Mallotus villosus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Capelano
Mallotus villosus.gif
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Osmeriformes
Famiglia Osmeridae
Genere Mallotus
Specie M. villosus
Nomenclatura binomiale
Mallotus villosus
(Müller, 1776)

Mallotus villosus, unica specie del genere Mallotus, conosciuto comunemente con il nome anglosassone di Capelin o Capelan (it.:Capelano), è un pesce anadromo appartenente alla famiglia Osmeridae.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome scientifico del genere, Mallotus, deriva dall'unione delle parole greche mallos, lana + otus, aggettivo indicante la qualità: i descrittori si riferivano alla caratteristica forma delle scaglie dei maschi durante il periodo riproduttivo, che appaiono con bordi sfrangiati tali da far apparire morbidi, "pelosi" (il nome della specie è proprio villosus) o simili a nuvole i fianchi di questi individui.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è diffusa in tutte le acque comprese tra il Circolo Polare Artico e il 40º parallelo nord, Mar Mediterraneo escluso. È anadroma (si riproduce nelle acque dolci ma vive in acque salate) e può vivere in acque dolci, salate e salmastre comprese tra 0 e -700 metri di profondità (in pratica i maggiori fiumi e laghi afferenti alle acque oceaniche dove è diffuso).

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il Capelano è un pesce dal corpo allungato e sottile, compresso ai fianchi, con occhi grandi. Le pinne sono piccole e robuste, è presente la pinna adiposa. La livrea è argentea con riflessi bluastri, il ventre bianco argenteo. Il maschio si riconosce dalla femmina per via del muso più corto e per le pinne più sviluppate.
Raggiunge una lunghezza massima di 20 cm (la femmina fino a 25 cm) per un'età massima di 10 anni.

Migrazione dei Capelani islandesi
Area di migrazione
Area in verde: zona di caccia degli adulti
Area in blu: distribuzione dei giovani
Frecce verdi: migrazioni per il cibo
Frecce blu: ritorno dall'area del cibo
Area in rosso e frecce rosse: migrazioni degli adulti
verso la zona di riproduzione (area in rosso) e rotte di migrazione dei banchi di avannotti e giovani

Migrazione[modifica | modifica wikitesto]

I capelani diffusi nell'area intorno all'Islanda sono interessati da un'importante migrazione, studiata per comprendere meglio il ciclo vitale di questa specie e favorirne la pesca, importante industria islandese.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Si riproduce in primavera dopo aver raggiunto le località dove avviene la fregola attraverso lunghe migrazioni: i maschi giungono sulle coste qualche giorno prima delle femmine, formando grandi banchi sottocosta, per poi spesso entrare nelle acque dolci dell'entroterra costiero, dove avviene la riproduzione. Ogni femmina può deporre 6.000-12.000 uova.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie si nutre di piccoli pesci, vermi, crostacei e altri invertebrati marini.

Un pulcinella di mare cattura alcuni capelani

Predatori[modifica | modifica wikitesto]

È una delle principali prede del merluzzo e del pulcinella di mare.

Pesca e conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene non molto conosciuta nell'area mediterranea questa specie è ampiamente pescata e commerciata in Nord Europa e, con minor diffusione, anche in Russia, Stati Uniti e Canada. Le sue uova sono preparate come il caviale, il pesce è consumato affumicato o fritto.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Mallotus villosus in FishBase. URL consultato il 20/07/2010.

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci