norway.JPG
Gadus morhua
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa Bilateria
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Infraclasse Teleostei
Superordine Paracanthopterygii
Ordine Gadiformes
Famiglia Gadidae
Rafinesque, 1810

I Gadidae sono una famiglia di pesci ossei dell'ordine dei Gadiformes a cui appartengono numerose specie ittiche molto importanti per la pesca commerciale come il merluzzo e l'eglefino.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Le specie di questa famiglia sono distribuite quasi esclusivamente nell'emisfero boreale sia nell'Oceano Atlantico che nelPacifico (solo la specie Micromesistius australis popola le acque temperato fredde dell'emisfero sud), soprattutto alle alte latitudini e nei mari artici[1]. Nel mar Mediterraneo sono presenti sei specie: Gadiculus argenteus, Merlangius merlangus (areale relitto nel nord Adriatico), Micromesistius poutassou, Trisopterus capelanus, Trisopterus luscus (occasionale), Trisopterus minutus (occasionale)[2].

La maggior parte delle specie ha abitudini demersali, si possono trovare da ambienti relativamente costieri a profondità di un migliaio di metri[1].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di solito di pesci dalla forma piuttosto allungata, dotati di tre pinne dorsali e due anali. Le pinne ventrali sono impiantate in posizione anteriore all'inserzione delle pinne pettorali. Nella maggior parte delle specie è presente un barbiglio sotto il mento[1].

Il merluzzo bianco (Gadus morhua) raggiunge i 2 metri ed è la specie di maggiori dimensioni[1].

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Diverse specie formano banchi. Sono note anche migrazioni a lungo raggio[1].

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Sono carnivori, si nutrono prevalentemente di invertebrati bentonici e pesci[1].

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Le uova vengono deposte sul fondo[1].

Pesca[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di una famiglia di enorme importanza per la pesca commerciale dell'emisfero boreale, seconda solo ai Clupeidae in termini di pesce sbarcato a livello mondiale[1]. Alcune specie di rilevante importanza commerciale sono il merluzzo bianco (Gadus morhua), l' eglefino (Melanogrammus aeglefinus), il merluzzo giallo o pollack (Pollachius pollachius), il merluzzo nero (Pollachius virens) e il merluzzo d'Alaska o pollack d’Alaska (Theragra chalcogramma).

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Le famiglie Lotidae e Phycidae sono state a lungo incluse a livello di sottofamiglia nei Gadidae[1].

Specie[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g h i Scheda da Fishbase. Vedi collegamenti esterni.
  2. ^ (EN) Lista delle specie mediterranee da Fishbase
  3. ^ Lista delle specie da Fishbase. Vedi collegamenti esterni.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci